La carne finta di Elizabeth Warren con Bernie Sanders è un segno che le primarie si stanno scaldando

Politica

La carne finta di Elizabeth Warren con Bernie Sanders è un segno che le primarie si stanno scaldando

In questo editoriale, Lucy Diavolo analizza ciò che la recente polemica tra Elizabeth Warren e Bernie Sanders significa per le primarie democratiche del 2020 andare avanti.

13 gennaio 2020
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
BRENDAN SMIALOWSKI / AFP / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

I contendenti presidenziali Bernie Sanders ed Elizabeth Warren hanno avuto un po 'di polvere. I due candidati presidenziali democratici che rappresentano l'ala sinistra del partito nella gara del 2020 si sono trovati in conflitto questo fine settimana dopo che Warren ha risposto a un call script per volontari che sarebbe stato pubblicato dalla campagna di Sanders. L'intero episodio è una lezione sull'attrito crescente nelle primarie presidenziali democratiche - e un esempio lampante di quanto possano essere ridicole e amare le cose.

Tutto è iniziato con un rapporto di Politico, che includeva linee guida scritte per i volontari di Sanders che chiamavano potenziali elettori che potevano sostenere altri candidati. Nella sceneggiatura, si dice che i volontari di Sanders siano invitati a caratterizzare i sostenitori di Warren come altamente istruiti e benestanti.

'Mi piace Elizabeth Warren. (facoltativo '), la sceneggiatura inizia, secondo Politico. 'In effetti, è la mia seconda scelta. Ma ecco la mia preoccupazione per lei '. La sceneggiatura mette quindi in discussione la capacità di Warren di essere eletta sulla base dei dati demografici della sua base, leggendo: 'Le persone che la sostengono sono persone altamente istruite e benestanti che si presenteranno e voteranno democratico in ogni caso' e 'Non sta portando nuove basi in il Partito Democratico '.

'Se vogliamo battere Trump dobbiamo rivelare elettori disarmati della classe operaia', conclude la sezione della sceneggiatura su Warren. In una sezione apparentemente sugli 'candidati status quo', il documento menziona anche la mancanza di entusiasmo per la campagna dell'ex vicepresidente Joe Biden e il basso sostegno tra i giovani e gli elettori afroamericani per Pete Buttigieg, ex sindaco di South Bend, Indiana.

Secondo Politico, la campagna di Sanders non ha negato l'autenticità della sceneggiatura. Il reporter del Politico Alex Thompson si è rivolto a Twitter per negare le affermazioni dei sostenitori di Sanders secondo cui la sceneggiatura è stata caricata da un volontario e non un documento ufficiale della campagna, scrivendo che il documento aveva scritto 'Pagato da Bernie 2020'.

https://twitter.com/thehill/status/1216740435541938177

combien de temps faut-il pour faire éclater une cerise

Warren ha risposto alla sceneggiatura domenica, dicendo ai giornalisti: 'Sono stato deluso di sapere che Bernie sta mandando i suoi volontari a spazzarmi via. Bernie mi conosce e mi conosce da molto tempo. Sa chi sono, da dove vengo, per cosa ho lavorato e per cui ho combattuto, e i movimenti di coalizione e di base che stiamo cercando di costruire '.

'I democratici vogliono vincere nel 2020', ha continuato Warren. 'Abbiamo visto tutti l'impatto del fazionalismo nel 2016 e non possiamo ripeterlo. I democratici devono unire il nostro partito, e ciò significa attirare tutte le parti della coalizione democratica '.

Annuncio pubblicitario

Il presidente Donald Trump, che la BuzzFeed News ha riferito la scorsa settimana stava iniziando a 'fissarsi' su Sanders come potenziale rivale del 2020, apparentemente ha preso notizia dell'intero scambio, facendo eco a Warren quando ha scritto su Twitter lunedì mattina che i volontari di Sanders stavano 'rovinando' Warren , chiedendosi se si stesse preparando o meno una 'faida'. Se questo voyeurismo presidenziale non cattura quanto assurda sia l'intera situazione, non sono sicuro di cosa potrebbe essere.

