La separazione della famiglia a causa dell'incarcerazione e della detenzione alla frontiera è un tributo per i bambini

Politica

'Se separati a causa di immigrazione o incarcerazione, questi bambini sono in un limbo'.

Di Pamela Brunskill

6 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Segno di incrocio 'Genitore e figlio' rottoJacques LOIC / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Dal 5 maggio al 20 giugno, la politica di immigrazione a tolleranza zero del presidente Donald Trump ha separato 2.053 bambini dalle loro famiglie e immagini e audio di bambini singhiozzanti in gabbie hanno spinto gli individui, i membri delle comunità scientifiche e sanitarie e le Nazioni Unite a chiedere questo approccio per cessare. Le proteste a sostegno di questi bambini e famiglie furono così forti che Trump alla fine cambiò rotta e firmò un ordine esecutivo che consentiva alle famiglie detenute al confine tra Stati Uniti e Messico di stare insieme.





La separazione dei minori negli Stati Uniti non è una novità e non è esclusiva al confine. Secondo il Sentencing Project, oltre 5,7 milioni di bambini - o poco più dell'8% della popolazione infantile americana totale - sono stati separati dai loro genitori a causa della detenzione. Sebbene le circostanze differiscano quando si tratta di famiglie di immigrati, l'argomento per la loro separazione è che anche quelle persone violano la legge. Pertanto, gli effetti su entrambi i gruppi di bambini sono simili ed entrambi necessitano di supporto.

'Essere separati da un genitore è qualcosa che può rimanere con qualcuno per sempre', dice Allison Hollihan, senior policy manager presso la Osborne Association, un'organizzazione senza scopo di lucro con sede a New York che fornisce servizi alle persone incarcerate e alle loro famiglie, Teen Vogue. 'L'incarcerazione di un genitore è un'esperienza infantile sfavorevole, che aumenta il rischio dei bambini di sperimentare esiti negativi (fisici) e di salute mentale'.

Ciò fa eco alla risposta dell'American Academy of Pediatrics (AAP) alla politica sull'immigrazione di Trump: 'Le esperienze altamente stressanti, inclusa la separazione familiare, possono causare danni irreparabili allo sviluppo permanente interrompendo l'architettura del cervello di un bambino', ha scritto il corrispondente di AAP a Washington Devin Miller il 14 giugno. 'Lo stress tossico, causato dalla prolungata esposizione allo stress acuto, ha effetti dannosi sulla salute a breve e lungo termine'.

sacs à dos mignons cool

Jessica Dym Bartlett, esperta di traumi infantili presso Child Trends, racconta Teen Vogue che la presentazione clinica di entrambi questi gruppi di bambini è simile a quelli che hanno perso un genitore a morte, ma le sfide sono molto diverse. 'I bambini sono ancora lasciati con la speranza di riunirsi, il che può complicare la loro capacità di far fronte e adattarsi alla realtà quotidiana', dice.

Sia che siano stati separati a causa dell'immigrazione o della detenzione, questi bambini sono in un limbo, spesso incerti su dove siano i loro genitori o se si riuniranno. 'È un grave tributo psicologico perdere la persona su cui fanno affidamento per sentirsi al sicuro nel mondo', afferma Bartlett.

Il collega di Bartlett e un ricercatore David Murphey aggiunge: 'È l'effetto cumulativo del trauma che è più dannoso'. Mentre la maggior parte dei bambini è in grado di gestire uno dei principali fattori di stress, è probabile che questi bambini immigrati sperimentino molti altri fattori di rischio, tra cui la detenzione, il rimpatrio nello stesso paese in cui sono fuggiti o addirittura la separazione dai genitori. Allo stesso modo, i bambini con genitori incarcerati potrebbero sperimentare ulteriori eventi avversi della vita. Ad esempio, Murphey racconta Teen Vogue, 'I bambini con genitori incarcerati hanno sette volte più probabilità di vivere con qualcuno con un problema di abuso di sostanze e sette volte più probabilità di assistere alla violenza domestica'.

Ma anche con ulteriori effetti collaterali, 'la maggior parte dei bambini che hanno in carcere i genitori prosperano e fanno cose straordinarie quando supportati', afferma Hollihan, notando che i fattori protettivi possono mitigare le esperienze traumatiche. 'È solo una piccola percentuale di bambini che continuano a far parte del sistema giudiziario, ma di solito è dovuto a cicli di povertà e traumi, non solo al fatto che il genitore è stato incarcerato. La quantità di stabilità che segue la separazione ha davvero un impatto sul comportamento del bambino '.

militants du changement climatique
Annuncio pubblicitario

Il padre di Ebony Underwood è stato incarcerato negli anni '80 quando era adolescente, ed è ora fondatrice e CEO di We Got Us Now, un'organizzazione guidata da e dedicata ai giovani adulti colpiti dall'incarcerazione dei genitori.

