Le proteste DisruptJ20 dovrebbero essere ricordate come parte della resistenza anti-briscola

Politica

Nessuna classe è una rubrica a cura dello scrittore e organizzatore radicale Kim Kelly che collega le lotte dei lavoratori e lo stato attuale del movimento operaio americano con il suo passato leggendario - e talvolta insanguinato -. Questa settimana si concentra sugli attivisti anti-Trump arrestati durante la protesta del J20.

Di Kim Kelly

21 gennaio 2020
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
NurPhoto
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il 20 gennaio 2020, ricorre il triennio di due eventi estremamente importanti nella storia degli Stati Uniti: l'inaugurazione presidenziale di Donald J. Trump e la protesta di massa che ha salutato il suo corteo per le strade di Washington, DC La protesta - soprannominata ' # DisruptJ20 'dai suoi organizzatori e ora meglio conosciuto come' J20 '- è stato uno dei primi e più violenti atti di ribellione contro la sua nascente amministrazione. Attivisti provenienti da tutti gli Stati Uniti si sono riuniti per chiarire il loro rifiuto totale della persona e della piattaforma di Trump, e il destino che le sue politiche fasciste comporterebbero per molte persone che vivono in questo paese.





Questa ribellione ha anche dato al mondo un video iconico del nazionalista bianco Richard Spencer che si è messo a bocca aperta. Il pugno sentito in tutto il mondo ha scatenato un dibattito noioso e spesso in malafede sull'etica della lotta contro l'estrema destra, e ha contribuito a trasformare Spencer in uno zimbello, un netto positivo in un paese in cui membri del governo, forze armate e le forze dell'ordine hanno promosso il razzismo, il nazionalismo bianco e il sentimento suprematista bianco.

Da allora, un dibattito sull'efficacia dell'uso della violenza per affrontare la retorica politica violenta ha seguito il movimento contro il fascismo. Sfortunatamente, meno inchiostro è stato versato sull'efficacia della decostruzione dell'estrema destra e del ritorno dei suoi membri nell'ombra, una tendenza che può in parte risalire ai primi giorni dell'organizzazione post-J20.

Mentre gli esperti si agitavano per i manifestanti vestiti di nero del J20, la Marcia delle donne, che seguì un giorno dopo il 21 gennaio, fu prodigata con l'attenzione dei media e lodata in modo schiacciante dall'istituzione progressista. È stato un atto di protesta innegabilmente importante, ma c'è una netta differenza tra quella marcia ben educata e autorizzata e il caos - esacerbato dalla polizia - scoppiato durante il J20. Se la Marcia delle donne era una cortese richiesta di riconoscere una varietà di mali sociali e forse migliorare un po ', J20 era un cocktail Molotov lanciato dalle mani di lavoratori stanchi e di radicali che sentivano di non poter sedere e aspettare di essere consegnati un mondo migliore. Il simbolo più iconico della March delle donne era il 'cappello da fica' in maglia rosa; J20 era una foto di una limousine in fiamme con simboli anarchici e 'We the people' scarabocchiato su un lato.

'Penso che la maggior parte dei partecipanti al J20 - che costituiva una chiesa piuttosto ampia - volesse prendere parte a un'azione che mirava direttamente all'inaugurazione, allo spettacolo cupo del presidente Trump', Natasha Lennard, giornalista indipendente che ha anche partecipato J20 come manifestante, ha detto Teen Vogue. 'I media mainstream hanno ampiamente coperto il caso legale del J20, nonostante costituisse una violazione dei diritti di massa e prefigurasse il tipo di intensificazione delle attività di polizia anti-protesta che doveva arrivare, in tutto il paese, sotto Trump. Rispetto alla cerimonia di inaugurazione e alla Marcia delle donne il giorno seguente, le stesse proteste del J20 non hanno suscitato molta attenzione da parte dei media, il che è stato un problema solo nella misura in cui la resistenza tradizionale sotto Trump era, dal salto, inquadrata come un'azione relativamente senza zanne '.

Come notato da Lennard, J20 includeva una vasta gamma di attività, dai blocchi morbidi delle rotte di ingresso alla parata da parte di antirazzisti, giustizia climatica, lavoro e altri organizzatori fino a una marcia autorizzata per la 'festa della resistenza' prevista per il pomeriggio. La militanza complessiva dei partecipanti ha significato che coloro che hanno partecipato hanno rischiato sanzioni molto più severe per la loro dimostrazione meno igienizzata.

caresse mon pénis

A seguito di una marcia anticapitalista e antifascista durante la quale alcuni manifestanti avrebbero dovuto rompere diverse finestre e causare lievi danni alla proprietà, la polizia DC ha schierato spray al pepe, gas lacrimogeni e granate a controllo di folla. Oltre 200 persone sono state bollite - circondate da tutti i lati dalla polizia e proibite di andarsene - compresi manifestanti, giornalisti, medici e astanti locali; gli arresti successivi fecero sbarcare centinaia di persone in una prigione del D.C.

Annuncio pubblicitario

Numerosi manifestanti hanno affermato di essere stati maltrattati o aggrediti sessualmente dalla polizia mentre erano lì; alcuni hanno anche affermato di essere stati esclusi loro risorse di base. Inizialmente, ben 234 persone sono state colpite con accuse di reato. L'ACLU ha intentato una causa a loro nome nel giugno 2017, sostenendo una forza eccessiva, la negazione di cibo, acqua e accesso ai servizi igienici e ricerche corporee invasive di manifestanti che esercitavano i loro diritti di primo emendamento il giorno dell'inaugurazione. (Nel 2018, ha detto il dipartimento di polizia metropolitana Teen Vogue che 'tutti i casi di uso della forza da parte di ufficiali e accuse di cattiva condotta saranno esaminati a fondo').

