Ecco la tua guida per votare a metà, per adolescenti e per adolescenti

Politica

Ecco la tua guida per votare a metà, per adolescenti e per adolescenti

Gen Z, il giorno delle votazioni è il 6 novembre.

29 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Christopher David Ryan
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Molto è in linea con le elezioni di medio termine di novembre. Con tutti e 435 i seggi nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti e 35 dei 100 al Senato in palio, le decisioni prese dagli elettori saranno fondamentali.

maillot de bain selena gomez

Ispirati a incoraggiare il cambiamento, un gruppo di giovani individui, che vanno in età compresa tra la tarda adolescenza e l'inizio dei 20 anni, si sono riuniti per creare una guida utile alle imminenti elezioni rivolte ai giovani. Il gruppo principale, che inizialmente si è collegato tramite social media e poi si è incontrato alla convention Young Democrats of America (YDA), ha sede in tutti gli Stati Uniti e ha lavorato insieme digitalmente su questo importante progetto. Indipendentemente dal fatto che tu abbia l'età per votare o meno, 'La Guida all'organizzazione giovanile per le elezioni di medio termine' fornisce risorse indispensabili per coloro che desiderano impegnarsi in politica.

Guidato dalla direttrice diciannovenne Hannah Zimmerman, Clarissa Rodriguez (19), Fawaz Anwar (21) e T.K. (21), con l'aiuto dell'editor di arte e poesia Claire Dauge-Roth (19), la designer digitale di 18 anni Kelly Chen, l'editore di interviste di 17 anni Michelle Tom e un pool di collaboratori, la guida funge da questo manuale politico, in particolare per due dei gruppi più importanti che influenzano la politica in questo ciclo elettorale: i millennial e la gen Z.

Secondo una ricerca dell'Ufficio censimento degli Stati Uniti, i millennial ora superano i baby boomer, con un numero stimato di 83 milioni di millennial. E i millennial non sono solo più numerosi nella popolazione, secondo il Census Bureau, ma sono anche molto più diversi rispetto alle generazioni che li hanno preceduti: il 44,2% dei millennial fa parte di una razza minoritaria o di un gruppo etnico.

'Ciò significa che abbiamo (il) potere di scegliere i candidati ora - purché organizziamo e votiamo intorno a loro', dice Hannah Zimmerman, la più giovane funzionaria eletta di New York Teen Vogue. 'Abbiamo il potere di cambiare l'elettorato ed eleggere i candidati che rappresentano i nostri interessi. Non abbiamo bisogno di accettare il debito e le aspettative diminuite come nostra eredità '.

E la guida riflette proprio questo, coprendo aree che sono sia diverse che focalizzate. Fornisce preziosi consigli e informazioni ai lettori su argomenti importanti, tra cui come determinare la legittimità di un candidato, come interagire con politici in contesti diversi, come partecipare all'organizzazione politica senza denaro, come creare un'organizzazione studentesca e come andare sull'organizzazione nelle aree rurali. C'è una sezione su come parlare ai tuoi amici di politica alle feste e una che discute la realtà di parlare di politica con i tuoi colleghi; le interviste con giovani politici danno un'idea di come essere coinvolti direttamente nella politica locale; e un saggio sugli effetti che la politica può avere sulla salute mentale. Esiste persino un glossario che spiega alcuni termini relativi al medio termine che alcune persone potrebbero non avere familiarità, come DINO, che sta per 'Democrat in solo nome' - persone elette come democratiche ma che governano e legiferano come repubblicani.

Oltre agli articoli informativi e ai saggi personali, la guida presenta anche tocchi creativi, come un'illustrazione colorata di Malala Yousafzai dell'artista Sanna Legan e immagini realizzate dai fotografi Elle Cox e Monica Acosta. Claire Dauge-Roth, una studentessa di Stanford che è stata stagista presso Planned Parenthood la scorsa estate, ha curato le immagini. 'Tutta la nostra politica si intreccia, quindi ora dobbiamo costruire connessioni e solidarietà', afferma Claire. 'Secondo me, non c'è causa più importante di un'altra, poiché l'importanza è così soggettiva. Mi sto concentrando maggiormente sulla garanzia di aborti sicuri, legali e accessibili e sto cercando di essere un buon alleato del movimento Black Lives Matter e della disumana crisi al confine meridionale. Ma sono io. Ci concentriamo tutti su cose diverse ', dice.

Annuncio pubblicitario

La motivazione alla base della creazione di questa risorsa è chiara: il gruppo voleva creare una guida che avrebbero effettivamente usato se stessi, una piena di informazioni e risorse che avrebbero voluto sapere di quando avevano iniziato a organizzare.

Questioni come salario minimo, assistenza sanitaria e diritti riproduttivi sono in linea con queste elezioni e la guida fa anche luce su questi temi. Azzera anche le sfumature della politica e dell'attivismo che molte persone potrebbero non riconoscere all'inizio. 'Ho scritto qui una sezione su come avvicinare i politici', dice Fawaz Anwar, specialista in scienze politiche all'Università del Texas a Dallas e membro dello staff di Julie Johnson, candidata democratica al Texas House District 115 Teen Vogue. 'Può essere molto, molto spaventoso interagire con un politico, anche se è qualcuno che ti piace e ammiri. Ricordalo sempre. Fai un respiro profondo e non aver paura: noi siamo il futuro. Vai alla passeggiata dell'isolato, alla protesta, al municipio, alle urne - per favore, per amore di Dio, vai all'urna ».

'Spero che i giovani trovino conforto nel sapere che ci sono altri che condividono le loro idee e le motivazioni per il cambiamento', afferma Clarissa Rodriguez, organizzatore di guide, artista e musicista che ha intenzione di lavorare con il Partito Democratico del Texas come organizzatore sul campo. 'Spero che la guida offra loro le competenze e il coraggio per essere coinvolti nelle elezioni di medio termine del 2018 (e) offre loro importanti prospettive che renderanno significativo il loro viaggio all'interno e attraverso la politica'.

'Sebbene l'organizzazione stia avvenendo, i movimenti giovanili mancano della forza dei movimenti degli adulti e spesso si estinguono', afferma Hannah. 'L'organizzazione giovanile deve essere fondata non solo sulla motivazione per il cambiamento sociale e per evidenziare la diversità, le lotte e i trionfi della nostra generazione; deve attingere alle lezioni del passato. Spero che i giovani che si stanno organizzando sfruttino tutte le opportunità che possono per imparare di più per migliorare i loro movimenti. E spero che, come parte della nostra eredità, trasmettiamo una guida all'organizzazione che aiuti coloro che vengono dopo di noi '.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

hymen pop symptômes
  • Ecco tutti gli stati con la marijuana in votazione negli Midterms 2018
  • Cari democratici, non c'è spazio per la codardia nel 2018 o nel 2020