La generazione Z riporta cattive condizioni di salute mentale e aumento dello stress, risultati di studi

Identità

La generazione Z riporta cattive condizioni di salute mentale e aumento dello stress, risultati di studi

La violenza armata, la separazione familiare e la pressione scolastica ne fanno solo parte.

30 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Lydia Ortiz
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

La generazione Z è la più probabile di tutte le generazioni a riferire di cattiva salute mentale, secondo un rapporto annuale pubblicato martedì 30 ottobre dall'American Psychological Association. Solo il 45% della Gen Z, di età compresa tra 15 e 21 anni, ha dichiarato che la sua salute mentale era 'eccellente' o 'molto buona' e che lo stress per la violenza armata e altre 'questioni principali' era in parte responsabile.

Betsey Johnson Prom

Il rapporto, 'Stress in America: Generation Z', si basava su quasi 3.500 interviste con persone di età pari o superiore a 18 anni e 300 interviste con adolescenti di età compresa tra 15 e 17 anni, secondo Tempo. Ha scoperto che 'le questioni principali, dall'immigrazione all'assalto sessuale, stanno causando uno stress significativo' ai membri della Gen Z ', con sparatorie di massa in cima alla lista degli eventi stressanti attuali', secondo un comunicato stampa per il rapporto.

A partire dal 4 ottobre, finora, ci sono state 65 sparatorie nei campus scolastici negli Stati Uniti, secondo Everytown for Gun Safety. A febbraio, le riprese della Marjory Stoneman Douglas High School, a Parkland, in Florida, hanno scosso gli Stati Uniti quando hanno lasciato morti 17 studenti e membri dello staff e dato fuoco a un movimento nazionale di giovani che volevano vedere una legislazione significativa per prevenire la violenza armata.

Il rapporto dell'APA rifletteva la tensione nazionale tra quei giovani e le lobby sui diritti delle armi: il 75% dei membri della Gen Z definiva le sparatorie di massa 'una fonte significativa di stress' e il 72% diceva lo stesso delle sparatorie nelle scuole o della possibilità che si verificassero, il rapporto trovato. Tra i membri della Gen Z che frequentano la scuola, il 21% ha dichiarato di provare almeno qualche volta lo stress quando si considera la possibilità di sparare a scuola.

A seguito di eventi di cronaca legati alla violenza armata e alla separazione della famiglia, oltre la metà della gen Z ha affermato che l'attuale clima politico è fonte di stress per loro: il 68% ha dichiarato di sentirsi molto o in parte stressato per il futuro della nazione, e il 66% ha dichiarato di 'non credere che la nazione si stia muovendo per diventare più forte che mai', ha rilevato il rapporto.

papa vanessa hudgens

Nonostante tutto questo stress per la politica, il rapporto ha scoperto che la Gen Z sarebbe la meno propensa ad andare alle urne, con il 54% di quelli di età compresa tra 18 e 21 anni che dichiarano di voler votare alle elezioni di medio termine del 2018 - molto più basse della media complessiva del 70% degli adulti nel sondaggio che afferma di voler votare. I baby boomer e gli adulti più anziani hanno riferito in modo schiacciante di votare, rispettivamente al 76% e all'87%.

Lo stress ha anche effetti fisici sulla maggior parte dei membri della Gen Z. Il novantuno percento degli adulti della Gen Z ha dichiarato di aver avvertito 'almeno un sintomo fisico o emotivo dovuto allo stress', come la depressione o l'ansia, nell'ultimo mese. Sebbene parte di questo stress sia il risultato del ciclo di notizie, il rapporto ha scoperto che gran parte dello stress è dovuto a problemi comuni come lavoro, denaro e problemi relativi alla salute. Ad esempio, l'81% degli adulti della Gen Z ha riferito stress per preoccupazioni riguardo al denaro. La Gen Z comprende anche l'importanza di problemi come la crisi degli oppioidi, con il 39% che riferisce che l'epidemia di oppioidi ed eroina è una fonte significativa di stress per loro - che è quasi la media per gli adulti complessivamente al 42%.

Non è tutto male, però. Il rapporto ha rilevato che le giovani generazioni hanno maggiori probabilità di ricevere cure o terapie da un professionista della salute mentale, con il 37% della gen Z e il 35% dei millennial che hanno riferito di aver ricevuto aiuto. E, nonostante lo stress per il futuro della nazione, il 75% di tutti gli americani intervistati ha dichiarato di essere fiducioso per il proprio futuro.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

elizabeth warren bdsm

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.