In che modo il settore assicurativo porta la responsabilità della crisi climatica

Politica

In questo editoriale, un attivista di Assicurare il nostro futuro sostiene che il settore assicurativo potrebbe contribuire ad affrontare la crisi climatica rifiutando di sostenere progetti dannosi per l'ambiente.

Di Schuyler Holder

21 ottobre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Stati Uniti Guardia costiera
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Non senti gli attivisti del clima parlare molto del settore assicurativo.





qu'est-ce qui est pêché signifie

Ad essere onesti, non è la dimensione più sexy di un soggetto già cupo - molto meno convincente, sulla sua faccia, degli orsi polari che galleggiano alla deriva su banchi di ghiaccio o persone che vengono cacciate dalle loro case inondazioni.

Ma, come ho appreso negli ultimi mesi, cambiare il modo in cui opera il settore assicurativo potrebbe essere fondamentale per affrontare la crisi climatica.

Tutto è iniziato a maggio, quando ho partecipato alla conferenza nazionale della Risk Management Society 2019 a Boston. Come senior nel programma di gestione dei rischi e assicurazioni presso l'Università del Nord del Texas, ero lì, insieme a centinaia di altri studenti delle università di tutto il paese, a fare tre cose: stringere la mano, stabilire connessioni e imparare tanto quanto possibile per il settore assicurativo. Una notte stavo facendo il mio giro in un evento sociale quando ho incontrato un gruppo di persone della campagna di Insure Our Future che non erano lì per trovare nuove opportunità. Erano lì per ottenere informazioni e inviare un messaggio.

'Quando le compagnie assicurative statunitensi prenderanno sul serio il cambiamento climatico e smetteranno di sostenere carbone e altri combustibili fossili'?

Non avevo idea di cosa stessero parlando questi attivisti. Ero così stanco di trovare un lavoro che non ho mai fatto un passo indietro per pensare a come gli altri guardano al settore assicurativo. Certo, avevo familiarità con gli stereotipi sui venditori di assicurazioni squallide che prendevano i soldi delle persone, ma le mie classi di gestione del rischio mi avevano rassicurato sul fatto che quelle caricature non erano davvero accurate. L'industria copre tutto, dalle nostre case e automobili alle gambe di Lionel Messi, e al suo centro l'assicurazione ha lo scopo di aiutare le persone nel momento più disperato del bisogno.

Ecco perché sono rimasto così scioccato quando ho visto la connessione tra il settore assicurativo e la crisi climatica. Proprio come non puoi davvero guidare senza assicurazione, le centrali a carbone non possono funzionare senza assicurazione. Il metanodotto Trans Mountain non può essere costruito senza assicurazione. Le piattaforme petrolifere offshore non possono perforare senza assicurazione.
Realizzare che questi progetti non possono realizzarsi senza il sostegno delle compagnie assicurative è stata la mia sveglia. Quel giorno mi sono reso conto che avrei potuto avere un impatto. Mi sono reso conto che avrei potuto fornire la stessa connessione ad altri studenti nel mio campo, dando loro la possibilità di porre domande e chiedere meglio al settore in cui intendiamo lavorare. Domande come:

'Cosa sta facendo la tua azienda per combattere i cambiamenti climatici'?

livres avec des personnages asiatiques

'Questa azienda sta sfruttando le risorse sostenibili'?

relooking de kylie jenner

'I tuoi investimenti sono nel migliore interesse dei tuoi assicurati'?

Voglio costruire una carriera con una società che si sta assumendo la responsabilità del suo ruolo in questa crisi, non quella che sta assicurando le trivellazioni nell'Artico, o facendo pagamenti a una compagnia petrolifera per una fuoriuscita nel Golfo del Messico. Come tanti membri della mia generazione, ho iniziato a vedere i crimini ambientali e la devastazione dei cambiamenti climatici nella mia stessa comunità. La mia città natale di Houston è il più grande hub per le compagnie petrolifere e del gas e, grazie a ciò, è ora la sede degli effetti collaterali della loro attività. La qualità dell'aria della città e l'inquinamento non autorizzato sono tra i peggiori della nazione. Con l'aumento delle temperature, più tempeste tropicali e uragani stanno inondando la nostra città, causando miliardi di danni.

Il settore assicurativo sta invecchiando proprio ora. Dovrebbe avere 400.000 posti di lavoro entro il prossimo anno e conta su un afflusso di giovani talenti, tra cui me e i miei colleghi, per portarlo fuori dal buco della pensione del baby boom. Ma i neolaureati vogliono lavorare con aziende che si preoccupano e contribuiscono alla sostenibilità, e questo per noi conta molto più di quanto non abbia fatto alle generazioni precedenti. Noi, io e gli altri studenti che stanno con me, stiamo lottando per qualcosa di molto più grande di un lavoro da scrivania dopo la laurea. Vogliamo politiche sui cambiamenti climatici che mettano fine all'uso del carbone e di altri combustibili fossili; vogliamo investimenti in fonti di energia sostenibili.

Nel tentativo di condurre il settore assicurativo verso un futuro sostenibile, ho avviato una petizione in cui gli studenti che considerano le carriere nell'assicurazione possono dire al settore di eliminare gradualmente la sottoscrizione e gli investimenti in combustibili fossili. Lo scopo della petizione non è di allontanare gli studenti dall'industria, ma di riunire talenti giovani e maturi nel tentativo di riformare le attuali pratiche commerciali che stanno guidando il cambiamento climatico. Gli studenti di gestione aziendale e dei rischi possono unirsi a me nel spingere il settore assicurativo ad agire concretamente contro la crisi climatica. E possiamo cercare tutte le politiche sul clima delle società, chiedere ai nostri potenziali datori di lavoro se stanno perseguendo pratiche e investimenti sostenibili e scegliere di lavorare per le aziende che stanno lottando per il nostro futuro. Siamo la prossima generazione. Adesso accomodiamoci al tavolo.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: 5 miti sul cambiamento climatico sfatati