Il responsabile della campagna di Warren, Roger Lau, ha anche menzionato la delusione e il 'fazionalismo' del 2016 in un'e-mail di raccolta fondi inviata durante il fine settimana con l'oggetto 'Cosa dice la campagna di Bernie su di te'. L'e-mail accusava quelle che suscitavano preoccupazioni circa i dati demografici della base di Warren di 'respingere la potenza del nostro movimento di base' e presentava Warren come candidato unitario. Julian Castro, una candidata del 2020 che ha appena abbandonato e approvato Warren, ha anche usato una struttura simile per descrivere la sua campagna durante il fine settimana, secondo il New York Times.

https://twitter.com/AlxThomp/status/1216541405310525440

La cosa curiosa dell'argomento del 'candidato candidato all'unità' riguardo alle domande sui più ricchi sostenitori del movimento di Warren è come si combina con gli attacchi di Warren a Buttigieg proprio il mese scorso. Sul palco del dibattito di dicembre, Warren si dedicò a Buttigieg per la raccolta fondi da parte di 'miliardari nelle grotte del vino', che ospitarono una raccolta fondi per l'ex sindaco.

Parlando con i giornalisti domenica, Sanders non si è preso la responsabilità della sceneggiatura, ha definito la situazione un ''esplosione mediatica' e ha affermato che Warren è un 'ottimo amico'. Ha detto che i candidati continueranno a 'discutere le questioni'.

'Abbiamo centinaia di dipendenti. Elizabeth Warren ha centinaia di dipendenti, ha detto Sanders quando gli è stato chiesto delle origini della sceneggiatura. 'E le persone a volte dicono cose che non dovrebbero. Mi hai ascoltato fare molti discorsi. Ho mai detto una parola negativa su Elizabeth Warren?

La sceneggiatura stessa non aveva nulla di negativo da dire su Warren o sulle persone altamente istruite e benestanti che probabilmente la sosterrebbero, una tendenza che è stata documentata attraverso sondaggi durante la campagna. Come ha spiegato Politico lo scorso luglio, le basi di supporto di Warren e Sanders sono in qualche modo distinte nonostante la relativa vicinanza politica; gli elettori più istruiti avevano maggiori probabilità di sostenere Warren mentre gli elettori a basso reddito con meno istruzione più spesso sostenevano Sanders. A settembre il Washington Post attribuito questo allo stile di campagna 'ironico' di Warren, cioè incentrato sulla politica.

Mentre FiveThirtyEight si è rotto in ottobre, Warren sta andando particolarmente bene con gli elettori bianchi e istruiti al college e sta iniziando ad espandere la sua base facendosi strada con elettori non bianchi senza un diploma universitario e elettori più moderati. Ma un sondaggio alla fine di quel mese ha ancora scoperto che i suoi sostenitori erano probabilmente bianchi, ricchi e istruiti al college.

à quoi ressemble l'hymen brisé
Annuncio pubblicitario

Ciò solleva diverse domande su questo episodio. È 'fazionalismo' esprimere preoccupazioni sul potenziale di un altro candidato di vincere a novembre? Va bene discutere della base di un altro candidato, anche con dati empirici dietro? Data l'accuratezza e il tono delicato dei commenti della sceneggiatura su Warren - e il fatto che i candidati alla presidenza hanno sempre dovuto trovare il modo di differenziarsi dai loro concorrenti - il senatore del Massachusetts potrebbe essere meglio servito togliendo questa carne dalla griglia? Questa carne è del tutto o davvero più di un Beyond Burger?

Indipendentemente dal fatto che tu creda o meno che la campagna di Sanders stia attaccando Warren o che questa situazione sia piena di suono e rabbia, non significando nulla, il tempismo della polvere è notevole. L'intera situazione si presenta mentre i candidati si trovano nelle ultime settimane febbrili del periodo che precede i caucus dell'Iowa del 3 febbraio, il primo concorso nel processo primario democratico per il 2020. Sanders e Warren si sono piazzati rispettivamente al primo e secondo posto in un importante sondaggio rilasciato Venerdì.

Mentre il polling non è l'indicatore generale della realtà politica (una lezione che molti hanno imparato nel modo più duro nel 2016), il fatto che il duo sia in prima fila nel pacchetto di quattro persone che guida la gara significa che ' Vedremo più sparring tra le loro campagne.

E come se fosse un indizio, mentre stavo scrivendo questo pezzo, si è svolta l'ultima svolta in questa saga, con più fonti che hanno detto alla CNN che Sanders ha detto a Warren in una riunione di dicembre 2018 che una donna non poteva vincere la presidenza. Sanders ha negato la caratterizzazione dell'incontro alla CNN, accusando 'personale che non era nella stanza' di 'mentire su ciò che è accaduto'. Il direttore delle comunicazioni di Warren ha rifiutato di commentare. Mentre il ciclo di notizie gira di nuovo, sembra che qualcuno stia alimentando il gas sulla loro griglia.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Elizabeth Warren e Bernie Sanders stanno insieme su idee progressiste radicali nel dibattito democratico di luglio