Dal bullismo al 'divieto musulmano' - In che modo l'islamofobia ha influenzato la mia vita finora

Politica

Dal bullismo al 'divieto musulmano' - In che modo l'islamofobia ha influenzato la mia vita finora

In questo editoriale, Chaker israeliano, responsabile della campagna sui rifugiati con Oxfam America a Washington, DC, spiega il suo viaggio dall'essere discriminata al liceo a sfidare le politiche discriminatorie dell'amministrazione Trump.

16 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Becky Davis / Oxfam America
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

È venuto dal nulla e mi si è spezzato la testa proprio mentre lasciavo la scuola. E poi, il tuorlo viscido è scivolato nel mio hijab. Poi, un altro mi ha colpito. E un altro. E un altro. Altre tre uova mi hanno colpito con tutta la forza, ognuna più potente di quella precedente. Sentii il pugno dell'odio, dell'ignoranza e del bigottismo mentre i tuorli cominciavano a penetrare nei miei vestiti. Non dimenticherò mai quel giorno, perché è stato il giorno in cui ho smesso di mangiare uova.

Corsi in bagno per cercare di lavare via i resti del bullismo dei miei compagni di classe come se l'acqua potesse lavare via il mio dolore. Mi vergognavo, imbarazzo e impotente. Peggio ancora, per me è stata una giornata tipo al liceo.

citations lyriques ariana grande

A 14 anni, i miei giorni di scuola erano pieni di studenti che mi chiamavano 'terrorista', i compagni di classe che cercavano di strapparmi il hijab o di colpirmi in testa con un bastone. Per loro, ero un estraneo anche se parlavo la stessa lingua di loro. Indossavo gli stessi vestiti. Sono nato e cresciuto a Boulder, in Colorado, proprio come loro. La mia famiglia e io ci siamo divertiti a grigliare e guardare i fuochi d'artificio per il 4 luglio e ci siamo riuniti per esprimere la nostra gratitudine per le nostre benedizioni sul Ringraziamento. Ma niente di tutto ciò importava perché ero visibilmente musulmano.

Il giorno dell'incidente con l'uovo mi sono trovato a un bivio: dovevo decidere quanta potenza avrei lasciato che i miei bulli avessero su di me. E quel giorno, ho deciso che non avrei dato loro nessuno.

Le mie esperienze personali con bullismo, discriminazione e molestie da quando ho indossato l'hijab sono diventate la mia fonte di motivazione per essere una donna musulmana siro-americana non apologetica e guidare con la mia voce per creare un cambiamento positivo nel mondo.

Nel decennio da quando sono stato mandato alla mia scuola superiore, il bullismo non si è fermato e i bulli non sono più bambini ignoranti, ma piuttosto funzionari eletti, incluso il Presidente degli Stati Uniti. Sin dai primi giorni della sua presidenza, il presidente Donald Trump ha implementato nuove procedure di controllo, burocrazia infinita e un divieto contro gli immigrati dai paesi a maggioranza musulmana che sta minando la capacità dei rifugiati di raggiungere la sicurezza negli Stati Uniti a metà settembre, il suo l'amministrazione ha ridotto drasticamente il numero di rifugiati che gli Stati Uniti porteranno a un minimo storico. Peggio ancora, lo scorso giugno la Corte Suprema ha confermato il divieto discriminatorio del presidente Trump, rendendo legale la discriminazione nei confronti di alcuni rifugiati e immigrati. Molti di quelli dei paesi della lista di divieto praticano la mia stessa fede e molti di noi credono che i divieti siano stati confermati solo per ciò in cui crediamo e come preghiamo.

Sono cresciuto trascorrendo le mie estati visitando la mia famiglia allargata in Siria, giocando con i miei cugini e rimbalzando sulle ginocchia di zie e zii. Ma non sono stato in grado di vederne nessuno da quando il conflitto è scoppiato sette anni fa, e ora il 'divieto musulmano' mi impedisce di riunirmi qui a casa mia, negli Stati Uniti.

I bulli possono vincere un combattimento, ma il resto di noi prevarrà un giorno. Mentre la campagna per i rifugiati conduce a Oxfam America, dedico ogni giorno alla ricerca di modi nuovi e creativi per contrastare le politiche e le pratiche xenofobe di questa amministrazione, in particolare i loro attacchi a rifugiati, richiedenti asilo e altre famiglie vulnerabili, con tutte le mie forze. Sono convinto che possiamo fare la differenza. Proprio come nei primi giorni del divieto musulmano, quando così tanti americani di tutte le età e tutti i ceti sociali si presentarono negli aeroporti di tutto il paese per prendere una posizione, organizzeremo e useremo la nostra voce.

meilleure position pour dormir sur la période
Annuncio pubblicitario

Quindi molti di voi potrebbero essere stati colpiti personalmente dal bigottismo di questa amministrazione, quindi capite. Per quelli di voi che hanno la fortuna di non essere stati presi di mira - eppure - voglio chiedervi di pensare alle vostre famiglie. Cosa vorresti sacrificare per vederli? Stare con loro? Immagina di essere diviso da loro. Sia che si tratti di strappare i bambini dai loro genitori che cercano un rifugio sicuro dalla violenza in America Centrale o di porre fine alle protezioni per centinaia di migliaia di persone in cerca di sicurezza negli Stati Uniti sotto Temporary Protected Status, le pratiche crudeli di questa amministrazione mostrano una totale mancanza di fibra morale.

photo de bikini demi lovato

Sì, mi stanco. Siamo stanchi. Troppi di noi sanno cosa si prova a svegliarsi ogni mattina da quando il presidente Trump è entrato in carica ed è costretto a dimostrare di appartenere e lottare per i nostri diritti. Devi prepararti per palesi attacchi odiosi su tutte le tue identità. Ma non dobbiamo mai perdere la speranza. Come ho appreso dall'incontro con i rifugiati siriani in una recente visita al campo profughi di Zaatari in Giordania, anche le persone che hanno sofferto così tanto sono ancora in grado di portare la luce in situazioni apparentemente senza speranza.

Io e la mia famiglia non dobbiamo dimostrare la nostra umanità, e nemmeno tu. Siamo tutta l'America e l'America è tutti noi.

Segui Isra (@Israspeaks) su Instagram e Twitter.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • Cosa devi sapere sulla sentenza sul divieto dei musulmani da parte della Corte suprema
  • Sono giovane e musulmano. È così che mi colpisce il nuovo divieto musulmano