Come navigare la disforia di genere durante il sesso

Identità

Come navigare la disforia di genere durante il sesso

Dai consigli pratici a come comunicare.

27 giugno 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Lydia Ortiz
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Nei programmi di educazione sessuale negli Stati Uniti, spesso mancano i giovani transgender. Per questo motivo, i giovani transgender possono sentirsi come se la loro salute e il loro piacere sessuali non fossero importanti ed essere ancor meno preparati dei loro compagni di classe cisgender per navigare nel sesso e nella sessualità, specialmente se stanno sperimentando disforia di genere.

'Il sesso trans inclusivo è importante perché le persone hanno il diritto di conoscere tutte le identità e le espressioni di genere. Parlando apertamente delle esperienze trans, siamo in grado di supportare e validare gli studenti che possono identificarsi come non binari, trans o in discussione ', ha detto Molly Dillon, coordinatrice dell'educazione e della divulgazione per Great Pianins Parenthood pianificato Teen Vogue.

vrai visage et nom de marshmello

Mantenere la salute sessuale senza alcuna guida può essere particolarmente difficile se una persona transgender manifesta disforia di genere. La disforia di genere comprende i sentimenti di ansia e disagio che le persone transgender possono provare riguardo al sesso assegnato alla nascita. Non tutte le persone transgender avvertono disforia di genere e, per chi lo fa, può essere più o meno intenso a seconda della giornata.

'La disforia di genere, l'esperienza dell'angoscia quando il genere assegnato non corrisponde alla tua esperienza personale, può rendere le complessità della navigazione sessuale, del piacere e della connessione in modo esponenziale più stimolanti', Angie Gunn, LCSW, CST, terapista di Talkspace ed esperta di terapia sessuale, detto Teen Vogue. 'Quando il tuo corpo è incongruente con la nostra identità, esplorarlo con curiosità e desiderio può essere davvero difficile'.

Come persona non binaria e di genere, so quanto sia scoraggiante navigare nella disforia di genere durante il sesso. Che si tratti del processo in corso di apprendimento di come comunicare i miei bisogni, nonostante la mia disforia, di discussioni franche sulla salute sessuale durante la disforia o di navigare nella disforia di un partner, ci sono voluti anni per capire come proteggere me stesso e gli altri mentre divertimento sessuale. Questo processo può richiedere del tempo, ha spiegato Gunn, perché il sesso potrebbe non essere il tuo primo pensiero quando stai affrontando la disforia.

'Impariamo provando, facendo ed essendo esseri sessuali, ma le persone con disforia spesso combattono perché lo spazio sia giusto', ha detto Gunn. 'Il piacere non è necessariamente la massima priorità di fronte a una lotta per la sopravvivenza, alla creazione di un'espressione di genere che sembri giusta o alla gestione delle sfide di salute mentale associate alla disforia'.

Anche con una chiara comprensione di come si manifesta la mia disforia, ci vuole ancora Un sacco di comunicazione con i miei partner per garantire che il sesso sia sicuro e affermativo per tutti i soggetti coinvolti. Gunn ha affermato che la disforia può avere un impatto sul sesso in diversi modi, tra cui la tua immagine di te stesso come essere sessuale, la tua comprensione di ciò che i tuoi desideri e bisogni sono e i modi in cui gli altri ti trattano.

Ma non scoraggiarti. Puoi e dovresti goderti il ​​sesso anche se stai vivendo una disforia di genere. Quindi, come possono le coppie trans navigare nel sesso quando è presente la disforia di genere? Oltre a Gunn, ho parlato con due educatrici sessuali, Molly Dillon e Sara Raines, sulle migliori pratiche per mantenere l'intimità sicura e sexy quando entrambi i partner sperimentano la disforia.

Comprendi che la disforia di genere è diversa per tutti

Una delle cose più importanti da sapere sulla disforia di genere è che può variare di intensità da persona a persona. Alcune persone possono provare una disforia molto intensa su gran parte del loro corpo, mentre altre possono sentire solo una piccola quantità di disforia o nessuna.

Le persone transgender possono sentirsi disforiche su qualsiasi parte del loro corpo. Per me, mi sento disforico per le dimensioni del mio seno. Durante il sesso, di solito chiedo ai miei partner di evitare di riconoscere o toccarmi il petto in alcun modo.

Annuncio pubblicitario

Proprio come la disforia varia da persona a persona, ciò che una persona si sente disforica può cambiare tra incontri sessuali o anche durante un singolo incontro.

Ad esempio, a volte la mia disforia toracica è così forte che è tutto ciò a cui riesco a pensare durante il sesso. Qualsiasi riconoscimento del mio torace quando la mia disforia è grave uccide completamente il mio desiderio sessuale. Altre volte, mi sento più a mio agio con la presenza del mio petto e voglio essere toccato lì. Ho anche avuto partner che, durante alcuni dei nostri incontri sessuali, non vogliono affatto essere toccati sotto la vita. Altre volte, tuttavia, potrebbero in particolare chiedermi di toccarli sotto la vita perché al momento non si sentono disforici.

Comunicare come si manifesta la tua disforia

Per le ragioni sopra esposte, Dillon ha affermato che la comunicazione è fondamentale quando si naviga nella disforia di genere con i partner sessuali. 'Molte persone si innervosiscono parlando di sesso, anche con partner con cui sono stati a lungo', hanno detto.

Per le persone come me con disforia al torace, può essere più comodo indossare una camicia allentata o un legante al torace durante il rapporto sessuale. Altre persone potrebbero voler usare un linguaggio neutro o specifico per il genere per riferirsi a varie parti del proprio corpo.

