Cindy McCain potrebbe prendere il posto di suo marito in una 'successione di vedova'

Politica

Cindy McCain potrebbe prendere il posto di suo marito in una 'successione di vedova'

È uno dei primi modi in cui le donne sono state in grado di impegnarsi in politica.

31 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
PAUL J. RICHARDS
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Dopo la morte del senatore John McCain, il 25 agosto, il governatore dell'Arizona Doug Ducey nominerà un successore per prendere il posto di McCain in Senato, fino a quando non si terranno elezioni speciali, nel 2020. Chiunque vince tali elezioni, svolgerà il resto di McCain termine, che termina nel 2022.

La scelta di Ducey è grande, con implicazioni per lo stato dell'Arizona, la composizione del Senato e l'identità del Partito Repubblicano. L'incaricato si atterrà al più pragmatico marchio di conservatorismo di McCain o abbraccerà il nazionalismo narcisistico di Trump? Ducey ha detto che non farà alcun annuncio sul successore di McCain fino a dopo la sepoltura del defunto senatore, domenica, ma una manciata di nomi sono stati segnalati come contendenti, tra cui l'ex senatore dell'Arizona Jon Kyl; gli ex membri della Casa dell'Arizona John Shadegg e Matt Salmon; il capo di stato maggiore del governatore, Kirk Adams; l'ex candidata governativa dell'Arizona Barbara Barrett; e Cindy McCain - la moglie di John McCain negli ultimi 38 anni.

récompenses de présence parfaites

Se viene nominata Cindy McCain, 64 anni, si unirà ai ranghi di 47 donne prima di lei che hanno preso i seggi dei loro ultimi mariti al Congresso in una tradizione nota come 'successione della vedova', una pratica che risale agli anni Venti del 1920 Stati Uniti.

Che cos'è una 'successione della vedova'?

Chiamato anche 'mandato della vedova', il termine 'successione della vedova' si riferisce a una donna che prende il posto di suo marito in un corpo governativo dopo la sua morte. Storicamente, queste donne sono state nominate o hanno vinto un'elezione speciale. La prima donna negli Stati Uniti a prendere il posto di suo marito al Congresso fu Mae Ella Nolan, che si unì alla Camera nel 1923 come rappresentante della California.

'All'inizio, quella era la strada che molte donne presero in carica', racconta Debbie Walsh, direttrice del Center for American Women and Politics alla Rutgers University Teen Vogue. Mentre il mandato per alcune di queste donne era solo un anno o due, altri hanno intrapreso carriere lunghe e influenti in politica.

Margaret Chase Smith, per esempio, prese il posto del marito alla Camera dopo la sua morte, nel 1940, e continuò a vincere altri quattro termini alla Camera e poi quattro al Senato; nel 1964, divenne la prima donna a ottenere il suo nome per una nomina presidenziale ad una grande convention del partito politico. Edith Nourse Rogers, che prese posto a suo marito nel 1925, dopo la sua morte, usò anche la sua nomina iniziale per avviare una carriera politica duratura, prestando servizio alla Camera per 35 anni e aiutando a redigere il G.I. Conto.

Per i partiti politici, la sostituzione del coniuge di un politico come sostituto era considerata il modo più semplice possibile di transizione dopo una morte. La logica era che avrebbe eliminato le discussioni all'interno del partito sul successore, e molti credevano che la vedova avrebbe seguito l'ideologia particolare di suo marito e avrebbe visto attraverso la sua eredità.

'Le persone elette questo uomo per mantenere le proprie convinzioni e il presupposto era che la moglie avrebbe tenuto quelle stesse convinzioni ”, afferma Walsh.

Al 2014 Washington Post l'analisi dei documenti di voto ha rilevato che queste vedove, in effetti, tendono a votare in modo simile ai loro mariti - semmai tendono ad essere sempre più leggermente più liberali. Il rapporto sottolinea inoltre che il periodo delle maggiori differenze ideologiche tra i coniugi è stato negli anni '20 e '30.

Walsh afferma che, per quanto ne sappia, negli Stati Uniti non ci sono ancora stati casi di 'successione di vedovi': un uomo che prende il posto della moglie defunta, cioè.

Quanto è comune la pratica oggi?

Ottenere un seggio al Congresso tramite la successione della vedova raggiunse il culmine a metà del XX secolo, secondo il Inviare. Al momento c'è solo una donna al Congresso che originariamente ereditò il suo posto dopo la morte di suo marito: Doris Matsui. Ha rappresentato la California alla Camera dal 2005, dopo aver assunto il posto del marito e aver vinto un'elezione speciale quell'anno.

Annuncio pubblicitario

Il declino dei successori della vedova può essere in parte attribuito all'aumento delle opportunità per le donne in politica. Dall'inizio alla metà del 20 ° secolo, il modo più sicuro per entrare in carica come una donna era assumere il posto del tuo defunto marito. Mentre siamo ancora molto lontani dalla pari rappresentanza nel governo, 'ora ci sono molte più opportunità rispetto a quelle del 1923', afferma Walsh. Le donne che gestiscono le proprie campagne per l'ufficio - come un numero record di donne nel 2018 - è possibile in un modo che non era allora.

Cosa possiamo aspettarci se viene nominato Cindy McCain?

Se il governatore Ducey nominasse Cindy McCain al posto di John McCain, sarebbe la prima senatrice dell'Arizona. Anche se non ha una storia come funzionario eletto, Cindy McCain è spesso apparsa al fianco del suo defunto marito e lo ha rappresentato in molti eventi pubblici a seguito della sua diagnosi di cancro al cervello l'anno scorso. Si sospetta che le sue ideologie si allineino a quelle del marito repubblicano.

Durante le offerte di John McCain alla fine senza successo per la presidenza, nel 2000 e nel 2008, Cindy era una presenza regolare sulla pista della campagna. In vista delle elezioni del 2000, tuttavia, a New York Times l'articolo del marzo di quell'anno riportava che alcune delle sue amiche l'avevano 'considerata non solo disinteressata alla politica ma troppo fragile'. Ma si è adattata rapidamente, con quello stesso Volte articolo che definisce la sua caratterizzazione nei notiziari all'epoca 'uniformemente positiva'.

Mentre il profilo politico di suo marito continuava a crescere, Cindy divenne più coinvolta nelle cause politiche e, soprattutto, umanitarie. È stata coinvolta in gruppi umanitari come HALO USA, Operation Smile e CARE, e ha assunto un ruolo particolarmente attivo nella lotta contro la tratta di esseri umani. Cindy è anche una donna d'affari; è la proprietaria di maggioranza e presidente della redditizia azienda di distribuzione di birra della sua famiglia.

Cindy non ha parlato pubblicamente della possibilità di assumere il seggio al Senato. Un articolo di Politico dipinge la sua influenza sulla scelta di Ducey come innegabile, ma la probabilità del suo vero appuntamento come sottile, mentre La Repubblica dell'Arizona la chiamava 'la scelta ovvia' per il posto.

Walsh racconta Teen Vogue non è sicura di quanto sia probabile che Ducey prenderà un appuntamento di successione per la vedova in questo caso, ma dice che potrebbe vederlo come l'inizio di una maggiore spinta politica da parte della moglie del defunto senatore.

'Se dovesse scegliere Cindy McCain, non mi sorprenderebbe affatto se continuasse a correre per il posto', ha detto Walsh.

sacs à dos chics pour l'école

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: L'eredità lasciata alle spalle da John McCain è imperfetta ma d'impatto