Halima Aden diventa la prima donna che indossa l'hijab nero sulla copertina di Essence Magazine

notizia

Halima Aden diventa la prima donna nera che indossa l'hijab sulla copertina di Essenza Rivista

'È importante per me essere visibile'.

tatouages ​​doigt ariana grande

Di Gianluca Russo

7 gennaio 2020
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Paras Griffin / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Halima Aden sta iniziando l'anno forte con una splendida copertina di Essenza Rivista, diventando la prima donna che indossa l'hijab a comparire sulla copertina della rivista.





La copertina è caratterizzata da Halima nel coordinare abiti rossi, verdi, gialli e viola - ciascuno brillante e audace e con uno sfondo in tinta unita - che rappresentano perfettamente lo stile e la voce della modella. E, naturalmente, includono tutti hijab colorati da abbinare. 'Maggio 2020 è audace come i miei hijab', ha scritto Halima su Twitter, condividendo alcune foto delle riprese di copertina.

Nella sua intervista di accompagnamento, Halima ha avuto il tempo di parlare su molte questioni importanti tra cui il potere di rappresentanza. Ha discusso della sensazione di essere l'unica vista come 'diversa' in spazi prevalentemente bianchi e di come ciò ha influenzato la sua visione della diversità e dell'inclusività.

https://twitter.com/Kinglimaa/status/1214263735377895425

'Mia madre non capisce perché la rappresentazione sia così importante per me', ha detto Halima alla pubblicazione. 'Certo, per me vuole le stesse cose che tutti i genitori vogliono per i loro figli - che io sia di servizio, sia una brava persona, conduca una vita onesta, lavori duro e ottenga un'istruzione. Ma, allo stesso tempo, non conosce la lotta che ho affrontato crescendo in America e trovandomi in spazi in cui ero l'unica ragazza che indossava l'hijab o l'unica ragazza che mi somigliava '.

'Rispetto mia madre; è l'epitome di una donna forte e resistente ', ha aggiunto in seguito, ampliando le difficoltà che sua madre ha dovuto affrontare durante la guerra civile somala e come quelle che l'hanno modellata fino a quando e dopo il trasferimento della sua famiglia negli Stati Uniti. 'In Kenya ho parlato somalo e swahili; Ero così loquace ', ha detto Halima. 'Ma la mia scuola di St. Louis non aveva un inglese come programma di seconda lingua, quindi ho trascorso la maggior parte dei miei primi mesi in America senza parlare affatto'.

Questa non è la prima volta che Halima ha onorato la copertina di una grande rivista in un hijab (in precedenza lo ha fatto solo per pubblicazioni come allettare, Andiamoe Arabia, Sports Illustrated, e, Teen Vogue, ovviamente) e sicuramente non sarà l'ultimo. 'È importante per me essere visibile e fare tutto il possibile per far sapere alle ragazze che non devono cambiare chi sono', ha detto Essenza. 'Voglio che sappiano che il mondo li incontrerà esattamente dove si trovano'.

https://twitter.com/Kinglimaa/status/1209215562380918785?s=20

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Indossare un hijab sulla passerella è integrato nel contratto di Halima Aden