Dictionary.com nomina la parola 'disinformazione' dell'anno 2018

Stile di vita

Dictionary.com nomina la parola 'disinformazione' dell'anno 2018

Conosci la differenza tra 'disinformazione' e 'disinformazione'?

la fraternité du pantalon de voyage 2 netflix
27 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Fotografia di Dave Bradley
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Negli ultimi due anni, Dictionary.com ha esaminato attentamente il dialogo che si è infiltrato nella nostra cultura. Nel 2016, la sua parola dell'anno era 'xenofobia'; nel 2017 era 'complice'. La parola dell'anno di quest'anno è un'altra che continua a spuntare: 'disinformazione'.

È abbastanza ovvio che tutte queste parole - sebbene esistano da molto tempo - sono entrate nel nostro lessico e sono cresciute nell'uso grazie all'attuale clima politico. Da Trump a Facebook, le 'notizie false' sono apparentemente ovunque, motivo per cui sezionare la parola 'disinformazione' è ora più importante che mai. Dictionary.com definisce 'disinformazione' come 'informazioni false che vengono diffuse, indipendentemente dal fatto che vi sia intenzione di indurre in errore'.

Jane Solomon, linguista residente su Dictionary.com, ha dichiarato, secondo un comunicato stampa, che stanno definendo parole e aggiornando i termini 'legati alla comprensione in evoluzione della disinformazione', comprese parole come 'disinformazione', ' camera dell'eco ',' bias di conferma ',' bolla del filtro ',' teoria della cospirazione ',' fake news ',' post-fact ',' post-verità ',' omofilia ',' influencer 'e' gatekeeper '.

'La parola' disinformazione 'è particolarmente interessante in quanto il suo significato è ampiamente confuso con la disinformazione', ha detto Solomon. 'L'intento dietro le due parole è importante notare - con' disinformazione ', l'intenzione non è generalmente di indurre in errore; con 'disinformazione', l'intenzione è sempre di fuorviare '.

Solomon ha continuato, secondo l'Associated Press, che 'la diffusione dilagante della disinformazione sta davvero fornendo nuove sfide per la navigazione della vita nel 2018'.

'La disinformazione è in circolazione da molto tempo, ma nell'ultimo decennio circa, l'ascesa dei social media ha davvero cambiato il modo in cui le informazioni sono condivise', ha detto Solomon. 'Riteniamo che la comprensione del concetto di disinformazione sia vitale per identificare la disinformazione quando la incontriamo in natura e ciò potrebbe in definitiva contribuire a frenarne l'impatto'.

Altre considerazioni per la parola dell'anno includevano la 'rappresentazione', dovuta al suo uso quando si parla di film come Pantera nera e Crazy Rich Asian, nonché durante le elezioni di medio termine. Gli editori hanno anche considerato 'fatto da sé', dopo che Kylie Jenner è stato nominato un 'miliardario autoprodotto' da Forbes rivista e 'contraccolpo' a causa di contraccolpo al movimento Me Too e contraccolpo alla nomina e alla conferma della Corte Suprema di Brett Kavanaugh.

lotion pour la masturbation

Relazionato: La parola dell'anno del dizionario di Oxford riassume molto il 2018

Controllalo: