Dopo le riprese della sinagoga, la visita di Trump a Pittsburgh è stata accolta con proteste

Politica

Dopo le riprese della sinagoga, la visita di Trump a Pittsburgh è stata accolta con proteste

'Le tue parole hanno fatto questo'.

30 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
BRENDAN SMIALOWSKI
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Nonostante le proteste e l'opposizione, il presidente Trump è arrivato martedì 30 ottobre a Pittsburgh, in risposta alle riprese della sinagoga sull'albero della vita di sabato 27 ottobre.

Trump è arrivato su Air Force One alle 15:45 A lui si unirono la First Lady Melania Trump, così come Jared e Ivanka Kushner. Alle 16:43, il gruppo ha salutato il rabbino dell'albero della vita. All'interno della sinagoga, il presidente ha acceso una candela per ciascuna delle 11 vittime, secondo una trasmissione della NBC. All'esterno, trasmesso da stazioni tra cui la CNN, il gruppo ha messo pietre sul sito commemorativo di ogni vittima, che è consuetudine nell'ebraismo. Il presidente doveva inoltre incontrare i primi soccorritori di Tree of Life, secondo la stazione di notizie locale WTAE.

Nello stesso periodo, centinaia di manifestanti si sono radunati in un vicino quartiere residenziale per un 'raduno di unità', secondo la pubblicazione di Pittsburgh La pendenza. I partecipanti portavano cartelli e striscioni, compresi quelli che recitavano 'Your Words Did This' e 'President Hate, Leave Our State'. Molti hanno portato segni che fanno riferimento a Mister Rogers e al concetto di amare il tuo vicino, poiché la sinagoga di Tree of Life si trova a Squirrel Hill, l'ex quartiere di Fred Rogers.

https://twitter.com/ThePittNews/status/1057367337819688960

Trump ha fatto la sua visita senza molto supporto da parte di altri personaggi pubblici. Secondo Il Washington Post, Il sindaco di Pittsburgh, Bill Peduto, è stato invitato a presentarsi con il presidente, ma Peduto ha rifiutato, dicendo che Trump non avrebbe dovuto visitare fino a quando tutti i funerali delle vittime non fossero terminati. Chuck Diamond, un ex rabbino della vita, ha chiesto lo stesso al presidente durante un'intervista su MSNBC.

'Sig. Presidente, se lo stai guardando, aspetta una settimana - vieni la prossima settimana ', ha detto Diamond. 'L'attenzione di questa settimana deve essere rivolta all'onore delle vittime e alla cura delle famiglie delle vittime'.

'Non abbiamo abbastanza funzionari della pubblica sicurezza per fornire una protezione sufficiente ai funerali e per essere in grado di attirare l'attenzione su una potenziale visita presidenziale', ha detto Peduto, Il Washington Post.

https://twitter.com/letsgomathias/status/1057354485067071493

I funerali per le 11 vittime sono iniziati martedì e secondo un rapporto di Reuters, quasi 2.000 persone in lutto sono arrivate a Pittsburgh per offrire le loro condoglianze a due delle quattro vittime i cui funerali erano in corso.

Annuncio pubblicitario

'Pagherò solo i miei rispetti', ha detto Trump a Fox News lunedì 29 ottobre. 'Lo avrei fatto anche prima, ma non volevo interrompere più di quanto non avessero già avuto'.

Ma i leader progressisti non vogliono assolutamente visitare il presidente, a meno che non denunci il nazionalismo bianco.

https://twitter.com/nickcunningham1/status/1057367903895457797

Come riportato da Il New York Times, membri del gruppo ebraico progressista Bend the Arc scrissero una lettera a Trump, esortandolo a non visitare Pittsburgh.

'La nostra comunità ebraica non è l'unico gruppo che hai preso di mira', diceva la lettera. 'Hai anche minato deliberatamente la sicurezza delle persone di colore, dei musulmani, delle persone LGBTQ e delle persone con disabilità. Il massacro di ieri non è il primo atto di terrore che hai incitato contro un gruppo di minoranza nel nostro paese '.

