Greta Thunberg vuole che tu, sì, tu partecipi allo sciopero del clima

Politica

Greta Thunberg vuole che tu, sì, tu partecipi allo sciopero del clima

'Se c'è un giorno a cui dovresti aderire, questo è il giorno'.

16 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Ryan Pfluger
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Sono in metropolitana diretto a Manhattan per incontrare Greta Thunberg, l'attivista climatica svedese di 16 anni che ha aperto la strada al movimento per gli scioperi climatici e mi sto prendendo a calci per aver dimenticato il mio boccale da viaggio. Il caffè freddo che sto sorseggiando è in una tazza di plastica monouso - paglia e tutto il resto - ed eccomi sulla buona strada per incontrare probabilmente l'attivista del clima più visibile al mondo.

Dopo aver completato un viaggio transatlantico in barca a vela, Greta è programmata per parlare al vertice sull'azione per il clima dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, un'altra possibilità che dovrà fare il suo appello senza sciocchezze ai leader mondiali sull'urgente necessità di un'azione internazionale sulla crisi climatica . È famosa per essere spietatamente sincera con l'élite globale, quindi quando la incontro in una sala conferenze di Midtown un venerdì mattina recente, sono sorpresa di trovare una giovane donna riservata che parla piano dopo aver attentamente valutato ogni domanda che faccio.

Ciò che è meno sorprendente è la costante fiducia e la grave serietà che emana da questo adolescente che ha dato voce alla paura esistenziale di un'intera generazione e ha dato energia a un movimento mondiale che richiede tutto il necessario e possibile per salvare il nostro pianeta.

Foto di Ryan Pfluger

Alla domanda su come le è piaciuta la sua visita negli Stati Uniti dal suo arrivo il 28 agosto, elogia le persone 'davvero simpatiche'. Altri punti salienti: mantenere la sua routine di relax con lunghe passeggiate passeggiando per Central Park e visitando i musei di New York, tra cui il suo preferito (appropriato), l'American Museum of Natural History.

Ma ha una nota sulla città che potrebbe applicarsi a gran parte degli Stati Uniti: 'Sei ossessionato dall'aria condizionata'.

Una sensazione globale Affrontare una minaccia globale

Greta è timida e seria di persona. Considera le domande e dà risposte ponderate. Lo vedo durante la nostra intervista del venerdì e di nuovo lunedì 9 settembre, quando è sul palco con la giornalista e attivista Naomi Klein a un evento sponsorizzato da The Intercept. L'evento ha messo in luce Greta in una conversazione con Klein, ma ha anche caratterizzato Xiuhtezcatl, Vic Barrett e Xiye Bastida - tutti gli attivisti climatici di età superiore ai 20 anni che avevano offerto una visione della loro vita nel 2029 erano il New Deal verde da mettere in atto.

La linea si estende lungo un isolato per entrare nell'auditorium della New York Society for Ethical Culture. La seduta a forma di panca e il gigantesco lampadario a forma di aureola conferiscono un vago tono religioso alla sera. Mentre alcuni potrebbero pensare che questi giovani attivisti del clima stiano predicando al coro, al momento sembra più che stiano parlando del Vangelo.

Annuncio pubblicitario

Nella sua introduzione in vista del loro discorso, Klein definisce Greta 'uno dei grandi rivelatori di verità di questo o di qualsiasi momento' e loda il suo coraggio per aver chiamato i ricchi e potenti del mondo in faccia al World Economic Forum di Davos all'inizio di quest'anno . Greta sale sul palco per una standing ovation e parla con Klein degli scioperi climatici, della diagnosi di Asperger e della sua gita in barca negli Stati Uniti, che secondo lei era lunga ma ne vale la pena per i panorami della fauna selvatica e la vista delle stelle che ha ottenuto fuori sull'oceano aperto.

Uno a uno, Greta si distingue come scettica dell'attenzione che riceve. Ma davanti a una casa piena che premia la sensibilità dell'attivista, questo scetticismo la rende una dinamo. La folla la adora per ridere dei troll online e per ricercare assurde teorie del complotto su se stessa.

beyonce peau brune fille
Ryan Pfluger
Combattendo per il futuro, vivendo nell'adesso

Greta è in una linea di lavoro che può essere notoriamente difficile: gli attivisti spesso lottano per sostenersi a lungo termine e il pedaggio emotivo del lavoro può essere un grave onere da sopportare.

