Addetti ai lavori Sbattono il capo esecutivo di Victoria, Ed Razek, per i commenti sulla modella Transgender

Stile

'Il fatto che questo spettacolo esista, come nel 2018, è assurdo'.

Di Amira Rasool

12 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In un periodo in cui i consumatori e gli addetti ai lavori della moda chiedono maggiore inclusività e diversità, ci sono state diverse aziende che sembrano titubanti al cambiamento. Secondo Vogue MagazineLa recente intervista con Ed Razek, Chief Marketing Officer di Victoria's Secret, sembra che il mega popolare marchio di lingerie possa essere una delle aziende riluttanti ad evolversi. Ed ha condiviso diverse dichiarazioni controverse sulle pratiche di casting discriminatorie per il Victoria's Secret Fashion Show come 'Non dovresti avere transessuali nello show? No. No, non penso che dovremmo. Beh perchè no? Perché lo spettacolo è una fantasia 'e' Abbiamo tentato di fare uno speciale televisivo per taglie forti (nel 2000). Nessuno ne aveva interesse, ancora no '. I suoi commenti hanno provocato un sacco di contraccolpi sui social media, con celebrità e modelle che chiedono boicottaggi e mostrano il loro sostegno per uno spettacolo più diversificato.





Rivista il caporedattore Phillip Picardi era tra i molti veterani della moda che hanno risposto all'intervista di Ed. Sabato, Phillip ha twittato: 'Noi, come industria, dobbiamo smettere di onorare questa arcana sfilata e chiedere che cambino. Il fatto che questo spettacolo esista, come nel 2018, è assurdo '.

Su Instagram, la modella transgender e le attiviste esplicite Geena Rocero hanno condiviso un messaggio per VS sul loro pensiero obsoleto scrivendo: 'Dico, rimanere bloccati nel pensiero limitato e obsoleto degli standard di bellezza è semplicemente noioso e manca un'opportunità economica guidata dal futuro' .

Finora, sembra che solo tre angeli VS che hanno partecipato allo show di quest'anno abbiano parlato: le modelle Karlie Kloss, Lily Aldridge e Kendall Jenner. Karlie e Lily hanno risposto all'osservazione di Ed pubblicando entrambe le parole 'Le persone Trans e GNC non sono un dibattito' sulle loro storie su Instagram. Il collega VS Angel Kendall Jenner, il cui papà Caitlyn Jenner ha annunciato di essere stata transgender tre anni fa, ha condiviso una foto di una spilla da 'celebrare le donne trans' sulla sua storia su Instagram.

https://twitter.com/pfpicardi/status/1061245675382431744

https://twitter.com/dressupwithjess/status/1061654836616269829?s=21

Tendances adolescents 2019

Model Alliance, un'organizzazione no profit di ricerca, politica e advocacy, ha rilasciato una dichiarazione sull'intervista di Ed via Instagram sabato. Il messaggio recitava: 'Siamo delusi dai recenti commenti sui modelli trans e plus size realizzati da Ed Razek, CMO di L Brands, società madre di Victoria's Secret. Tali commenti creano un ambiente di lavoro ostile per le persone che non si conformano allo stampo di Victoria's Secret, uno che rafforza un'idea di bellezza femminile prevalentemente bianca, cisgender, giovane e magra '. La dichiarazione chiedeva inoltre che Victoria's Secret aderisse al programma RESPECT dell'azienda, che ritiene le aziende responsabili dell'istituzione di politiche e pratiche che promuovano un ambiente di lavoro sicuro per i modelli indipendentemente dalla loro razza, sesso e altre caratteristiche uniche.

Venerdì, Ed ha rilasciato una dichiarazione tramite l'account Twitter ufficiale di Victoria's Secret chiedendo scusa per i suoi commenti. Nel suo messaggio, Ed ha condiviso che VS supporta i modelli transgender e, di fatto, ha chiesto loro di partecipare a casting precedenti. Ed ha scritto: 'Abbiamo avuto modelli transgender ai casting ... E come molti altri, non ce l'hanno fatta ... Ma non si trattava mai di genere. Ammiro e rispetto il loro viaggio per abbracciare chi sono veramente '. La modella transgender Carmen Carrera, che anni fa si vociferava di fare il suo debutto mentre la prima modella trans di VS rispondeva alle scuse di Ed su Instagram descrivendo un momento in cui era stata invitata a partecipare a un casting VS ma poi ha disinvolto la mattina del casting. 'Non capisco se a queste persone del casting piacciano solo farti soffrire di proposito o volessero solo rallegrarsi della propria follia dopo averla annullata', ha scritto Carmen.

Annuncio pubblicitario

Le scuse di Ed sembrano essere arrivate un po 'troppo tardi, poiché la gente ha già chiesto un boicottaggio del marchio. Oltre ai commenti di Ed, la mancanza di inclusività corporea e la diversità razziale di VS sono state citate come motivo del boicottaggio e molti hanno ipotizzato che potrebbe essere la causa delle vendite in calo del marchio negli ultimi anni. La modella transgender Leyna Bloom ha condiviso un messaggio su Instagram affermando che chiunque continui a supportare VS sta supportando la transfobia: 'Se supporti questo, supporti la transfobia e sei parte del problema nel mondo. L'odio ha causato molti problemi, ma non ne ha ancora risolto uno. Questo è il momento in cui tutte le persone trans dovrebbero abbandonare questo marchio, questo è il problema della nostra società oggi. '

https://twitter.com/VictoriasSecret/status/1061106626583822338

chaussures millie bobby marron

Savage X Fenty, Aerie e Thirdlove dei concorrenti di Victoria's Secret hanno avuto un grande successo negli ultimi anni. La dedizione dell'azienda alla creazione di materiali e prodotti di marketing per un vasto pubblico, tra cui persone con disabilità, malattie, diversi tipi di corpo e tonalità della pelle, sembra dare buoni frutti. Se gli eventi di questo fine settimana insegnano qualcosa ai dirigenti VS, dovrebbe essere che potrebbero non essere in grado di sostenere il proprio business se non adeguano drasticamente il loro modello di business per conformarsi a un nuovo settore e consumatori lungimiranti.

Leggi di seguito le risposte del settore della moda:

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: 8 marchi di lingerie per transgender da supportare invece di Victoria's Secret