Cody Simpson spiega perché l'educazione ambientale è così importante

Politica

In questo editoriale, la cantautrice Cody Simpson spiega l'importanza dell'educazione ambientale.

is tana mongeau gay

Di Cody Simpson

25 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Sono cresciuto sulla Gold Coast dell'Australia, uno dei tratti di costa più belli del mondo. Nel corso della mia vita, mi sono sentito profondamente connesso al mare, alla terra e al mondo che mi circonda. Trascorro molto tempo nell'oceano navigando, navigando, nuotando. Nel corso dei miei 21 anni, ho visto immensamente lo stato del nostro ambiente e del mondo naturale. Sostengo l'educazione ambientale della mia generazione e delle generazioni future, poiché il pianeta è nelle nostre mani.





Dall'inquinamento plastico alla deforestazione, alla contaminazione dei nostri oceani e all'acqua potabile fresca, gli esseri umani impongono ogni giorno danni importanti al pianeta. La plastica monouso, come bottiglie d'acqua, sacchetti della spesa, cannucce e tazze - oggetti facilmente evitabili che sono troppo comunemente usati - sono solo alcuni esempi di ciò che una singola persona potrebbe tagliare fuori dalla propria vita per iniziare a fare un impatto . Tutti possiamo fare delle semplici scelte nella nostra vita quotidiana che, se moltiplicate per milioni, potrebbero causare un effetto a catena di azioni positive. La nostra terra è in condizioni critiche, quindi il momento della crisi è adesso.

Degli oltre 300 milioni di tonnellate di plastica prodotta in tutto il mondo ogni anno, circa 8 milioni di tonnellate entrano nei nostri oceani ogni anno, danneggiando gravemente la maestosa vita marina, gli ecosistemi e le scogliere che chiamano l'acqua casa. Al ritmo della produzione di plastica e dell'inquinamento, si prevede che entro il 2050 ci sarà più plastica che pesce nelle nostre acque, secondo un rapporto del World Economic Forum. I nostri ecosistemi terrestri più critici si affidano anche agli oceani per regolare il nostro clima e le piante al loro interno per produrre ossigeno. In tempi recenti, abbiamo assistito a un grande aumento delle aree costiere che sono prive di ossigeno. Il 90% degli stock ittici globali è sovrasfruttato, il Custode segnalati. Circa un quarto delle barriere coralline del mondo sono già state considerate danneggiate irreparabilmente. E a causa delle emissioni di CO2 causate dall'uomo, gli oceani si stanno acidificando rapidamente, rendendoli invivibili per un certo numero di creature.

Contribuire anche a questi devastanti problemi ambientali è la fame dell'umanità di prodotti fabbricati in serie. L'odierna industria dell'agricoltura animale contribuisce principalmente alle questioni della deforestazione e dell'inquinamento del suolo e delle acque in tutto il mondo. Sei consapevole che la produzione di un singolo tortino di hamburger richiede circa 600 litri d'acqua? L'industria della moda utilizza ancora più acqua, e gran parte di essa è guidata dalla domanda di abbigliamento economico e usa e getta.

A meno che non siamo disposti a incoraggiare noi stessi e i nostri figli a riconnettersi e ad apprezzare il mondo naturale che ci circonda, non possiamo aspettarci che nessuno aiuti a proteggerlo e prendersi cura di esso. Sento che ormai da generazioni ci viene insegnato a ignorare o chiudere gli occhi sulla distruzione che l'umanità sta causando al pianeta.

Affrontiamo la segregazione di tutti i tipi: in classe sociale e livello di reddito, in credo religioso e filosofia. Adottiamo la sensazione di essere separati gli uni dagli altri, quindi separati dalla natura. E mentre molti credono in un Dio, o in uno spirito superiore, come certamente io faccio, credo anche che adoriamo anche adoriamo lo stesso spirito che ci circonda, che scorre dentro di noi ed è lo stesso spirito che stiamo distruggendo sotto i nostri piedi. Ci viene insegnato a venerare il successo finanziario, la crescita e l'espansione delle città di cemento grigio e l'industrializzazione a tutto vantaggio del pianeta che chiamiamo casa. La nostra società teme la natura, quindi chi è al potere la distrugge e la manipola. Temiamo altre creature, quindi le ingabbiamo, le uccidiamo e le sfruttiamo. Ma questi sono bisogni dell'ego, non dello spirito. E penso che la nostra generazione si stia finalmente svegliando e stia fermando il ciclo.

quels sacs à dos sont à la mode maintenant
Annuncio pubblicitario

Mi piacerebbe credere che la rivoluzione sia iniziata. Credo che stiamo vivendo un grande cambiamento di paradigma nella coscienza umana in questo momento. Nel grande schema delle cose, abbiamo sfilato su questo pianeta solo per una minuscola quantità di tempo, e con la progressione esponenziale della tecnologia - e della civiltà nella sua interezza - molti ora stanno realizzando il danno fatto. Noi siamo la gente. Noi siamo i giovani Abbiamo i numeri. Abbiamo il potere e credo che la mia generazione possa trovare l'equilibrio armonioso di cui il nostro mondo ha così tanto bisogno. La natura non chiede nulla in cambio. La natura ci dà tutto gratis. Tutto ciò che ci chiede è che lo proteggiamo e lo preserviamo.

Cody Simpson è un cantautore, attivista e Goodwill Ambassador per le Nazioni Unite. Il suo nuovo singolo, 'Don't Let Me Go', è disponibile qui.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

meilleure huile de coco pour l'acné

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • La marea rossa della Florida ha ucciso più di 100 tonnellate di pesce nell'ultimo anno
  • Il cambiamento climatico sta letteralmente inviando questa città inglese nel mare