Le proteste della giacca gialla in Francia vedono automobili lanciate, gas lacrimogeni e un 21enne picchiato dalla polizia

Politica

Le proteste della giacca gialla in Francia vedono automobili lanciate, gas lacrimogeni e un 21enne picchiato dalla polizia

Queste potrebbero essere le proteste più intense nel paese in 50 anni.

bella thorne face
4 dicembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Veronique de Viguerie
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Uomini e donne vestiti con giubbotti giallo brillante sono scesi in strada a Parigi durante il fine settimana, provocando oltre 400 arresti, dozzine di auto che sono andate in fiamme e oltre 100 persone sono rimaste ferite nella peggiore sommossa urbana francese degli anni, secondo l'Associated Press.

Questi 5.000 manifestanti noti come Yellow Jackets, vestiti con giubbotti fluorescenti gialli che gli automobilisti francesi devono avere nelle loro auto, hanno iniziato il loro movimento il 17 novembre, secondo l'AP, come dimostrazione contro l'aumento delle tasse sul gas e sul gasolio. Dissero che le politiche del presidente francese Emmanuel Macron danneggiarono in modo diseguale i lavoratori poveri francesi. Macron ha insistito sul fatto che gli aumenti delle tasse erano necessari per combattere i cambiamenti climatici.

Secondo quanto riferito, i Yellow Jackets sono nati sui social media, principalmente Facebook, come movimento di protesta di massa di base, secondo City Lab, con apparentemente nessuna agenda politica più ampia o collegamenti a gruppi esistenti. Oltre al costo del gas e del gasolio, non esiste un vero consenso su ciò che il gruppo sta protestando o sul perché. Inoltre, sembra non esserci di fatto leader o persona che parla a nome del gruppo.

https://twitter.com/le_Parisien/status/1069542569284198401

Ma nelle ultime due settimane, il movimento si è trasformato dall'affrontare specificamente gli aumenti del prezzo del gas e del diesel alle proteste del primo ministro francese Edouard Philippe e alle politiche del presidente Macron che il gruppo sostiene che favoriscono i ricchi e feriscono i lavoratori poveri.

Ogni settimana, secondo l'AP, le proteste sono diventate sempre più pericolose. Durante il fine settimana, alcuni manifestanti della giacca gialla hanno iniziato a ribellarsi, a dare fuoco alle macchine, a rompere le finestre e a spruzzare graffiti multicolori sull'Arco di Trionfo, secondo quanto riferito da NBC News. L'AP ha riferito che si stima che le proteste siano già costate milioni di dollari al governo francese, in particolare a danno di rivenditori, grossisti e industrie di ristoranti e alberghi. In risposta, la polizia francese ha sparato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua tra la folla di manifestanti mentre, in cambio, lanciavano i loro proiettili sulle linee di polizia, secondo NBC News.

https://twitter.com/tictoc/status/1068966246786453505

Il video di un'interazione tra un gruppo di polizia e un singolo manifestante è diventato virale. Come Il Sole riferito, filmati grafici mostrano la polizia in tenuta antisommossa che circonda un giovane manifestante a terra e sembra picchiarlo con bastoni. Secondo Il parigino, il manifestante in questione è un ventunenne di nome Mehdi K. che ha presentato un reclamo ufficiale in risposta all'incidente a seguito di preoccupazioni per lesioni all'occhio sinistro.

https://twitter.com/le_Parisien/status/1069879976567193601

Queste dimostrazioni sono state definite le più intense che il paese abbia visto in forse 50 anni, secondo MSNBC. Scrisse John Lichfield, che vive nel paese da 22 anni Il guardiano che 'la battaglia di 12 ore è andata oltre la protesta violenta, oltre la rivolta, fino all'insurrezione, persino alla guerra civile'.

In risposta, Philippe ha ritardato gli aumenti fiscali previsti che hanno provocato i disordini, dicendo: 'Nessuna imposta vale la pena mettere in pericolo l'unità della nazione. Questa rabbia, dovresti essere sordo o cieco per non vederla o ascoltarla ', ha aggiunto, secondo l'AP.

Macron, d'altra parte, afferma di essere disposto a sentire ciò che i manifestanti hanno da dire, ma ha condannato la violenza, giurando che i responsabili pagheranno per le loro azioni, secondo NBC News.

'Rispetterò sempre i disaccordi. Ascolterò sempre l'opposizione, ma non accetterò mai la violenza ', ha detto Macron ai giornalisti in una conferenza stampa tenutasi sabato a Buenos Aires, aggiungendo che la violenza non ha' nulla a che fare con l'espressione della rabbia legittima '.

https://twitter.com/le_Parisien/status/1069565136602570752

Selena Gomez Fashion 2016

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Come le proteste della Convenzione nazionale democratica del 1968 hanno contribuito a definire un decennio