Come la rivoluzione francese sta ispirando gli anticapitalisti online di oggi

Politica

Come la rivoluzione francese sta ispirando gli anticapitalisti online di oggi

Nessuna classe è una rubrica a cura dello scrittore e organizzatore radicale Kim Kelly che collega le lotte dei lavoratori e lo stato attuale del movimento operaio americano con il suo passato leggendario - e talvolta insanguinato -. Questa settimana parla del linguaggio della rivoluzione e dell'anticapitalismo che spuntano ovunque.

26 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
DELLA BIBLIOTECA FOTOGRAFICA AGOSTINI
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Fermami se l'hai già sentito prima. Era un periodo di disuguaglianza dilagante e schiacciante; la classe superiore super-ricca di un potente stato-nazione sedeva su troni dorati, mentre le classi inferiori raschiavano un'esistenza miserabile. Gli aristocratici esaurirono il tesoro della nazione alla ricerca del piacere mentre la classe seghettata si divide tra i bisognosi e i non abbienti si fece più acuta, e alla fine alimentò le fiamme di una ribellione su vasta scala. Nel 2019, questo stato di cose sembra familiare - ma questa era la Francia del 18 ° secolo, non gli Stati Uniti moderni Quando il popolo si sollevò e prese d'assalto la Bastiglia nel 1789, la rivoluzione iniziò sul serio, e il vecchio regime è stato rovesciato. Gli anni seguenti di fervore radicale hanno visto le strade di Parigi diventare rosse per il sangue delle élite e di coloro che sono sospettati di ostilità nei confronti della rivoluzione e della difficile nascita di una nuova repubblica più democratica. La Rivoluzione francese, per quanto complessa e brutale, rimane un simbolo di resistenza della classe operaia secoli dopo, e la sua iconografia continua a ispirare una nuova (e molto online) generazione di oppressi.

Sebbene molti - ma certamente non tutti - i principali architetti della rivolta fossero uomini, le donne giocarono un ruolo cruciale e militante nella Rivoluzione francese, e due totem di terribile femminilità divennero icone distinte dell'epoca: Madame Deficit e Madame Guillotine, soprannomi per il condannò la regina Maria Antonietta e il dispositivo spietatamente efficiente che la uccise. La loro influenza è andata avanti nel corso dei secoli e rimangono pietre miliari per il raccolto odierno di dissidenti della classe operaia.

maquillage des yeux Disney

Maria Antonietta era figlia del privilegio. Nata Maria Antonia Josepha Johanna in Austria nel 1755, a 14 anni si sposò con Louis-Auguste, il futuro re Luigi XVI. A 19 anni, in seguito alla morte di Luigi XV, divenne la regina di Francia. Ha avuto una relazione tumultuosa con suo marito e ha affogato i suoi dispiaceri in modo stravagante e altre indulgenze, facendo sparpagliare quantità strabilianti di denaro del pubblico mentre la popolazione soffriva. Per questo, fu soprannominata 'Madame Deficit' e insultata dalla popolazione, che si vendicò nel 1793 quando la presentarono a Madame Guillotine.

Le versioni della ghigliottina stessa risalgono al Medioevo, noto come a tavola in Germania, Halifax Gibbet in Inghilterra e la fanciulla in Scozia. Fu formalmente introdotto in Francia nel 1791 dopo che il medico Joseph-Ignace Guillotin aiutò a approvare una legge nel 1789 che stabiliva che il dispositivo potesse essere usato come mezzo per decretare la pena capitale in modo rapido ed efficiente tramite decapitazione. Questo privilegio era stato concesso in precedenza alla nobiltà solo a causa della sua relativa indolenza (in confronto, prima della Rivoluzione, i contadini ritenuti colpevoli di crimini venivano impiccati). Il dispositivo era originariamente chiamato a LOUISETTE o Louison dopo il suo inventore, Antoine Louis, ma presto divenne noto come la ghigliottina - o più tardi, la vedova (la vedova) e il rasoio nazionale (il rasoio nazionale). Durante la Rivoluzione francese, la ghigliottina fu usata per decapitare migliaia di persone, specialmente durante il periodo violento noto come Regno del Terrore.

Maria Antonietta fu giustiziata dallo strumento il 16 ottobre, due giorni dopo che il disonorato reale fu condannato per tradimento e condannato a perdere la testa. La sua morte è arrivata diversi mesi dopo che suo marito ha incontrato lo stesso destino, e non molto tempo dopo, Maria Antonietta avrebbe pronunciato il suo famoso insensibile buona parola in risposta alle notizie di contadini francesi che muoiono di fame per il pane: 'Lasciateli mangiare la torta' (che probabilmente non è mai accaduto, ma perché lasciare che i fatti si intralcino in una bella storia?).

Annuncio pubblicitario

Una versione della frase fu attribuita a Marie-Therese, una principessa spagnola che sposò il re Luigi XIV nel 17 ° secolo e si diceva che raccomandasse alle masse affamate di mangiare patè; una variante della citazione fu anche pronunciata da 'una grande principessa' come descritta dal filosofo genovese Jean-Jacques Rousseau nel suo autobiografico del 1766 confessioni. Alcuni storici sostengono che la frase sarebbe stata in realtà insolita per la regina, che, nonostante i suoi sontuosi gusti, era una donna intelligente che mostrava interesse per le classi lavoratrici e aveva persino il suo 'villaggio modello', costruito come una fuga dalla vita di corte . Indipendentemente da ciò, la linea rimane strettamente legata ad Antoinette nell'immaginazione popolare.

