I letti a castello del dormitorio del college possono essere pericolosi e persino mortali

Politica

schooled è una serie di Zach Schermele, una matricola della Columbia University, che esplora le sfumature del sistema educativo americano.

Di Zach Schermele

l'hymen est-il réel
14 dicembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Cem Bayramcavus
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Dylan Hernandez, matricola presso la San Diego State University (SDSU), è caduto dal suo letto a castello la mattina del 7 novembre. Ore dopo che il suo compagno di stanza lo ha aiutato a risalire nel suo loft, lo stesso compagno di stanza lo ha scoperto 'senza polso' e ' schiumogeno alla bocca ', secondo un rapporto medico dell'Ufficio di visita medica della contea di San Diego e una chiamata d'emergenza alla polizia universitaria. Il giorno successivo, Dylan fu dichiarato morto; la causa della sua morte fu 'ferite alla forza contundenti alla testa'. Aveva 19 anni.





Il 18 novembre, un genitore della SDSU ha presentato una denuncia anonima di informatori alla Consumer Product Safety Commission, sostenendo che i letti a castello dell'università sono 'non sicuri' e 'probabilmente illegali', come riportato da NBC 7, che ha ottenuto una copia del reclamo. Il whistleblower ha anche affermato che i dormitori della SDSU sono stati recentemente riempiti di letti a castello, che hanno detto essere un sintomo del cambiamento di politica dell'università del 2019 che richiede al secondo anno di vivere nel campus. L'accusa più grave nella denuncia accusa la SDSU di concentrarsi sulla partecipazione di Dylan a una festa della fraternità la sera prima per distogliere l'attenzione dalla sicurezza del letto a castello.

'L'università e il suo presidente stanno cercando di incolpare il sistema greco della morte quando è ovvio che lo studente è morto per essere caduto dalla cuccetta in cima alla notte', ha scritto l'informatore nella denuncia, secondo NBC 7.

'Dylan sarebbe ancora con noi oggi se la scuola gli avesse fornito un letto o un soppalco ad altezza normale con una barriera di sicurezza sufficiente', ha scritto un genitore della SDSU in una petizione.

La controversia ha fatto luce sul potenziale pericolo dei letti a castello, in particolare quelli senza binari (o conformi ai diversi standard di sicurezza), nei dormitori del college. Non sono state condotte molte ricerche sull'argomento, ma uno studio condotto dal Nationwide Children's Hospital nel 2008 mostra che i giovani di età compresa tra 18 e 21 anni, che hanno maggiori probabilità di risiedere in contesti istituzionali come dormitori universitari o caserme militari, soffrono due volte tante lesioni ai letti a castello di ragazzi più giovani di età compresa tra 14 e 17 anni. Nonostante gli sforzi dei gruppi di difesa, non esiste una legge federale per regolamentare la sicurezza dei letti a castello, e gli esperti affermano che sono necessarie modifiche per garantire la sicurezza dei letti a castello ovunque.

In risposta all'incidente di novembre, nonché ai recenti eventi e conversazioni del campus, la SDSU ha sospeso tutte e 14 le confraternite e creato delle task force per rivedere lo stato della vita greca e l'abuso di sostanze all'università. Ma nessuna delle azioni elencate in una pagina web universitaria sulla morte di Dylan incorpora un'inchiesta sulla sicurezza del letto. In un'e-mail a Teen Vogue, un portavoce dell'università ha fatto riferimento a una dichiarazione del sito web della scuola secondo cui i letti SDSU soddisfano già i requisiti di sicurezza.

'Tutti i letti a soppalco e i letti a castello situati all'interno delle residenze della San Diego State University sono prodotti da produttori nazionali e soddisfano i requisiti del Maresciallo dei vigili del fuoco della California', ha affermato la nota. 'I binari sono installati sulla cima di tutti i letti a soppalco e letti a castello in tutti gli alloggi SDSU nel campus. I letti e le eventuali ringhiere di sicurezza, scale e kit fissati sono entrambi fissati e controllati da personale di manutenzione professionale prima dell'inizio di ogni semestre autunnale e anche durante la pausa invernale '.

Al momento della stampa, la SDSU non ha risposto a una domanda di follow-up sul perché l'università ritiene che la morte di Dylan fosse correlata alla vita della scuola in Grecia piuttosto che alla sicurezza del letto. Dichiarazioni ufficiali sul sito web dell'università indicano che la scuola si astiene da ulteriori commenti a causa delle norme sulla privacy e di un'indagine in corso presso il dipartimento di polizia della scuola.

Annuncio pubblicitario

'L'inchiesta è in corso e i detective UPD continueranno a esaminare tutti gli aspetti e i dettagli del caso', ha dichiarato il dipartimento di polizia della SDSU in una nota. 'Inoltre, UPD sta ricevendo supporto e collaborazione dai partner delle forze dell'ordine della regione di San Diego, a seconda dei casi, compreso l'ufficio del procuratore distrettuale'.