Al momento della pubblicazione, oltre 75.000 persone avevano firmato la lettera.

E i membri della comunità ebraica di Pittsburgh hanno detto che avrebbero protestato contro Trump martedì pomeriggio, con centinaia di risposte a una pagina dell'evento di Facebook come 'attive'.

Oltre al sindaco Peduto, a quattro leader del Congresso è stato chiesto di accompagnare martedì il presidente e Melania Trump, ma tutti hanno rifiutato, secondo Il Washington Post. Tra gli invitati c'erano il presidente della Camera Paul Ryan (R-WI), il leader della minoranza della Camera Nancy Pelosi (D-CA), il leader della maggioranza del senato Mitch McConnell (R-KY) e il leader della minoranza del senato Chuck Schumer (D-NY).

acteurs adolescents masculins

https://twitter.com/juliareinstein/status/1057349528796434432

L'apparizione di Trump segue un gesto del vicepresidente Mike Pence lunedì che è fallito quando ha invitato un leader da una 'sinagoga messianica' - un gruppo comunemente chiamato 'ebrei per Gesù' ma uno che non è considerato da alcuni una denominazione ebraica - per condurre preghiere al suo raduno, come riportato da The Daily Beast. Secondo The Daily Beast, Loren Jacobs ha guidato una preghiera per le 11 vittime della sparatoria, ma era piena di Scritture su Gesù - una figura cristiana che non ha parte nel giudaismo tradizionale.

Annuncio pubblicitario

Il rabbino di Detroit Jason Miller ha definito 'patetico' che un rabbino non è stato scelto.

'Ieri ho ricevuto la directory del Michigan Board of Rabbis', ha scritto Miller in un post di Facebook. 'Ci sono oltre 60 rabbini in questa lista, eppure l'unico rabbino che sono riusciti a trovare per offrire una preghiera per le 11 vittime ebree a Pittsburgh al raduno Mike Pence era un ebreo locale per il rabbino Gesù? È patetico '!

Secondo il programma del presidente, martedì è stato l'unico giorno in cui Trump non ha avuto un evento di campagna a metà mandato. Trump è andato avanti con una manifestazione in Illinois il giorno delle riprese. Come rilevato da Reuters, arriva una settimana prima che le elezioni determinino l'equilibrio del potere del Congresso. Attualmente, il Partito repubblicano detiene il controllo sia del Senato che della Camera dei rappresentanti.

https://twitter.com/jenniematthew/status/1057378871664881665

Al momento della pubblicazione, il presidente non aveva cancellato nessuna partecipazione alla campagna elettorale. Ma una situazione appiccicosa è sorta dalla manifestazione dell'Illinois sabato 27 ottobre. Secondo The Hollywood Reporter, Pharrell Williams ha minacciato un'azione legale contro Trump per aver riferito di aver usato il suo singolo 'Happy' all'evento, che si è verificato lo stesso giorno delle riprese.

'Il giorno dell'omicidio di massa di 11 esseri umani per mano di un' nazionalista squilibrato ', hai suonato la sua canzone' Happy 'a una folla in un evento politico in Indiana', ha scritto l'avvocato di Williams in un cessate-il-desist lettera. 'Non c'era nulla di' felice 'nella tragedia inflitta sabato al nostro Paese e non è stata concessa alcuna autorizzazione per l'uso di questa canzone a questo scopo'. Secondo la lettera, Williams non ha mai concesso a Trump il permesso di esibirsi o diffondere in altro modo la sua musica, e non ha intenzione di farlo. Williams afferma che l'uso di 'Happy' senza il suo consenso rappresenta una violazione del copyright e del marchio.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Le vittime della sparatoria nella sinagoga di Scoiattolo Hill sono state tutte ricordate con parole gentili dalla loro comunità