Hedi Slimane risponde alla critica di Celine

Stile

Hedi Slimane risponde alla critica di Celine

Alcuni critici pensano che sia il suo tentativo di mettere a tacere le donne le cui opinioni non gli piacciono.

5 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, la redattrice di Teen Vogue Fashion News, Alyssa Hardy, spiega perché ritiene che la risposta alla prima collezione Celine di Hedi Slimane sia stata così negativa.

comment éclater

Durante la settimana della moda di Parigi, il designer Hedi Slimane ha mostrato la sua prima collezione molto attesa per Celine. Era, come molti hanno sottolineato, esattamente ciò che ci si aspettava da lui. Precedentemente al timone di Saint Laurent, Hedi divenne famoso per le sue sfumature scure, le sagome sottili e lo stile da 'ragazzino cool'. Quindi, non a caso, è quello che abbiamo visto nello show venerdì scorso. Una gran quantità di superthin, modelli bianchi maggioritari (solo 9 su 96 modelli erano persone di colore) che calpestavano la passerella in abiti da festa, pelle nera e stivali da moto.

E mentre certamente non c'è niente di sbagliato in questo stile di abbigliamento - sono un sostenitore degli stivali neri che adora un grande abito da festa - l'esecuzione è stata una chiara partenza da ciò per cui il marchio è noto. Nell'ultimo decennio, è stato gestito da Phoebe Philo, un'amata designer che ha creato collezioni realizzate in modo così chiaro pensando alle donne.

In vista dello spettacolo, le persone si sono rivolte ai social media per esprimere il motivo per cui adoravano Philo's Celine. Era comodo e bello, femminile, ma non in senso commerciale. Trasudava femminilità in un modo che sembrava potente, sicuro e senza sforzo.

Non è quello che abbiamo recentemente ricevuto da Slimane. Per cominciare, ha rimosso l'accento dal nome del marchio, apparentemente per renderlo suo. Sembrava così facile per lui cancellare una parte integrante dell'eredità del marchio. Allo stesso modo, a volte è così facile per gli uomini cancellare parti della voce o del corpo di una donna o sentimenti che li stanno adattando. Quando si tratta di legislazione sull'accesso a un'assistenza sanitaria a prezzi accessibili per le donne, sono gli uomini a detenere la maggioranza nella legislazione. Nel caso dei nostri mezzi di sussistenza, i salari degli uomini sono ancora più alti delle donne, specialmente delle donne di colore che in media ne guadagnano significativamente meno degli uomini. Chi sta prendendo quelle decisioni che arrivano alle donne, in generale? Probabilmente, sono gli uomini a costituire la stragrande maggioranza dei CEO.

Quando si tratta dei disegni di Slimane, la sensazione di cancellazione è la stessa. Il suo abbigliamento risulta restrittivo e sembra creato per lo sguardo maschile. Gli abiti e le minigonne sono corti in un modo che non è vivibile o addirittura comodo per la maggior parte. Gli spazi vuoti e le aperture sono posizionati in modo tale che chiunque abbia il seno sopra una tazza B non possa indossare gli indumenti senza temere un malfunzionamento del guardaroba. E le sagome sono infantili, dimostrando che non c'era una curva nel pensiero quando la collezione è stata progettata. Per non parlare del fatto che c'è una pelliccia nella collezione in un momento in cui la maggior parte delle case principali l'ha bandita per motivi etici.

Diversi giorni dopo lo spettacolo, Slimane alla fine ha risposto, dicendo '5 Minutes de Mode di Loic Prigent' di aver già sentito tutto prima. In una e-mail a loro, ha scritto, 'Lo spirito dello spettacolo era leggero e gioioso, ma oggi la leggerezza e l'insensibilità sono messe in discussione nella moda'. Ha continuato, 'I confronti con Trump erano opportunistici, piuttosto audaci e piuttosto comici, solo perché le donne nel mio spettacolo erano libere e disinvolte. Sono liberi di vestirsi come vogliono '. Ha anche suggerito: 'È possibile che ci sia un sottotesto sorprendente di omofobia latente lì'.

Per coincidenza, la maggior parte delle critiche popolari a cui si riferisce sono state scritte da donne, come Robin Givhan Il Washington Post, Tyler McCall a fashionistae Vanessa Friedman a Il New York Times. Invece di ascoltarli, è sembrato spazzare via il loro commento, forse perché le loro opinioni sono diverse. Più chiaramente, il suo punto di vista su ciò che le donne vogliono è apparentemente diverso rispetto a quello delle donne che hanno guardato lo spettacolo.

que puis-je faire pour rétrécir mes pores
Annuncio pubblicitario

E mentre la sua collezione è facile da cancellare come un altro momento di moda per non udenti, lo spettacolo ha colpito un nervo in questo particolare periodo di tempo. Giovedì scorso, abbiamo ricevuto un palese e traumatizzante promemoria della struttura del potere sessista che esiste nel nostro mondo mentre guardavamo Brett Kavanaugh, un uomo bianco accusato di violenza sessuale, avviare il processo per ottenere eventualmente il suo seggio nella più alta corte di legge. E nonostante le grida disperate delle donne affinché il governo ascolti il ​​suo accusatore, la dott.ssa Christine Blasey Ford, mentre racconta coraggiosamente la sua storia guardando il mondo, sembra che potrebbero andare avanti con la sua conferma.

Questi eventi non sono uguali, ma il fatto che si svolgano fianco a fianco ricorda che la mascolinità tossica minaccia ogni area della vita e del benessere di una donna. Permea industrie e istituzioni di ogni genere, rendendo quasi impossibile uscire da sotto. Il fatto è che molte delle principali case di moda che producono abbigliamento femminile sono gestite da uomini, con donne che spesso fanno il lavoro. L'emozione pura che deriva da questa realizzazione può far sembrare persino una sfilata di moda un promemoria doloroso dell'ingiustizia e della misoginia.

Nonostante la delusione che molti hanno provato guardando lo spettacolo, c'è un lato positivo. La scorsa settimana della moda di New York è stata una delle più diverse di sempre, e questo è dovuto alle donne. Chromat ha inviato modelli di tutte le diverse età, dimensioni, razze e abilità lungo la passerella in un momento che si muoveva e faceva tendenza. La collezione Savage x Fenty di Rihanna ha portato gli spettatori alle lacrime mentre guardavano una bellissima e incinta Slick Woods che camminava sulla passerella mentre sperimentava i dolori del travaglio. Entrambi gli spettacoli erano commoventi e inclusivi e hanno messo in luce il potere delle donne che lottano per ciò che vogliono vedere nel mondo della moda. E la parte migliore? L'industria della moda è una bestia a scopo di lucro che funziona con la valuta sociale e ciò significa che possiamo decidere cosa vogliamo vedere con i nostri portafogli, i nostri tweet e, in definitiva, i nostri armadi.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

cheveux de noix de coco jungkook

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: È tempo di parlare del problema dello sguardo maschile dell'industria della moda