I rivoluzionari francesi trassero grande ispirazione dagli scritti di Rousseau, in particolare dalle sue due grandi opere Discorso sulla disuguaglianza e Il contratto sociale. I testi erano contrari alla proprietà privata e sottolineavano la 'volontà generale', una determinazione collettivamente sostenuta per il bene comune che divenne una pietra miliare del pensiero repubblicano (in questo caso, il repubblicanesimo si riferisce a un sistema di governo in cui una nazione è governata dal popolo attraverso i loro rappresentanti; gli Stati Uniti sono probabilmente sia una repubblica che una democrazia). La Francia pre-rivoluzionaria era una monarchia, in cui il re esercitava il massimo potere sui suoi sudditi; forzando la creazione di una repubblica, i rivoluzionari trasferirono il potere al popolo.

Il contributo più duraturo di Rousseau all'attuale discorso rivoluzionario, tuttavia, è arrivato attraverso un discorso del 1789. Come ha osservato la scrittrice Talia Lavin in un recente articolo sulle origini della frase, il suo meschino avvertimento: 'Quando le persone non avranno più nulla da mangiare, mangeranno i ricchi' - è diventato un grido di battaglia sui social media e alle proteste politiche contemporanee, dove la grande e terribile rabbia del popolo per la predazione economica dell'1% ha contribuito a spingere un movimento anticapitalista in ripresa. La frase è su Twitter, TikTok e varie altre piattaforme di social media. È stato a lungo immortalato nella canzone grazie alle leggende dei heavy metal britannici Motorhead (che ha fornito la colonna sonora per un sanguinoso film del 1987 chiamato anche Mangia i ricchi su un ristorante che serve la carne dei suoi ex ricchi patroni), gli hard rocker svizzeri Krokus e, stranamente, gli Aerosmith, il cui cantante Steven Tyler è attualmente stimato in circa 130 milioni di dollari. (Informativa completa: ho mangia i ricchi tatuato sul mio stomaco, che funge anche da omaggio a Motorhead e alle mie inclinazioni politiche.)

Anche Madame Guillotine sta vivendo un momento, in particolare nel mondo della musica. Ha fatto un'apparizione ospite nell'artista hip-hop, comunista e organizzatore del capolavoro anticapitalista 2018 di Boots Riley Mi dispiace disturbarla quando 'The Ghillotine', una canzone del suo outfit hip-hop politico di Oakland, il Coup, ha suonato durante una scena cardine del film. La canzone è anche apparsa sull'album del 2012 Mi dispiace disturbarla, che serviva da cornice libera per l'eventuale sceneggiatura, e sintetizzava il messaggio del film sul potere delle persone e sulla ribellione dei lavoratori: 'Abbiamo gente buona, hanno elicotteri / Hanno preso le bombe e abbiamo ottenuto, abbiamo ottenuto / Abbiamo ottenuto la ghigliottina '. Il rapper e YouTuber Lil Guillotine chiariscono la sua posizione su canzoni come 'Thirst (Eat the Rich') e 'Crush I.C.E'. e racconta Teen Vogue scelse il suo soprannome 'per sottolineare la necessità di un'azione diretta sulle proteste simboliche, e naturalmente fa riferimento alla giusta violenza rivoluzionaria'. Più indietro, l'artista sperimentale hip-hop Death Grips ha rilasciato un minaccioso tributo a la vedova nel 2011, e Raekwon ha dato alla ghigliottina un grido nel 1995 sul suo album Costruito solo 4 cubani Linx. Band metal come Kreator, Savatage e Insect Warfare hanno anche canzoni a ghigliottina (mentre altre sono più poetiche sui loro sentimenti anticapitalisti). (Informativa completa: ho anche un tatuaggio a ghigliottina.)

Annuncio pubblicitario

Il linguaggio dell'anticapitalismo e della rivoluzione si sta diffondendo anche in altre arene tradizionali. Molte promesse presidenziali democratiche hanno apparentemente dichiarato guerra ai miliardari, che - sebbene possa rivelarsi una retorica vuota - è molto lontana dall'accogliente visione del capitalismo del candidato del 2016 Hillary Clinton. Sui social media, un tweet non udente o un post di Facebook di qualsiasi ricco CEO o politico fuori contatto viene invariabilmente incontrato con un mare di gif di ghigliottina, chiede una punizione contro i miliardari predatori o altrimenti risposte al vetriolo da parte di persone con ghigliottina nei loro nomi utente - e sembra sempre meno scherzare.

Una rivoluzione marcia sul suo stomaco, e sia che stia combattendo per la brioche o l'accesso alle risorse di base, è un dato di fatto che la classe capitalista sarà il primo obiettivo nella lotta per la liberazione. Come una volta la famosa scrittrice e relatrice anarchica Emma Goldman disse: 'Chiedi lavoro. Se non ti danno lavoro, chiedi del pane. Se non ti danno lavoro o pane, allora prendi il pane '.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Che cos'è il 'capitalismo' e come influenza le persone