Come sopravvivere al tuo primo ringraziamento da quando sei uscito

Salute sessuale + identità

Come sopravvivere al tuo primo ringraziamento da quando sei uscito

Andare a casa può essere difficile da navigare.

19 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Lydia Ortiz
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Uscire con amici e parenti può essere un bel viaggio. Una volta che hai scalato quella montagna, spesso può sembrare che la parte più difficile sia finita. Questo potrebbe essere vero per alcune persone, indipendentemente dalla tua identità all'interno della comunità LGBTQ. Per altri, tuttavia, tornare a casa da familiari e amici durante le festività natalizie può essere un altro ostacolo da percorrere.

Come interagisci con le persone a casa dopo essere uscito e come affermi e ti senti a tuo agio con la tua identità? Teen Vogue ha parlato con esperti per scoprire come gestire tutto, così come per le persone strane che l'hanno vissuta e hanno imparato a far fronte.

Riconosci e affermi per te stesso che i tuoi sentimenti sono validi, qualunque essi siano.

'Per alcuni, questi incontri possono sembrare affermativi e di supporto; per altri, possono sentirsi dolorosi e opprimenti; e per molti, possono sentirsi come una miscela complicata dei due ', afferma Joie Adam DeRitis, LMSW, senior trainer di The Trevor Project. 'La prima cosa che un giovane strano può fare per far fronte a questa pressione è riconoscere e provare a ricordare a se stessi che i loro sentimenti sono validi, le loro esperienze sono valide e che, indipendentemente da come vanno le riunioni alle quali partecipano, le loro identità sono intrinsecamente valide , importante e bello '.

Sebbene sia vero, a volte può essere più facile a dirsi che a farsi. Sentire di non essere visto, compreso o rispettato da chiunque ti circonda nel tuo ambiente immediato può essere così disorientante e offensivo che è difficile sapere come essere gentile con te stesso e affermare i propri pensieri e sentimenti. Ecco perché avere un supporto esterno a cui puoi rivolgerti può essere così importante, secondo DeRitis.

Pianifica qualsiasi supporto esterno di cui potresti aver bisogno durante il tuo soggiorno.

Pianificare a chi puoi andare prima, durante e dopo la riunione a cui parteciperai può essere estremamente utile e radicale. Questo può aiutarti a chiarire la situazione e pianificare come gestirai situazioni specifiche, qualora dovessero presentarsi.

Sentirti convalidato da un amico o da una persona con cui puoi andare a parlare può anche aiutarti a sentire che qualcuno ha le spalle e capisce come ti senti, il che può aiutarti a sentirti meno solo mentre vai nel raduno, anche se non ci sarai accompagnato da qualcuno. 'Inoltre, se anche una persona che partecipa alla riunione supporta te e la tua identità, può essere utile parlare anche con loro in anticipo'.

Se hai bisogno e ti senti sicuro nel farlo, è OK allontanarsi dalla riunione in qualsiasi momento per prenderti cura di te stesso. Successivamente, avere un piano per la cura di sé può alleviare la tensione che potresti provare. La tua auto-cura può sembrare parlare con un amico, fare un bel bagno, scrivere dei tuoi sentimenti, fare qualche tipo di arte o fare qualcos'altro che ti fa stare bene.

Ricorda che la tua esistenza e la validità della tua identità non dipendono dall'accettazione della tua famiglia.

Anche se potresti desiderare il sostegno e l'accettazione della tua famiglia, ricorda che la tua esistenza e la validità della tua identità non possono essere letteralmente cancellate dalla mancanza di accettazione che potresti sperimentare. Ciò non significa che non sia difficile deglutire, tuttavia, motivo per cui può essere immensamente utile trovare un'affermazione da ripetere se si inizia a sentirsi stressati.

un tampon brisera-t-il mon hymen

Le frasi che potresti ripetere a te stesso potrebbero essere qualcosa del tipo 'La mia esistenza non dipende dalla capacità della mia famiglia di vederla e capirla' o qualcosa di più semplice, come 'Sono valido'. Qualunque frase o frase ti aiuti a sentirti meglio e meno intrappolato o sopraffatto quando lavori ripetuti.

Annuncio pubblicitario

'Di solito ricordo solo che la persona più importante della mia vita è me stesso, e che non tutti nella vita saranno di supporto al 100%, e va bene', dice Liz, una lesbica non binaria di 21 anni. 'È bello avere persone che capiscano come ti senti di poter chiamare o mandare SMS e tenerti a terra. Ma soprattutto, ricorda solo che sai chi sei e che nessuno ha bisogno di capirti se non te stesso '.

Trova un oggetto che puoi tenere con te che ti ricordi chi sei e cosa ami di te stesso.

Se stai mettendo in discussione il tuo genere, sei transgender o non conforme e stai vivendo una disforia, o anche se la tua espressione fisica è estremamente importante per la tua identità, un modo per radicarti è trovare un capo di abbigliamento o un gioiello che senti afferma il tuo genere o esperienza.

Non solo questo potrebbe aiutare a rendere la tua identità più visibile alle persone intorno a te (solo se ti senti assolutamente al sicuro), ma può anche essere un buon promemoria fisico e tangibile di chi sei, dice DeRitis. Se non ti senti sicuro di avere questo token esternamente, può essere qualcosa indossato sotto i tuoi vestiti o altrimenti nascosto, ma almeno saprai che è lì.

Verificare con te stesso su come ti senti e cosa ti serve, compresi i tuoi confini.

'Può essere utile quando sei stressato a ricordare di verificare con te stesso e come ti senti e sapere che qualunque cosa tu provi, va bene sentirlo', afferma Erin Brandel Dykhuizen, MA, MSW, LICSW. Anche se sembra abbastanza semplice, è estremamente facile disconnettersi dai propri sentimenti o dal proprio corpo. Individua un posto tranquillo dove puoi sederti e lasciarti respirare, dove puoi verificare con te stesso e chiederti di cosa hai bisogno. 'Forse questo sentimento cambierà, forse rimarrà lo stesso. Indipendentemente da ciò, siate consapevoli del fatto che qualunque cosa proviate è temporanea. Non ti sentirai così per sempre ', dice.

Gisela, una lesbica di 20 anni, dice che vanno anche in bagno a fare esercizi di respirazione o si guardano allo specchio e si affermano ogni volta che le interazioni familiari sono travolgenti. 'Mi guardo allo specchio e so che la mia identità è reale e valida indipendentemente da eventuali fattori esterni', affermano.

Anche se può essere fonte di confusione capire cosa non va bene con te, può aiutarti a capire i tuoi confini. 'I confini sono le regole che ci poniamo attorno alle nostre interazioni interpersonali. Se qualcuno non sta affermando la tua identità o ponendo domande intrusive, va bene stabilire un limite con quella persona e terminare la conversazione ', afferma Brandel Dykhuizen. 'Va bene dire,' Preferirei non parlarne con te in questo momento. Raccontami del tuo cane (o di qualunque cosa possa coinvolgerli in un altro argomento ')'.

Ricorda che, qualunque cosa accada, la tua identità non è in discussione. Sei sempre e sarai sempre tu a stabilire i termini delle discussioni che hai o non hai intorno alla tua identità.

peau brune fille beyonce

Se non si è sicuri di chi contattare prima, durante o dopo una situazione, è possibile contattare i programmi Lifeline, Chat o Text del Progetto Trevor, che supportano i giovani LGBTQ e forniscono risorse.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Questi giovani sanno fin dall'inizio, e pensano che anche Brett Kavanaugh dovrebbe