Come il New Deal verde può aiutare a combattere la supremazia bianca

Politica

In questo editoriale, Nicholas Powers di Truthout sostiene che la mobilitazione economica di massa potrebbe salvare il nostro pianeta e alleviare l'ansia bianca per un futuro multiculturale.

Di Nicholas Powers

25 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Bloomberg
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Questo pezzo è originariamente apparso su Truthout. È stato ripubblicato qui come parte di Covering Climate Now, una collaborazione globale di oltre 250 punti vendita per rafforzare la copertura della storia del clima.





'Abbiamo avuto una minaccia esistenziale diretta con ... la Germania nazista', ha dichiarato il rappresentante Ocasio-Cortez in un evento del 2018. 'Abbiamo scelto di mobilitare tutta la nostra economia ... Dobbiamo fare la stessa cosa per portarci al 100% di energia rinnovabile'. Stava promuovendo un New Deal verde, ma la sua analogia di guerra si adattava stranamente alla nostra attuale situazione politica.

La sinistra sta affrontando una lotta su due fronti: da una parte il capitalismo sta distruggendo il pianeta; dall'altro, un crescente fascismo che alimenta le persone con la febbre del razzismo e della xenofobia. Come affrontiamo questo?

Il New Deal verde può aiutarci a combattere entrambe le crisi: riscaldamento globale e supremazia bianca. La mobilitazione di massa richiesta dai socialisti democratici come il senatore Bernie Sanders richiede una profonda trasformazione culturale ed economica. Può aiutare a porre fine al ciclo di violenza nelle comunità povere di colore e aiutare a porre fine alle 'morti della disperazione' in quelle bianche povere. Potrebbe anche alleviare l'ansia bianca per un futuro multiculturale. Il New Deal verde, o un progetto simile, ha il potenziale per riunire la società per affrontare il più grande nemico dell'umanità: una catastrofe di nostra creazione.

collège maame biney

Endgame americano

Città delle tende. Case imbarcate. Famiglie senzatetto che dormono su banchi di chiese. Violenza di gruppo. Sia nel documentario sugli oppiacei del 2013 Oyxana, negli studi dei Centers for Disease Control and Prevention sul trauma della città interna o nel rapporto delle Nazioni Unite del 2017 sulla povertà, vediamo la distruzione che è per molti ciò che resta del sogno americano.

Intere zone dell'America bianca, temendo di essere lasciate indietro (dal capitalismo), hanno incanalato la loro disperazione in abuso di droga o rabbia. Nel 2015, i ricercatori Anne Case e Angus Deaton hanno scoperto che dal 1999 un numero crescente di americani bianchi di mezza età sono morti per suicidio, droghe come oppiacei e alcolismo. Li hanno chiamati 'morti della disperazione' perché la causa non era solo la presenza di droghe ma l'assenza di connessione sociale. Molte persone che vivono nelle piccole città non vedevano futuro, né lavoro né via d'uscita. Gli amici sono morti. La famiglia è morta. Erano intorpiditi dal fatalismo.

Per altri, invece di distruggersi, la loro rabbia si rivolse verso l'esterno e giurarono di distruggere l'America liberale che credevano li avesse traditi. La violenza dei suprematisti bianchi ha fatto notizia in Unite the Right Rally del 2017 e nel tiro di massa di El Paso nel 2019, ma erano la punta dell'iceberg. Oltre a quegli atti di violenza pubblica, l'FBI ha effettuato arresti su circa 100 piani di terrore domestico tra solo ottobre 2018 e fine luglio 2019. Nel frattempo, 11 milioni di americani bianchi hanno una visione del mondo 'alt-right', vedendosi come vittime di una marea crescente di persone di colore e dell'élite liberale che li autorizza.

Eppure le masse di persone di colore non detengono potere politico o economico e soffrono di una povertà ancora più profonda e generazionale. Anche con il recente declino dei poveri da 39,5 milioni di persone nel 2017 a 38,1 milioni nel 2019, l'effetto della segregazione legale e del rivestimento rosso degli immobili ha portato a bloccare i quartieri di colore in cicli di violenza e perdita. Sebbene la violenza delle bande sia diminuita negli ultimi anni, le bande continuano a spruzzare proiettili nelle strade, a volte mirando a un rivale e uccidendo i bambini sulla strada. La pantera nera Huey Newton ha definito questa rabbia nichilista trasformata in 'suicidio reazionario' interiore. La pressione della povertà e della disperazione esplode di fronte a coloro che sono già le sue vittime.