Il linguaggio neutro di genere per riferirsi ai genitali e ad altre parti del corpo può includere termini come spazzatura, bit o petto. Per le persone trans-maschili o trans-femminili, il linguaggio specifico per genere può essere molto affermativo. Sara Raines, educatrice sessuale tra pari presso l'Università dell'Oklahoma, afferma che questo linguaggio più specifico per genere varierà da persona a persona e queste preferenze dovrebbero essere stabilite prima dell'inizio del sesso.

'Ora potrebbe essere un buon momento per far sapere al tuo partner se usi parole diverse per determinate parti del corpo, in modo che possano riferirsi correttamente a loro da qui in avanti', ha detto Raines. 'Ad esempio, le persone potrebbero in genere usare la parola' pene 'per ciò che alcune persone trans chiamano invece il loro clitoride, o le persone potrebbero voler usare la parola' vagina 'per ciò che alcune persone trans chiamano il loro buco anteriore', ha detto.

Nel frattempo, alcune persone trans potrebbero non volere che parti del loro corpo vengano citate o riconosciute. In queste situazioni, riconoscere le parti del corpo senza il consenso del partner può trasformare rapidamente un incontro sessuale in un evento traumatico e angosciante.

Stabilisci confini chiari su dove ti senti a tuo agio nel toccarti

Il consenso e la definizione dei limiti sono le parti più importanti per garantire che gli incontri sessuali siano sicuri e divertenti per tutti i soggetti coinvolti.

'Se qualcuno vuole fare sesso con te, deve preoccuparsi dei tuoi confini e dei tuoi sentimenti', ha detto Dillon. 'Se sei nervoso nel dire a un partner, puoi anche solo dire:' Ehi, voglio davvero parlarti del sesso, ma mi fa sentire nervoso '.'

Stabilire confini chiari su dove tutti si sentono a proprio agio nel toccarsi crea anche un ambiente in cui tutti i soggetti coinvolti possono esplorare e scoprire cosa li fa stare bene. Raines ha affermato che affermare i propri confini è il modo più efficace per assicurarsi che non vengano attraversati durante il contatto sessuale. 'Dire al tuo partner,' toccarmi il petto è vietato 'o' Non voglio essere toccato dalla vita in giù ', fa loro sapere esattamente come fai e non voglio essere toccato', ha detto.

Tuttavia, saper affermare i propri confini non rende necessariamente la conversazione più facile o meno snervante. 'Essere diretti con i propri confini può essere una sfida, soprattutto perché a molte persone trans viene insegnato a vergognarsi di se stessi, dei loro corpi e dei loro bisogni', ha detto Raines. 'Ma ricorda, il tuo partner non può leggere la tua mente, quindi essere diretto con i tuoi bisogni li aiuta a capire come aiutarti a sentirti sicuro, a tuo agio (e) rispettato'.

Annuncio pubblicitario

Pratica consenso attivo e continuo

Consenso attivo e in corso significa verificare regolarmente con tutti i partner coinvolti durante il rapporto sessuale per assicurarsi che siano ancora a proprio agio con ciò che sta accadendo.

'Il consenso deve essere sempre in corso, scelto liberamente e può essere revocato in qualsiasi momento. Tutti hanno bisogno di pensare al check-in sul proprio partner durante il sesso, indipendentemente dal sesso, ma può sicuramente aiutare quando si naviga nel sesso per le persone con disforia di genere ', ha detto Dillon.

Poiché la disforia di genere non è statica, gli atti sessuali che a un certo punto si sentivano bene potrebbero non sentirsi bene in seguito. Dillon ha detto che un modo per controllare efficacemente il / i tuo / i partner / i è chiedere 'Va bene se io ...? 'Dillon ha anche consigliato di essere comprensivo e rispettoso quando il tuo partner dice che non si sentono a proprio agio nel fare un determinato atto sessuale o che vengono toccati da qualche parte che scateneranno la loro disforia.

Come in ogni incontro sessuale, ricorda che il consenso può essere confermato solo da un 'sì' entusiasta e informato! Se non sei sicuro che il tuo partner acconsenta a qualcosa, interrompi ciò che stai facendo e chiedi esplicitamente se è comodo continuare.

Le discussioni sulla comunicazione e il consenso possono sembrare scoraggianti, ha detto Raines. 'Ma quando si tratta di ciò, tutto ciò che realmente significa è che ti preoccupi di come si sente il tuo partner, e dimostra che non sei disposto a mettere i tuoi desideri sul loro benessere e comfort'.

Scopri cosa ti fa sentire bene

La disforia può farti ripensare ai modi in cui provi piacere. Per capire cosa ti senti sicuro e buono per te, il posto migliore per iniziare è con te stesso. Ciò può significare impegnarsi in quella che Gunn chiama 'fantasia masturbazione'.

'Tu ... potresti esserti comportato in atti sessuali che non si sentivano bene, o persone coinvolte sessualmente in te in modo presuntuoso o dannoso (ad esempio: assumere i tuoi genitali come certi tipi di stimolazione o fantasia basati su costrutti di genere' ), Ha detto Gunn. 'Questo è un posto importante per ottenere un supporto nella guarigione da un terapeuta, oltre a fare un lavoro personale per aprire la porta al piacere come un'esperienza al di là dei tuoi genitali o della tua forma corporea, un'esperienza di un sé erotico con un potenziale infinito di creatività e responsabilizzazione. Questo può assomigliare a quella che chiamo 'masturbazione di fantasia', in cui ti dai tempo e spazio per praticare la fantasia erotica, immaginarti, scegliere te stesso, come l'essere che vuoi essere, esplorare tutti i modi in cui puoi toccare ed essere toccato, e sperimentando tutti i giocattoli e gli accessori che supportano quell'espressione '.