Come le persone transgender scelgono i loro nomi

Identità

Come le persone transgender scelgono i loro nomi

'Sembrava giusto? Ti è sembrato reale? Ti sentivi come a casa?

2 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Lydia Ortiz
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Molte persone transgender scelgono nuovi nomi da inserire prima, durante o dopo il passaggio al loro vero genere, sia perché il loro nome morto (dato a una persona alla nascita) è troppo maschile o femminile, troppo binario o semplicemente no adattali più.

Il processo legale di modifica del nome, a seconda dello stato, può essere noioso e frustrante. Richiede risorse finanziarie per pagare le spese processuali e arrivare fisicamente alle istituzioni burocratiche e molto altro. Richiede anche molta energia emotiva per sottoporsi al processo, specialmente quando non sei andato con il tuo nome legale da anni. Ci sono dossi sulla strada che qualcuno potrebbe incontrare anche dopo aver cambiato il proprio nome legalmente.

Ma anche prima di cambiare il tuo nome su documenti legali, devi compiere il primo passo: scegliere effettivamente un nome. Ovviamente, non è necessario cambiare legalmente il tuo nome per iniziare ad assumere un nuovo nome, ma per molti, cambiare il tuo nome è un enorme passo per affermare la tua identità di genere.

E a volte, un nuovo nome non è solo un nuovo nome; ne include anche un ultimo. La modifica del cognome può rappresentare un nuovo tipo di indipendenza, in particolare per le persone transgender che sono state respinte dalle loro famiglie a causa della loro identità, ma, soprattutto, rappresenta chi doveva essere sempre una persona.

Quindi, come puoi anche iniziare a scegliere un nome per il resto della tua vita? Teen Vogue ha chiesto a 16 persone transgender come hanno scelto i nomi con cui vanno oggi. Alcuni usavano libri con nomi per bambini mentre altri erano ispirati a significati e traduzioni più profondi dietro i loro nomi. Ecco le loro storie piene di amore per se stessi.

Elijah Emerson Buchanan Doss, 20, Pennsylvania

Il nome Elia è profondamente radicato in me. Da bambino, odiavo il mio nome morto e desideravo sempre un nome più maschile. In seconda media, io e il mio migliore amico abbiamo deciso di darci un altro soprannome di 'ragazzo'. Ho scelto il nome Elia a causa di un libro che stavo scrivendo all'epoca con un personaggio di nome Elia, era tutto ciò a cui aspiravo davvero. Il nome era adorabile per me. Quando sono uscito transgender a 18 anni, sono andato da Emerson, che è il mio secondo nome. Alcuni altri significativi mi hanno detto che il nome Elia non mi andava bene. Dopo che quelle relazioni finirono, ho scelto Elia come il mio nome. Non ho mai guardato indietro, il nome mi è di casa.

Violet Edgar, 36 anni, California

Ho ottenuto il mio nome, come molti di noi, fingendo di essere qualcuno online. Nel mio caso, è stato dal mio ruolo di interpretare un mio personaggio originale - tecnicamente una versione del mio personaggio scambiata per genere, che era originariamente maschio - in un certo fandom. Ho dato il nome ai suoi capelli (viola - il mio colore preferito) e, quando ho iniziato a incontrare i miei amici online alle convention, avevo bisogno di qualcosa per passare. Non avevo programmato che diventasse il mio vero nome, ma ho scoperto che mi ero abituato alle persone che mi chiamavano così - e piuttosto mi è piaciuto molto. Quindi, quando è arrivato il momento di scegliere un nome per me stesso quando sono uscito, è stata davvero la scelta più ovvia.

Lucas, 22 anni, Illinois

Ho scelto il mio nome consultando gli elenchi sui siti Web dei nomi dei bambini e trovando quelli che mi sentivo in forma con me, quindi l'ho ridotto a un elenco di circa cinque. Ho portato quelli in giro su un taccuino per un po 'prima di fare qualcosa al riguardo. Alla fine, sono stato di fronte a uno specchio e ho detto loro un mucchio mentre mi guardavo per vedere se si adattavano a me come persona. Ho scelto quello che ho fatto perché mi sembrava giusto, mi piaceva il significato e non era ambiguo (per quanto riguarda il genere). Ho scelto il mio nome ebraico per il significato e per la relazione amorevole e strana tra David e Jonathan.

Annuncio pubblicitario

Salem Kentish, 21, Georgia

In realtà ho smesso di seguire il mio cognome prima ancora di rendermi conto di essere transgender all'età di 17 anni! Sono andato da Babydoll per un anno fino a quando ho iniziato a provare sentimenti di genere indescrivibili. Essendo il flusso di genere, la strada per la realizzazione era difficile per me A 18 anni, sapevo di essere transgender e avevo bisogno di un nome di genere neutro. Mi è stato ricordato il nome Salem attraverso l'album 'Wolf' di Tyler the Creators. C'è un personaggio in tutto l'album di nome Salem con cui ho stranamente risuonato. 'Wolf' era un album che mi sembrava di incarnare in qualche modo, mi era caro. E mi sembrava che ciò a cui la gente di solito associa 'Salem' e il modo in cui mi relazionavo personalmente, era una descrizione perfetta di chi sono.