È stata aperta in passato su come è entrata nell'attivismo mentre stava uscendo da un periodo molto grave di depressione in cui non stava mangiando o parlando. Pochi giorni prima di sederci per chattare, aveva condiviso su Instagram come è stata vittima di bullismo per aver avuto la sindrome di Asperger, gridando 'odiatori' e scrivendo in una didascalia, 'Ho la sindrome di Asperger e questo significa che a volte sono un po 'diverso da La norma. E - date le giuste circostanze - essere diversi è una superpotenza '.

Anche Klein chiede a Greta di questo - e Greta spiega che il modo in cui opera il suo cervello può potenziarla come attivista del clima.

'Senza (la mia sindrome di Asperger), non avrei notato questa crisi', dice Greta. Dice a Klein che dopo aver riconosciuto la crisi climatica per quello che era, sentiva di non avere altra scelta che agire. Vede quella spinta e quella di altri attivisti climatici che conosce sullo spettro dell'autismo, come prova che c'è qualcosa nella condizione che rende buoni attivisti.

'Penso che abbia qualcosa a che fare con la camminata e non abbiamo la distanza da ciò che sappiamo e ciò che diciamo a ciò che facciamo e al modo in cui agiamo', afferma Greta. 'E senza la mia diagnosi, anche io non sarei stato un tale secchione, e quindi non avrei avuto il tempo e l'energia per guardare attraverso i fatti noiosi ed essere ancora interessato'.

Annuncio pubblicitario

Venerdì, nella sala conferenze di Midtown, chiedo a Greta se considera la sua esperienza con la depressione come una potenziale fonte di una superpotenza e mi dice come, anche se essere diversi può causare depressione, la considera una forza.

'La depressione è qualcosa di cui spesso soffrono persone diverse, sia perché lavorano troppo o perché sono vittime di bullismo perché sono diverse o solo perché non si sentono bene in questa società - che sentono che tutto è insignificante', lei dice. 'Spesso sono le persone che pensano un po 'fuori dagli schemi e che possono vedere le cose da una prospettiva diversa e nuova'.

'Abbiamo bisogno di queste persone, soprattutto ora, quando dobbiamo cambiare le cose e non possiamo vederle solo da dove siamo. Dobbiamo vederlo da una prospettiva più ampia e al di fuori dei nostri attuali sistemi ', spiega. 'Ecco perché le persone diverse sono così necessarie: perché contribuiscono così tanto. Pertanto, dobbiamo davvero prenderci cura delle persone diverse e che potrebbero non essere ascoltate. Dobbiamo ascoltarli e prenderci cura gli uni degli altri '.

Ryan Pfluger
Cambiamenti climatici o cambiamenti di sistema?

Gli scioperi settimanali di Greta sono iniziati fuori dal parlamento del suo paese d'origine nell'agosto 2018. All'inizio era solo lei. Ma è diventata un punto focale per un movimento giovanile che sta conquistando il mondo. Subito dopo la nostra intervista iniziale, Greta si è unita agli scioperanti del clima locale a New York per la seconda settimana di seguito.

Chiedo a Greta se pensa che le persone con sicurezza economica nei paesi più ricchi abbiano una responsabilità speciale nei confronti del movimento per il clima, e lei mi dice che lo fa.

'Dobbiamo guidare perché abbiamo già costruito infrastrutture che altri paesi devono costruire, e ci vuole biossido di carbonio per costruire tale infrastruttura e per garantire che le persone nei paesi più poveri possano essere in grado di aumentare il loro tenore di vita', afferma. 'Dobbiamo anche dare (ai paesi più poveri) l'opportunità di adattarsi (alla crisi climatica). Perché, altrimenti, non ha alcun senso '.

La questione del cambiamento sistemico è nella mente di molti attivisti climatici. Nel 2017, il Carbon Majors Database ha compilato un elenco delle maggiori fonti istituzionali di emissioni globali di gas a effetto serra, rilevando che dal 1988 solo 25 aziende hanno rappresentato oltre la metà delle emissioni industriali globali. I gruppi ambientalisti hanno sequestrato questi numeri come prova di la natura sistemica delle emissioni di carbonio.

annasophia Robb hair
Annuncio pubblicitario

Mentre lei pensa chiaramente che il nostro attuale sistema politico ed economico abbia esacerbato la crisi dal suo rifiuto di agire, è meno disposta a dire se ritiene che i paesi capitalisti possano apportare i cambiamenti richiesti da loro, dicendomi: 'Non penso che sarà a noi adolescenti e bambini risolvere veramente il problema '.