Così iniziò una battaglia legale inventata che avrebbe susseguito la vita di centinaia di persone per l'anno successivo, minacciando la sopravvivenza della protesta militante di sinistra sotto l'amministrazione di Trump. Per mesi, gli imputati sono stati ripetutamente portati in tribunale e costretti a convivere con lo spettro di una possibile condanna di oltre 60 anni di reclusione in prigione. Come ha detto un ex imputato in DC, che ha chiesto l'anonimato per proteggere la propria identità Teen Vogue tramite Signal ', penso che i media mainstream non abbiano mai collegato (J20) l'autoritarismo di Trump e quanto fosse in gioco il dissenso - non erano mai disposti a pensare a quali sarebbero le conseguenze se le persone fossero effettivamente rinchiuse, e in che modo soffocare il dissenso quando ne avevamo più bisogno '.

Per gli imputati, il processo è stato un incubo apparentemente senza fine; alcuni hanno perso il posto di lavoro o hanno lottato sotto l'onere finanziario del viaggio nel D.C. per audizioni. L'intero calvario del J20 alla fine ha portato a 205 licenziamenti, 21 patteggiamenti e zero condanne della giuria, secondo The Interccept, ma i manifestanti e i loro alleati hanno ancora pagato un prezzo pesante.

'Anche se il caso inferme e irrisorio dello stato contro gli imputati è andato completamente piatto, è stato comunque riuscito a sconvolgere la vita di quegli attivisti per oltre un anno', ha detto Lennard, che ha coperto i processi via e-mail. 'I casi giudiziari anti-protesta prolungati risucchiano risorse della comunità, diffondono la paura e rendono nervosi o incapaci gli imputati mentre le accuse pendono su di loro. Riuscito o no, tali casi funzionano per interrompere i movimenti. Lo stato potrebbe aver perso, e grazie a dio, ma l'effetto agghiacciante rimane '.

Olivia, un organizzatore di Chicago, era una delle persone arrestate e accusate. Secondo loro, uno dei fattori chiave che li ha portati avanti e gli altri imputati è stata la base del sostegno della comunità. A seguito degli arresti, i sostenitori hanno raccolto denaro, tenuto spettacoli di beneficenza, mantenuto campagne di pressione pubblica e tenuto il passo con gli imputati a livello personale mentre la battaglia legale si trascinava. Olivia afferma che il calvario è stato anche un brusco risveglio, come hanno detto, di quanto 'sia terribilmente orribile e corrotto il cosiddetto sistema giudiziario'.

'Quando mi sono trovato in mezzo, era tutto molto peggio di quanto pensassi; ogni parte di quel sistema è accatastata contro l'imputato, inteso a trovare una parte colpevole, anche se ce n'è una ', hanno spiegato via e-mail. 'È stato abbastanza difficile superare un'intera comunità; Non riesco a immaginare di affrontarlo senza il supporto legale, finanziario e morale degli altri - eppure è così che la maggior parte delle persone passa attraverso questo sistema '.

Ora, due anni dopo, tutti coloro che sono stati arrestati quel giorno sono finalmente sfuggiti all'ombra del J20, e molti sono ancora profondamente coinvolti nella lotta contro Trump e il fascismo. Trump è ancora in carica (per ora). I democratici stanno armeggiando ogni calcio politico che vengono loro consegnati. Il fischietto del governo Chelsea Manning è tornato in prigione. Le cose sembrano ancora più oscure di quanto non abbiano fatto nel 2016. Ma ironicamente, secondo Olivia, lo sforzo dello stato di reprimere il dissenso tra gli imputati del J20 e le loro comunità ha in qualche modo avuto l'effetto opposto.

comment faire éclater un bouton sur votre visage
Annuncio pubblicitario

'Lo stato ha contribuito involontariamente a creare infrastrutture più forti anche nella scena radicale / di sinistra', hanno spiegato. L'ex imputato D.C. è d'accordo, definendo il panorama organizzativo post-J20 uno di maggiore collaborazione e solidarietà.

Con altre elezioni controverse all'orizzonte, l'ex imputato sottolinea anche l'importanza di pianificare per il futuro. J20 fu un colpo di avvertimento, sparato prima che l'estrema polarizzazione dell'era Trump avesse messo completamente radici; Il 2020 ha il potenziale per essere molto più brutto. 'Dobbiamo essere disposti a difenderci l'un l'altro dopo l'altro e sostenerci a vicenda attraverso tali conseguenze', hanno spiegato. 'Non possiamo isolarci dalle altre persone e dai movimenti sociali'. Quanto a ciò che vedono accadere se Trump viene rieletto, l'imputato D.C. spera che non lo scopriremo.

'Gli antifascisti dovrebbero lavorare per prevenire la rielezione di Trump e pensare a come possiamo esporre i legami tra fascisti e trumpismo', hanno detto. 'Per ora dobbiamo sviluppare strategie prima di poter parlare di cosa faremo tra un anno'.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Come la rivoluzione francese sta ispirando quei meme anticapitalisti

Rimani aggiornato sulle elezioni del 2020. Iscriviti al Teen Vogue Prendere!