Kai, 17 anni, Germania

Quando ho notato che ero trans avevo quattordici anni. Per circa due anni ho scelto una forma abbreviata del mio nome di nascita, ma dopo un po 'ha iniziato a sentirmi sempre più a disagio e in errore, quindi ho filtrato per i nomi di genere neutro sui siti Web di denominazione dei bambini, fino a quando non ne ho trovati alcuni che mi piacevano. Li ho poi provati nello spogliatoio del pronome di failedslacker, fino a quando non ho trovato il nome che sto attualmente usando. Sono stato molto contento e mi sono sentito sollevato, dopo aver finalmente trovato il nome perfetto, che è proprio 'io'.

Alaina Leary, 25 anni, Massachusetts

Alaina mi ha trovato. Era il nome di qualcuno a cui ero vicino alla scuola media, ma a lei non piaceva mai il suo nome e portava un soprannome. Ho spesso usato il suo nome quando scrivevo versioni di me stesso inventate nelle storie. Il nome ha origini irlandesi, che ho adorato perché entrambi i miei genitori sono irlandesi. Quando ho provato il nome, mi è sembrato giusto. Mi sentivo come me.

Dakota Gray, 25 anni, Pennsylvania

Sono uscito quando avevo 20 anni, entro un anno dopo essermi trasferito dalla mia piccola città natale. Uscire faceva parte di un processo di guarigione da una relazione violenta; Ho dovuto mettermi al primo posto e prendermi cura di me stesso. Fare i conti con l'essere trans faceva parte di questo. Ho deciso di cambiare il mio nome in quanto il mio nome precedente era abbastanza femminile e mi sentivo come un impostore che lo usava. Mi sono dato una serie di regole per decidere un nuovo nome: ho dovuto iniziare con una consonante dura, come una D, T, R, 2-3 sillabe, neutra dal punto di vista del genere ma inclinata al lato maschile, qualcosa di abbastanza raro ma non difficile per incantesimo, qualcosa che non è di origine anglosassone e, infine, nessun nome di nessuno con cui io sia mai stato coinvolto romanticamente. Ho compilato un breve elenco, la maggior parte dei quali ho dimenticato ora, e per alcune notti mi guardavo allo specchio e mi chiamavo con un nome fuori dall'elenco. Proverei a presentarmi alla mia immagine speculare con quel nome, suonava bene? Ti è sembrato reale? Ti sentivi come a casa? Dakota è stato il primo nome che ho detto e mi è sembrato giusto e si è bloccato. È una parola Sioux che significa 'amico' o 'alleato'. Decisi di scegliere un colore per un secondo nome poiché seguiva il mio nome morto ed era qualcosa che avevo in comune con mia sorella minore. 'Gray' alla fine vinse. Ho iniziato a presentarmi come Dakota nella primavera del 2013 e, in autunno, ho inviato le scartoffie per far cambiare legalmente il mio nome come regalo di compleanno. Per il mio 21 ° compleanno, sono andato al DMV per cambiare la mia licenza. È stato il miglior regalo che mi sia mai dato.

Annuncio pubblicitario

LJ / Lucky Vogel, 22, Brooklyn

Volevo scegliere qualcosa che iniziava con una 'L' a causa del mio cognome, quindi ho iniziato da lì. Ho avuto persone che mi chiamavano 'LJ' per un po '(la 'J' deriva dal mio nome di conferma, Jude). Ad un certo punto, ho avuto i miei amici di Facebook e alcuni membri della mia famiglia hanno votato sui nomi, che è stata un'esperienza davvero divertente. Mio nonno ha finito per diventare la mia ispirazione. Si chiama Fortunato, che in italiano significa 'fortunato'. Quel nome in particolare significa molto per me per chi proviene, ma anche perché mi sento così fortunato a trovarmi in uno spazio in cui ho la libertà di scegliere un nome e le persone che vogliono far parte di quel viaggio.

Heather Hills, 20 anni, New Jersey

'Heather', in realtà proveniva da una battuta tra me e un amico durante il mio secondo anno di scuola superiore; all'inizio della mia transizione sociale. Alla fine è diventato il mio nome sui social media. Più tardi quell'anno, ho iniziato a pensare a molte prese in giro che avevo affrontato in passato per essere nero e parlare 'corretto' e 'bianco'. E quale modo migliore per rivendicare il potere se non quello di darmi un nome con quella connotazione esatta?

Pauline Carlon, 47, California

È stata una decisione semplice. Notando che molte ragazze scelgono nomi scioccanti per se stessi, volevo qualcosa di familiare e ho mantenuto il mio cognome.