'Noi giovani lo stiamo costruendo', afferma Greta, chiarendo che gli scioperi sono un messaggio per i leader mondiali. 'Dicono sempre di averci ascoltato, quindi questa è un'opportunità per loro di dimostrarlo'.

Greta opera generalmente da un luogo di concessione dell'autorità alla scienza. Klein chiede della sua insistenza sul fatto che non sta prescrivendo un'azione per i leader politici, ma semplicemente chiedendo loro di ascoltare la scienza. Greta risponde che controlla i suoi discorsi con gli scienziati, chiedendo loro di verificare non solo l'accuratezza dei fatti, ma anche l'incomprensione o il chiarimento. Anche se si sta prendendo un anno di pausa dalla scuola, chiaramente sta ancora facendo i compiti.

Klein è un'esperta della crisi climatica a pieno titolo. L'autore di libri come Questo cambia tutto: il capitalismo contro il clima e On Fire: il caso (Burning) per il New Deal verde, è stata una voce potente che collega i nostri sistemi politici ed economici alla crisi climatica. Mi dice nel backstage prima dell'evento di lunedì di ritenere che la crisi climatica sia un risultato del sistema capitalista, spingendomi a considerare i due fianco a fianco.

Ma la più politica che Greta ottiene durante la sua conversazione con Klein è quando le ha chiesto delle preoccupazioni all'interno del Partito Democratico che una risposta al clima come il New Deal verde è troppo costosa.

'I soldi ci sono', le dice Greta. 'Se possiamo salvare le banche, possiamo salvare il mondo'.

Ryan Pfluger
Il prossimo sciopero climatico globale

In vista del suo discorso al vertice delle Nazioni Unite per il clima del 23 settembre, Greta sta anche cercando di far conoscere il prossimo sciopero climatico globale, che inizierà il 20 settembre, l'ultima grande azione nella mossa salvifica del movimento per il clima. Spera che più persone che mai prendano il giorno per scioperare dal lavoro o dalla scuola.

tenues chloe moretz

Lei dice Teen Vogue che sia che si tratti del governo svedese, delle grandi società o dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, gli scioperanti del clima stanno cercando di generare uno slancio politico per affrontare la crisi climatica - per spingere i governi, le società e i concittadini a fare 'ciò che è richiesto e ciò che è possibile '.

Annuncio pubblicitario

'Per favore, pensaci da una prospettiva più ampia', dice quando le chiedo se ha consigli per chi non è sicuro di unirsi allo sciopero del 20 settembre. 'Non solo da oggi, ma immagina te stesso tra circa 20 o 30 anni. Come vuoi guardare indietro alla tua vita? Vuoi essere in grado di dire che hai combattuto contro di esso e hai cercato di spingere per un cambiamento all'inizio? Oppure vuoi dire che: 'No, ho continuato ad andare come tutti gli altri perché era troppo scomodo'.

'Se non puoi essere in sciopero, allora, ovviamente, non è necessario', continua. 'Ma penso che se un giorno dovresti unirti, questo è il giorno'.

Il fatto che la 'prospettiva' sia emersa due volte durante la nostra intervista non mi sorprende, né mi sorprende che Greta parli della vista delle stelle dalla sua barca a vela o del modo in cui vede Asperger come la sua superpotenza. Gli attivisti del clima giovanile hanno un modo per dare a quelli di noi che potrebbero essere più anziani e più sfiniti la prospettiva di vedere il potenziale per un futuro senza crisi, ma incontrare Greta afferma che si tratta di qualcosa di più che dirottare l'ottimismo giovanile. Si tratta di accogliere la prospettiva di una generazione che sta lottando per il proprio futuro - per il diritto alla vita.

Ryan Pfluger

Questa storia fa parte di Covering Climate Now, una collaborazione globale di oltre 250 punti vendita per rafforzare la copertura della storia del clima.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Il disastro climatico che temiamo sta già accadendo