Le piccole donne di Greta Gerwig mostrano i personaggi femminili come persone

Film

Di Greta Gerwig Piccole donne Mostra i personaggi femminili come persone

Le quattro sorelle di marzo dinamiche e complicate diventano più di una cosa.

Di P. Claire Dodson

10 dicembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Wilson Webb
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, l'editor di notizie di intrattenimento di Teen Vogue P. Claire Dodson parla del nuovo film di Greta Gerwig, Piccole donne, e come interpreta personaggi femminili dinamici con desideri e sistemi di credenze complessi. Alcuni spoiler per il film che ci aspetta.





Nel trailer di Piccole donne, Jo March di Saoirse Ronan dà un monologo a sangue caldo sulle sue esperienze di giovane donna che cerca di costruire una carriera di scrittore. È incorniciato nel teaser come un grande proclama femminista, in realtà preso da un'altra delle amate novelle di Louisa May Alcott, Rosa in fiore. 'Le donne hanno una mente e un'anima, oltre che solo un cuore', dice Jo seriamente. 'E hanno l'ambizione e hanno il talento, così come la bellezza, e sono così stufo delle persone che dicono che l'amore è tutto ciò per cui una donna è adatta. Sono così stufo '!

parc jimin bts anniversaire

Ma il discorso ha una svolta, una postfazione. Il trailer non mostra il calo. Non si vede quando Jo, vicino alle lacrime, fa un respiro e dice, dopo tutta quella spavalderia, 'Ma sono così solo'.

E ovviamente lo è. È tornata a casa dopo un periodo di sold-out a New York, dove invece di scrivere ciò che voleva, ha scritto storie cruente, scioccanti per il giornale locale e per dollari in meno rispetto ai suoi coetanei maschi. L'editore le dice: 'Di solito diamo $ 35- $ 40, ma per questo ti daremo $ 20'. È a casa perché sua sorella Beth sta morendo di un cuore indebolito dalla scarlattina infantile, che è la punizione di Beth per la generosità di buon cuore che si aspetta da lei come donna e quindi come custode. Il discorso di Jo riguarda le sue sorelle e le loro decisioni, ma riguarda anche l'opportunità persa quando (giustamente) rifiuta la vicina Laurie (Timothee Chalamet) e la sua proposta di matrimonio perché vuole essere indipendente e farsi strada nel mondo. All'improvviso, nel mezzo del dolore familiare e della delusione professionale, Jo è onesta con se stessa. Diventa più di una semplice dichiarazione sociale. Lei diventa una persona.

Perché di Greta Gerwig Piccole donne riguarda il dopo, il futuro, ciò che accade quando cresci e devi fare i conti con tutti i momenti tra quei grandi discorsi, le pause tra gli alti dell'idealismo quando, soprattutto come donna (e ancora di più se tu ' re una donna di colore, personaggi che in realtà non esistono nel film di Gerwig), sei tirato indietro a terra dove esistono ancora delle limitazioni.

Mentre guardavo il film, continuavo a meravigliarmi di come le donne, anche se ritratte in modo semplicistico nei libri e nella vita, non siano mai realmente semplici; non hanno la scelta di vivere al di fuori dei vincoli sistemici, liberi di essere giudicati e condannati sulla base del loro genere '.

Wilson Webb
Annuncio pubblicitario

L'adattamento di Gerwig stravolge la consueta linea temporale del romanzo e i suoi numerosi adattamenti cinematografici, ma gran parte della trama rimane la stessa. Le scene, tuttavia, fluttuano avanti e indietro tra l'adolescenza delle sorelle e sette anni dopo, quando le sorelle sono cresciute e sperimentano le ramificazioni dei loro desideri.

Il romanzo di Alcott del 1868 e la versione di Gerwig raccontano le storie di Meg (Emma Watson), Jo (Saoirse Ronan), Beth (Eliza Scanlen) e Amy March (Florence Pugh), preteens e adolescenti sulla cuspide dell'età adulta durante la guerra civile americana. La loro madre, affettuosamente chiamata Marmee (Laura Dern), crea un ambiente caldo e aperto, incoraggiando il gioco fantasioso, l'intelligenza emotiva e una qualche forma di indipendenza nelle giovani donne. Il loro padre, nel frattempo, sta lavorando come cappellano per i soldati dell'Unione, e Marmee e le ragazze stanno facendo il possibile per sostenere lo sforzo bellico.

È un film che sembra estremamente salutare: le chat sul fuoco! balli da sala! lettere di padre! - che è facile dimenticare come si stia disimballando molto bagaglio emotivo attorno a com'era essere una donna bianca a metà del 1800. Nel film Jo spiega che il suo lavoro riguarda 'la nostra piccola vita' e la 'lotta domestica'. Non è sicura che importi davvero: 'La scrittura non conferisce importanza, la riflette', crede. Ma Amy sostiene la verità: pubblicare storie su persone che non vengono spesso raccontate le rende più importanti.