Shannon, 32 anni, distretto di Columbia

Sapevo di essere trans quando avevo sei anni. Intorno alle 11, ho tenuto un libro di nomi di bambini con i miei potenziali nomi preferiti cerchiati. Ho nascosto quel libro nel mio armadio perché sapevo che non sarei stato in grado di spiegare se qualcuno lo avesse trovato. Non sono sicuro che sarei stato in grado di spiegarmelo, sapevo entrambi perché avevo tenuto quel libro e non l'avevo capito del tutto. A vent'anni sono uscito e ho chiesto agli amici di usare il mio nome scelto anni prima che potessi cambiarlo legalmente. Sono orgoglioso del nome che ho scelto, e in una coincidenza divertente ha finito per essere il nome che mi sarebbe stato dato. Il mio cuore lo sapeva.

James Perlow, 19, Tennessee

Nonostante non vada con il mio nome di nascita da quasi tre anni, ho iniziato ad andare con il mio nome attuale, James, circa sei mesi fa. Tutti i miei nomi 'scelti' dovevano superare un test importante: il nome suonava proprio quando lo immaginavo essere chiamato durante una cerimonia di laurea, essere scambiato in voti nuziali o utilizzato in altro modo in un ipotetico evento della vita importante? Alla fine, ho scelto James perché, oltre a superare il primo test, aveva un legame con la mia famiglia, dato che James è diventato il sesto nome e / o secondo nome che è iniziato con la lettera J tra mio padre, mio ​​fratello, due dei miei zii e I.

Ash, 25 anni, New York

Il nome che ho scelto per me è in realtà una versione abbreviata del mio nome completo. Come una donna non binaria che non è fuori professionalmente, a volte presento maschile e sto bene con le persone che usano il mio nome completo, ma di solito presento femminile e preferisco il mio nome scelto allora. È un soprannome che a volte è stato usato per me da grande, ed è neutro rispetto al genere. Ho sentito che ha reso più facile ricordare le persone mentre si adattano all'essere non binari. Inoltre, mi piace molto il mio nome completo e il suo significato, e mi è sembrato strano vederlo come un cognome o una specie di abbandono, anche se non preferisco essere chiamato da esso.

Cindy Olivia Goodell, 61 anni, Montana

Avevo scelto Olivia come mio futuro nome anni prima di riuscire a passare. Una volta finalmente arrivato lì, il mio primo passo è stato scrivere lettere alla mia famiglia (totalmente accettante) annunciando la mia decisione e il mio nuovo nome, Olivia. Le mie sorelle maggiori parlavano della lettera e Marcia disse a Janet: 'Peccato che non abbia scelto Cindy. Potremmo essere il Brady Bunch '! Dopo che mi hanno scritto la loro battuta, ho pensato carino, ma no. La mia migliore amica non era d'accordo. 'Cindy Olivia è un bel nome. Alcune cose dovrebbero essere '. La mia sorellanza perduta mi ha investito e ho pensato, questo è il mio posto nel mondo. Nella mia vita quotidiana, vado da Liv. Quando le persone sono confuse, dico loro di Marcia e Janet e lascio che facciano la connessione. Le loro risate disarmano qualsiasi pregiudizio possano avere sul mio status di trans. È perfetto.

Annuncio pubblicitario

JP, 24, Carolina del Nord

Mi stavo iscrivendo a una gara quando mi sono reso conto che volevo cambiare il mio nome. Avevo inserito il mio nome sul sito di registrazione, ma mentre lo guardavo ho pensato a come fare per me una persona strana non binaria, con un nome di genere in conflitto con la mia identità. Ho deciso di scegliere qualcosa di neutrale rispetto al genere che è iniziato con la stessa lettera del mio nome in modo da poter dire che era solo un soprannome, se necessario. Il timer di registrazione stava contando il conto alla rovescia, quindi ho chiesto aiuto al mio partner. Il loro primo suggerimento è stato JP e mi è sembrato adatto a me, quindi l'ho digitato nella casella e ho fatto clic su Invio.

Serena Sonoma, 25 anni, Carolina del Nord

Il nome Serena ricorda l'eroe dai capelli biondi della saga di Sailor Moon. Come molte donne e donne trans, quando ero bambina, non mi era permesso di esprimere la mia femminilità, e quindi spesso sfuggivo alle aspettative binaristiche della società nei miei confronti usando la mia immaginazione. Sognerei ad occhi aperti la mia autenticità, e guarderei anche molti anime a tema televisivo, per lo più 'ragazza magica': Sailor Moon è il più affermativo. Il mio cognome, Sonoma, è nativo americano che significa 'valle della luna'. Rappresenta le mie identità intrecciate come nere, transgender e donne. Mi sento spesso come se fossi dimenticato nel buio. Ma poi mi viene in mente quali cose belle possono brillare nelle tenebre, come la luna.

Relazionato: Perché identificare erroneamente le persone transgender che sono morte è una mancanza di rispetto

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

couleur de cheveux bleu verdâtre