Mariellen Jacobs, sostenitrice del letto a castello e della sicurezza della ferrovia, ha detto Teen Vogue che se Dylan avesse una spessa imbottitura per materasso attaccata al suo letto, avrebbe garantito un binario di sicurezza più alto perché le guide che non si estendono sopra i materassi sono 'rese quasi inutili'. Tuttavia, anche se non è chiaro quale fosse l'esatta configurazione del materasso di Dylan, disse che era 'estremamente delusa e arrabbiata' all'università per aver assegnato la colpa alle confraternite.

Jacobs ha fondato Rail Against the Danger, un gruppo di sensibilizzazione che sensibilizza gli studenti universitari sui pericoli dei letti a castello senza binari di sicurezza. Ha iniziato la campagna dopo che suo figlio, Clark Jacobs, è caduto dal suo letto a soppalco come studente alla Georgia Tech e ha subito una traumatica lesione al cervello. Alla fine, lei e Clark hanno convinto i dipartimenti abitativi di ogni scuola del sistema universitario della Georgia (USG) a offrire guide di sicurezza agli studenti. Questo autunno, il gruppo ha raggiunto un traguardo quando USG è diventato un sistema scolastico 'rails-on', il che significa che ogni cuccetta deve avere un binario di sicurezza preinstallato.

'Una rotaia di sicurezza dovrebbe essere un requisito, non un'opzione', ha affermato. 'Penso che possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che dormire da sei a sette piedi da terra senza una barra di sicurezza per fermare un tiro non pianificato sia, a dir poco,'.

Per esercitare maggiore pressione sulle scuole, Jacobs giustappone direttamente le politiche delle ferrovie di sicurezza nelle scuole di tutto il paese con una pagina web chiamata Wall of Shame and Fame. La pagina elenca i college e le università che presumibilmente non forniscono affatto le rotaie del letto, che Jacobs ha detto che era in gran parte dovuto a un'omissione nella legge federale.

'La (Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo) ha standard di sicurezza per letti a castello e soppalco che devono essere seguiti dai produttori di letti nel settore privato', ha affermato. 'Tuttavia, i produttori di letti istituzionali come le aziende di mobili per la hall godono di una scappatoia che non richiede loro di utilizzare le rotaie poiché i letti non sono venduti direttamente al consumatore - scusate il mio francese, ma io chiamo cazzate su questo'.

Le linee guida della Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo (CPSC) non si applicano ai letti a castello istituzionali come quelli nelle università, secondo i sostenitori, un fatto confermato da un portavoce del CPSC in una dichiarazione a Teen Vogue. Il portavoce ha incoraggiato gli istituti di istruzione a 'conformarsi volontariamente' ai requisiti. Ma 'non ci sono leggi, ordinanze o regolamenti che richiedono guardrail sui letti a castello o sul soppalco del dormitorio universitario', secondo Larry Christenson, direttore esecutivo degli alloggi universitari del Georgia College e della State University. Nonostante trent'anni di lavoro in abitazioni universitarie, non aveva sentito parlare delle guide del letto fino a quando non aveva sentito parlare dell'organizzazione di Jacobs qualche anno fa. Dice che la maggior parte delle persone non ha molte conoscenze sull'argomento e che ciò è in parte dovuto al fatto che le statistiche non sono riportate in una posizione centrale e che le cause per lesioni personali che coinvolgono le cadute dei letti a castello in genere non attirano molta attenzione. Per Christenson, la necessità di un cambiamento è radicata nel 'senso comune'.

'Penso che sia tempo che ci siano leggi che richiedono binari per letti universitari', ha detto Teen Vogue. 'I produttori non si autogoverneranno quando le scuole non li richiedono'.

'È allarmante che queste lesioni si stiano ancora verificando', ha detto Lara McKenzie, ricercatrice medica Teen Vogue. 'Mentre la maggior parte delle persone pensa ai bambini piccoli in associazione con letti a castello, è chiaro che è necessario fare di più per gli adolescenti e i giovani adulti che dormono nei letti a castello al college, in prigione e nei militari'.

McKenzie, ricercatore principale presso il Center for Injury Research and Policy presso il Nationwide Children's Hospital, è stato coautore dello studio del 2008 sui pericoli dei letti a castello. Ha detto che ci sono molti fattori a cui gli studenti universitari dovrebbero pensare per tenersi al sicuro, 'compreso che hanno guardrail a meno di cinque pollici sopra la parte superiore del materasso' e 'usano le dimensioni corrette del materasso'.

Come Jacobs sa in prima persona, seguire un consiglio così semplice su una questione apparentemente banale può prevenire un disastro inaspettato e ispirare gli altri a fare lo stesso.

'La lezione che ho imparato è che basta una sola voce per iniziare il movimento', ha detto. 'Devi continuare a lottare per qualcosa che sai essere giusto'.

la fille musulmane

Nota del redattore: questo pezzo è stato aggiornato per includere dichiarazioni ufficiali del dipartimento di polizia dell'Università statale di San Diego e del dipartimento di comunicazione dell'università.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Come gli Stati Uniti non riescono a studenti dislessici