Con questa piattaforma, Ebony, un Soros Justice Fellow a New York, sta aumentando la consapevolezza del danno emotivo, mentale e fisico che può derivare dall'incarcerazione di un genitore. Anche se ha un forte legame con suo padre e una famiglia solidale, ha ancora lottato con l'incarcerazione di suo padre. Ne ha parlato a livello nazionale in college, università, società, televisione e cinema. 'La mia decisione di condividere pubblicamente l'incarcerazione di un padre mi ha aiutato a curare in modo trasformativo il mio trauma', racconta Teen Vogue, 'e ha acceso la mia passione per la creazione di una piattaforma piena di contenuti multimediali progettati per educare, elevare, coinvolgere e potenziare questa comunità di figlie e figli, alleati e sostenitori attraverso l'azione e la difesa'.

Akiya McKnight è una cineasta il cui padre è stato incarcerato durante la gravidanza di sua madre fino a quando Akiya aveva 17 anni e sua madre è stata incarcerata per un anno quando aveva 14 anni. Teen Vogue, 'Quando i miei genitori erano in prigione, ho cercato di nascondere la mia rabbia rimanendo il più concentrato possibile a scuola'. Quando le persone le chiedevano dei suoi genitori, 'diventava molto violenta o difensiva e poi voleva essere lasciata sola'.

Vuole che più persone sappiano quanto sia isolata e confusa l'esperienza. Ecco perché ha prodotto SERVITO, un cortometraggio immaginario, spiega Akiya, che racconta la storia di due sorelle adolescenti, Heart and Hope, che sono costrette a imparare a navigare nella vita dopo che la loro madre, Reena, è stata arrestata e si prepara a scontare la pena. 'Sono stato divinamente costretto a fare SERVITO così che io possa esplorare il viaggio per i bambini di genitori incarcerati, le donne in carcere e l'incarcerazione di massa ', afferma Akiya. 'Sono costretto a raccontare questa narrativa perché una volta ero figlia di due genitori incarcerati'.

différence entre les boutons de fièvre et l'herpès

E, su una nota personale, ho trovato la mia voce per scrivere articoli come questo, insieme alla mia storia su come l'incarcerazione di mio padre mi ha influenzato. Da quando avevo 15 anni, ho trascorso decenni fingendo di vivere una vita che non aveva nulla a che fare con il sistema di giustizia penale, prosperando attraverso lo sport, gli accademici e la stabilità finanziaria. Tuttavia, lo stress alla fine divenne troppo da ignorare. Anche se non volevo riconoscere quella parte della mia vita perché mi vergognavo, alla fine ho capito che faceva parte della mia identità. Con il supporto di familiari e amici, lo possiedo mentre continuo la mia carriera di educatore, sviluppatore di risorse educative e scrittore.

Sebbene decenni di ricerche dimostrino che le separazioni genitore-figlio possono portare a una serie di problemi psicologici, sociali e di salute a lungo termine, è chiaro che anche i bambini che hanno subito un trauma possono riprendersi e prosperare. Possono anche usare le loro esperienze per aiutare gli altri.

Pertanto, allo stesso modo in cui le persone si sono radunate per sostenere i bambini separati dai loro genitori alla frontiera, dobbiamo prestare attenzione alle questioni relative alla detenzione di massa. I bambini di genitori incarcerati hanno bisogno di sostegno con politiche che aiutano a riunire le famiglie, come tariffe più basse per le telefonate e alloggi in cui i genitori incarcerati sono più vicini a casa, e proteste di politiche che li separano, come limitare i pacchetti di assistenza a venditori costosi (una politica che da allora è stato revocato) e dimezzando i tempi di visita.

'Queste famiglie hanno ancora bisogni, anche quando una particolare crisi è stata risolta o quando il genitore-figlio è stato riunito', afferma Bartlett. 'Anche se non li vediamo nelle notizie, dobbiamo ricordare che sono lì e hanno bisogno del nostro supporto'.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • 5 semplici modi per difendere le famiglie separate al confine proprio ora
  • Abbiamo verificato le bugie dell'amministrazione Trump sulla separazione familiare