Che si tratti di dipendenza da oppiacei negli Appalachi o di radicata povertà nella città, il dolore isolato e isolante ha distrutto delle vite. La tensione sociale del fallimento del 'sogno americano' ha lasciato milioni di persone nella disperazione; non votano né sperano. Hanno bisogno di un nuovo ruolo in un nuovo mondo.

la vie sexuelle de kristen stewart

Il New Deal verde

Quando i lavoratori delle energie rinnovabili inchiodano i pannelli solari nella Virginia occidentale o gestiscono le turbine eoliche in Texas, sono al limite del futuro, mettendo in atto la tecnologia per sfruttare l'infinita potenza del movimento irrequieto della natura. Oggi, 3,2 milioni di lavoratori dell'energia verde seguono il flusso del vento e dell'esplosione della luce solare. Eppure non sono sufficienti per tagliare il carbonio nell'atmosfera e evitare il peggio del riscaldamento globale.

Annuncio pubblicitario

Il New Deal verde è costituito da pannelli solari e pompe geotermiche, turbine eoliche ed edifici ristrutturati, energia delle maree e biomassa da combustione. È terra rurale, piccole città e grandi città che brilla di nuove tecnologie messe in atto da una forza lavoro enorme. Un rapporto del 2014 dell'Istituto di ricerca sull'economia politica prevedeva 2,7 milioni di nuovi posti di lavoro all'anno per ridurre le emissioni di carbonio del 40 percento in 20 anni. Il senatore Bernie Sanders ha aggiornato questo progetto nella sua proposta di New Deal verde del 2019, in cui gli Stati Uniti sarebbero passati alle energie rinnovabili in un decennio e avrebbero creato 20 milioni di posti di lavoro. Oltre a mitigare i gravi danni al pianeta, un New Deal verde potrebbe salvare la nostra nazione dall'implosione. Se includesse una forma di azione affermativa, basata sulla razza e sulla classe per intervenire nel ciclo della povertà, il New Deal verde potrebbe dare un futuro a persone che attualmente hanno poche speranze. Ora potrebbero guadagnarsi una vita dignitosa. Ora le loro vite sarebbero collegate a un'importante causa più ampia - al futuro dell'umanità.

L'ultima volta che il lavoro è stato mobilitato su questa scala di massa è stato durante la seconda guerra mondiale, e il governo degli Stati Uniti ha educato la forza lavoro appena riunita per mettere da parte le differenze per un bene più ampio e comune. Ha realizzato film negli anni '40 come Don't Be a Sucker e The House I Live In con Frank Sinatra che mettevano in guardia contro il razzismo nazionale. I poster di Rosie the Riveter e United We Win sono stati intonacati su negozi, treni e autobus per rafforzare la nuova norma sociale antirazzista.

Non era puro, con qualsiasi tratto dell'immaginazione. Gli Stati Uniti avevano ancora truppe segregate. Il Sud aveva ancora Jim Crow. Le donne hanno dovuto affrontare molestie, violenza e soffitti di vetro totalmente legittimati. Ma è stato l'inizio di un passaggio nazionale verso l'integrazione razziale e di genere.

Il New Deal verde del 21 ° secolo avrebbe bisogno di un simile - in realtà, un impegno molto più profondo - per una nuova integrazione del lavoro. Deve mantenere la promessa che il futuro ha un posto per tutti, specialmente per le persone più emarginate del Paese. Un percorso per tale trasformazione è stato mappato dallo psicologo sociale Henri Tajfel nella sua teoria dell'identità sociale. La teoria sostiene che dobbiamo decentrare il materialismo, la supremazia bianca e il patriarcato; nel frattempo dobbiamo centrare il lavoro, in particolare lavorando sull'energia verde per salvare il pianeta. Dobbiamo incoraggiare il senso di una missione collettiva, poiché le persone compiono il compito erculeo di guarire una Terra danneggiata.

Doppia vittoria

'Come tutti i veri americani, il mio più grande desiderio è la completa vittoria sulle forze del male', scrisse James G. Thompson al quotidiano nero The Pittsburgh Courier. 'Essere un americano di carnagione scura ... queste domande mi passano per la mente. 'Dovrei sacrificare la mia vita per vivere mezzo americano'? '

diagramme de la vulve de la femme

Thompson ha ispirato la campagna Double V che rappresentava la vittoria contro il fascismo all'estero e il razzismo in patria. Quando i soldati neri volevano i loro diritti, dovevano lottare contro la stessa nazione di cui indossavano l'uniforme per ottenerli. Ma non sono partiti da zero. Sono state gettate le basi per la mobilitazione di massa del lavoro. Oggi, il New Deal verde ha bisogno di una campagna per la doppia vittoria, in cui trionfiamo contro un capitalismo che uccide il pianeta e il fascismo che sorge in patria. Il New Deal verde potrebbe offrire a milioni di persone la possibilità di lavorare per raggiungere un obiettivo comune.

Chiamare gente delle piccole città, dei parcheggi per roulotte e delle case popolari, i sobborghi e le città in un fronte collettivo della Terra ci darebbe la possibilità di guadagnare spazio per respirare per la nostra specie. Potremmo lavorare per salvare ciò che resta del pianeta. Potremmo salvarci dalla nostra storia.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Cosa sapere sul New Deal verde e come farsi coinvolgere