La mamma di Demi Lovato si è aperta sull'overdose di sua figlia

Identità

La mamma di Demi Lovato si è aperta sull'overdose di sua figlia

'Non sapevamo da due giorni se ce l'avrebbe fatta o no'.

19 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
John Shearer / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Alla fine di luglio, le notizie si sono sparse e si sono rapidamente diffuse che Demi Lovato era stato ricoverato in ospedale per un apparente sovradosaggio. Si è diffuso così rapidamente, infatti, che la stessa madre di Lovato ha quasi scoperto l'ospedalizzazione di sua figlia da un sito Web di gossip, come Dianna De La Garza ha condiviso in un'intervista sull'episodio di martedì di Newsmax TV. Nell'intervista, De La Garza è la prima dopo il sovradosaggio di sua figlia, parla degli eventi di quel giorno e fornisce un aggiornamento sulla salute di Demi e la sua successiva determinazione a combattere l'epidemia di oppioidi.

'È ancora una cosa davvero difficile di cui parlare. Comincio letteralmente a tremare un po 'quando comincio a ricordare cosa è successo quel giorno', ha detto De La Garza. Lo ha spiegato, pochi minuti dopo TMZ ha pubblicato un articolo sul sovradosaggio di Demi, il suo telefono è stato rapidamente inondato di messaggi di persone che offrono condoglianze e preghiere - prima ancora di sapere per cosa stavano pregando. 'Ero sotto shock', ha detto. 'Il mio cuore è appena caduto'. Proprio prima che stesse per controllare TMZ, De La Garza ricevette una chiamata dall'allora assistente di sua figlia, che spiegò la situazione, le disse in quale ospedale si trovava Demi e disse che la pop star era 'cosciente ma non parlava'. 'A quel punto sapevo che eravamo nei guai', ha detto De La Garza.

La sorella di Demi, Dallas, guidò De La Garza e l'altra figlia, Madison, al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, dove corsero immediatamente al fianco di Lovato al pronto soccorso. 'Non stava proprio bene, per niente. Era in cattive condizioni. Ma le ho detto: 'Demi, sono qui. Ti amo.' E a quel punto mi ha risposto: 'Anche io ti amo, & # x27'; De La Garza ha ricordato. 'Da quel momento in poi, non mi sono mai permesso di pensare che le cose non sarebbero andate bene. Ho pregato, ovviamente, fino all'ospedale e la mia fede è forte. E penso che sia una delle cose che mi ha fatto superare i prossimi due giorni, quando era in condizioni critiche. Non sapevamo da due giorni se ce l'avrebbe fatta o no ”.

Ha aggiunto: 'Sento che la ragione per cui è viva oggi è a causa dei milioni di preghiere che sono salite quel giorno, quando tutti hanno scoperto cosa stava succedendo. Non credo che sarebbe qui se non fosse stato per quelle preghiere e per i bravi dottori di Cedars-Sinai. Erano i migliori. Non avrei potuto chiedere una squadra di persone migliore per salvarle la vita '.

De La Garza ha detto che ora Demi, che ha dato a sua madre la benedizione per fare il colloquio, sta 'facendo davvero bene'. Secondo quanto riferito, la cantante è entrata in una struttura di trattamento di recente. 'Lei e 'felice. Lei è in salute Sta lavorando alla sua sobrietà e sta ricevendo l'aiuto di cui ha bisogno. E questo, di per sé, mi incoraggia sul suo futuro e sul futuro della nostra famiglia ', ha detto De La Garza. Da parte sua, la mamma di tre figli è diventata una sostenitrice della crisi degli oppioidi in corso. 'Non lo vedi arrivare, e questa è la cosa spaventosa, sai. La crisi degli oppiacei in America è a livello epidemico e la gente non lo capisce fino a quando non iniziano a ricercarla ', ha affermato. 'È qualcosa che, se non ha toccato la vita della tua famiglia in questo momento, prima che questo migliori, ha tutte le possibilità di farlo'.

sabrina la sorcière adolescente sexe

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.