Giornata della parità retributiva 2019: le celebrità parlano del divario retributivo di genere, a sostegno delle protezioni politiche

Politica

Giornata della parità retributiva 2019: le celebrità parlano del divario retributivo di genere, a sostegno delle protezioni politiche

Con il cambio di politica in cantiere, le star parlano a Capitol Hill e ai social media.

2 aprile 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Foto: Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il Comitato nazionale per la parità retributiva ha lanciato il primo giorno della parità retributiva nel 1996 nell'ambito di un'iniziativa volta a richiamare l'attenzione su quanto più avanti nel nuovo anno le donne devono lavorare per raggiungere la parità retributiva con ciò che gli uomini hanno guadagnato nell'anno civile precedente.



Ventitre anni dopo, le conversazioni sul tema della parità retributiva sono diventate leggermente più sfumate, come in 'In tutti i gruppi razziali ed etnici, le donne negli Stati Uniti sono generalmente pagate 80 centesimi per ogni dollaro pagato agli uomini', secondo il partenariato nazionale per donne e famiglie.

Ma quando il divario retributivo viene suddiviso dalla razza di una donna, il salario delle donne di colore scende molto al di sotto di quello. Secondo Pari retribuzione oggi, Le latine guadagnano solo 53 centesimi sul dollaro rispetto agli uomini, le donne native americane ne guadagnano 58 centesimi sul dollaro e le donne nere ne guadagnano 61 centesimi.

Mentre il 2 aprile è riconosciuto come giorno della parità retributiva, le donne di colore non raggiungono la parità fino ad agosto e con i salari leggermente più della metà di quelli degli uomini, le donne dei nativi americani non raggiungeranno la parità fino a settembre e le latine a novembre. Inoltre, nonostante la legge sulla parità retributiva del 1963, la politica salariale non ha protetto gli interessi finanziari o l'autonomia delle donne, motivo per cui è ancora riconosciuta ogni anno.

https://twitter.com/nwlc/status/1113061102252896257

https://twitter.com/Refinery29/status/1113099048788090882

https://twitter.com/MsPackyetti/status/1113052453354815488

Questo non è per mancanza di sforzo: ogni anno dal 1997, la Rep. Rosa DeLauro (D-Conn.) Ha presentato al Congresso il Paycheck Fairness Act, un disegno di legge che mira a rafforzare le protezioni incluse nell'atto originale. Ha guadagnato trazione il 27 marzo, quando tutti i 242 rappresentanti democratici hanno votato a favore del disegno di legge, oltre a sette repubblicani, secondo Politico. Nell'articolo, hanno notato che l'iterazione del Paycheck Fairness Act del 2019 impedirebbe alle aziende di punire i dipendenti per aver discusso dei loro stipendi con i colleghi, oltre ad aumentare le sanzioni per le aziende che discriminano le donne attraverso pratiche salariali disuguali. C'è anche un linguaggio aggiunto per quanto riguarda la disparità di retribuzione uguale che esiste anche lungo le linee razziali.

Annuncio pubblicitario

'Questo è un punto di svolta', ha detto il rappresentante DeLauroPolitico.

Tuttavia, Politico il 26 marzo ha anche riferito che la rep. Elise Stefanik (RN.Y.) ha presentato una proposta di legge appoggiata dai repubblicani il giorno prima di DeLauro, che Stefanik ha descritto come 'un'alternativa pratica che rafforza la parità di retribuzione per un lavoro uguale senza inutili cause e oneri frivoli sulle imprese ', in un comunicato stampa del 27 marzo.

Oggi, nel tentativo di aumentare la consapevolezza e il supporto per il Paycheck Fairness Act, l'attore Michelle Williams si unisce ai membri della Democratic Women's Caucus e alla presidente della Camera Nancy Pelosi (D-Calif.) Per una conferenza stampa sulla parità retributiva, secondo La collina. Williams è diventato un volto pubblico della spinta per la parità di retribuzione tra i movimenti #MeToo e Time's Up dello scorso anno quando è stato rivelato che era stata pagata meno di $ 1.000 per riprendere scene per Tutti i soldi del mondo, in cui ha recitato insieme a Mark Wahlberg, che è stato pagato $ 1,5 milioni per lo stesso lavoro, secondo La collina.

La ripresa è stata richiesta dopo che Kevin Spacey, che ha anche recitato nel film, è stato accusato di violenza sessuale e rimosso dal film precedentemente girato, secondo USA oggi.

'Ho detto che sarei stato ovunque avessero avuto bisogno di me, ogni volta che avessero avuto bisogno di me', aveva già detto Williams USA oggi per quanto riguarda il nuovo servizio. 'E potevano avere il mio stipendio, potevano avere le mie vacanze, qualunque cosa volessero. Perché ho apprezzato così tanto che stavano facendo questo enorme sforzo '.

Ma quando USA oggi più tardi ha dato la notizia della discrepanza retributiva, 'Un'umiliazione privata è diventata una svolta pubblica', ha detto Williams Vanity Fair lo scorso settembre.

Williams non è l'unica celebrità che parla oggi a sostegno delle pari protezioni salariali. Qui ci sono alcune altre persone importanti che stanno anche discutendo il problema.

https://twitter.com/emmyrossum/status/1113059837183549444

https://twitter.com/alexmorgan13/status/1113095918155268097

jusqu'où est ton hymen

https://twitter.com/HillaryClinton/status/1113108608600899584

https://twitter.com/JuleykaLantigua

https://twitter.com/RepJayapal/status/1111064332924866560

Relazionato: La messaggistica del giorno di paga uguale ignora le donne di colore