Quando ho letto il romanzo per la prima volta come un preteen, era con una fervida credenza nella purezza di Jo March. Chiaramente, era l'unica vera eroina. Meg noiosa e la sua autostima? La brava Beth che paga per la sua gentilezza con la morte? Amy viziata che ha il coraggio di volere le cose? Tienili. È Jo, eternamente Jo, la scelta ovvia di chi dovresti essere: Jo, lo scrittore; Jo, la sorella dallo spirito libero che sente le cose e le annota; Jo, che sta bene essendo sola, ma per fortuna non deve esserlo perché finalmente la trova uguale nel professore (Louis Garrel).

La versione di Gerwig, e forse il tempo, ammorbidisce quella scelta. Non è che tu sia un Jo o un Meg o un Beth o un Amy - forse non lo è mai stato. Forse l'ho letto come un quiz sulla personalità quando ero giovane perché una storia con personaggi femminili multipli, ognuno con il proprio sistema di credenze, la lotta per il potere e la scelta era così selvaggiamente rara.

megan rapinoe cheveux longs

È qui che la decisione di lanciare questo film come quasi incredibilmente bianco sembra più esasperante, perché è stata un'opportunità per mostrare personaggi di donne nere e marroni con l'incredibile complessità che le donne bianche ottengono nell'adattamento di Gerwig. Adattamenti di Piccole donne sono così numerosi che, a questo punto, non abbiamo bisogno di continuare a raccontare questa storia di quattro sorelle bianche e della loro famiglia bianca, specialmente quando, come Gerwig Piccole donne in alcune preziose scene, in quel periodo esistevano persone nere e marroni. Inoltre, parte del motivo Piccole donne è così popolare perché i temi della sorellanza, della famiglia e della perseveranza attraverso la lotta sono universali.

Perché ogni sorella sente il calo dopo che si afferma. Ogni sorella deve fare i conti con ciò che vuole e ciò che produce in una società che dice di non possedere nulla. Ogni sorella concorda con l'idea che dover essere solo una cosa è solo un altro modo di recintare nelle donne.

Quando ho letto il romanzo per la prima volta come un preteen, era con una fervida credenza nella purezza di Jo March. Chiaramente, era l'unica vera eroina. Meg noiosa e la sua autostima? La brava Beth che paga per la sua gentilezza con la morte? Amy viziata che ha il coraggio di volere le cose? Tienili.

Vediamo Meg abbracciare il suo io interiore e glamour in una palla da debuttante, solo per essere ridicolizzata da Laurie per aver osato cercare di adattarsi al mondo della ricchezza in cui abita senza nemmeno provarci. 'So che è sciocco. Fammi divertire stasera e sarò disperatamente buono per il resto della mia vita ', lo supplica, condannandosi a un futuro di negare a se stessa cose carine. In futuro, la vediamo acquistare seta costosa e restituirla in una crisi morale, dicendo a suo marito che non avrebbe dovuto spendere il suo i soldi. Eppure, ha fatto la scelta da sola, di sposarsi nonostante l'offerta di Jo di fuggire insieme in modo che Meg potesse essere un attore teatrale.

Vediamo Beth prendere in mano la situazione quando sua madre lascia la casa per aiutare l'Unione a Washington, D.C., e le sue sorelle si rifiutano di assumere il mantello della generosità. Invece, prepara il cibo e le medicine da portare alla famiglia impoverita lungo la strada, contraendo la loro febbre contagiosa nel processo. Vediamo la sua paura della morte, delle altre persone e di come si rafforza contro di essa.

Annuncio pubblicitario

Forse vediamo principalmente Amy sotto una nuova luce nella versione di Gerwig. Può essere una mocciosa, certo, ma è anche intelligente e acuta, spudorata nell'apprezzamento della sua bellezza '(ho i piedi più belli della famiglia'! Dice singhiozzando) e la bellezza che la circonda. Si sporge nella sua rabbia, bruciando il romanzo di Jo, proclamando onestamente di averlo fatto perché lei ricercato ferirla.

E poi Jo - ovviamente Jo - guadagna nuovo terreno nella direzione opposta. Sulla scia della sua indipendenza, ammette la vulnerabilità, permettendosi un po 'di spazio per sentirsi gelosa e triste, per ammettere che voleva qualcosa (amore) che si era convinta di non poter desiderare nella sua forma attuale. È stato consolante da vedere, come sempre quando le storie sullo schermo riflettono la realtà così disperatamente.

doigté pause hymen

Piccole donne è un dolce, scoppiettante racconto di ciò che accade quando ti affermi e ottieni ciò che hai chiesto. Quando cresci per realizzare puoi desiderare tutto e non averlo mai, e quando devi ancora esistere come persona al mondo anche quando potrebbe essere molto più bello esistere nelle storie nei libri.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Emma Watson, Saoirse Ronan e il cast di 'Piccole donne' partecipano alla prima mondiale a New York City