Nakiyah Powell, teenager di Chicago, ha creato musica che ha ispirato una scultura potente

Politica

'Ho scritto questo pezzo perché Nina Simone mi ha ispirato'.

Di Jameelah Nasheed

28 giugno 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Nakiyah PowellMichael Courier / Courtesy of Museum of Contemporary Art
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Dal 2000, l'organizzazione con sede a Chicago Free Write Arts & Literacy offre ai giovani incarcerati e coinvolti in tribunale le capacità e le opportunità di assumere il controllo delle proprie narrazioni raccontando le proprie storie attraverso la scrittura creativa, l'arte visiva e la produzione musicale.





corps de Beyonce 2018

Quest'anno, Free Write ha organizzato una mostra chiamata In conversazione - che presenta le opere d'arte originali di oltre due dozzine di artisti di fama internazionale, ispirate al lavoro degli studenti di Free Write. Centrare il lavoro svolto dagli artisti al di fuori di detenzione in risposta al lavoro svolto dagli artisti dentro di detenzione, c'è una conversazione tra due artisti con due diverse esperienze vissute. Questa mostra ha lo scopo di innescare conversazioni complesse sul sistema giudiziario, l'incarcerazione e il ruolo della comunità mentre celebra ed eleva il lavoro degli studenti di Free Write.

Per Teen Vogue, La direttrice del programma di scrittura libera Elgin Bokari si è seduta con due degli artisti presenti nella mostra: Nakiyah Powell, un giovane precedentemente incarcerato che utilizza musica e poesia per esprimere la sua esperienza, e Shawne Michaelain Holloway, un nuovo artista multimediale che utilizza audio, video e prestazioni per modellare la retorica della tecnologia e della sessualità in strumenti per esporre strutture di potere.

Shawne ha risposto alla poesia di Nakiyah attraverso la creazione del suo pezzo, una scultura, che ha scatenato la seguente conversazione sulla loro opera d'arte, identità, tutoraggio e il ruolo che l'arte gioca nella loro vita - dall'essere una fonte di ispirazione all'essere una fuga e un faro di speranza.

Elgin Bokari: Che tipo di arte ti piace fare principalmente e perché? Cosa ti porta a quello stile di arte?

Nakiyah Powell: Mi piace scrivere canzoni perché amo cantare ed è più facile per me scrivere canzoni a volte piuttosto che poesie, perché ho sempre la sensazione che una poesia debba fare rima.

Shawne Michaelain Holloway: Faccio principalmente lavori sonori per divertimento. C'è qualcosa in particolare nel suono che interagisce con i modi in cui provo il mio corpo e i modi in cui mi è permesso di usare il mio corpo liberamente in uno spazio. Se c'è troppo suono, per esempio, sono davvero sopraffatto. Essere in grado di emettere suoni mi aiuta a navigare nei tipi di stati d'animo e sentimenti che provo.

In questo pezzo mi ha davvero colpito il modo in cui stai usando la melodia. Tra quella melodia e quel particolare modo di strutturare una canzone, sembrava molto profonda e vecchia scuola. Come se avessi sentito prima. Puoi dirmi un po 'di dove hai immaginato quella particolare vibrazione?

NP: Ho scritto questo pezzo perché Nina Simone mi ha ispirato. Inoltre, perché ero incarcerato. Si trattava sicuramente di essere lì perché non si poteva fare quello che si voleva fare e tutto ciò a cui si poteva pensare era solo tornare a casa. Fondamentalmente, la tua vita ti è stata tolta e devi fare tutto ogni volta che ti dicono di farlo. Quindi tutto quello a cui potevo pensare era essere libero e tornare a casa, cosa avrei potuto fare di meglio per non tornare di nuovo in questa situazione.

SMH: Grazie per averlo condiviso con me. Adoro il fatto che tu abbia detto che Nina Simone è stata un'ispirazione perché quando stavo scrivendo di questo pezzo e di come il mio pezzo interagisce con il tuo lavoro, ho citato il lavoro di Nina dicendo che, c'erano molte donne soprattutto che venivano prima di te per parlare canta gli stessi toni come un modo di pensare alla libertà. Hai una canzone preferita di Nina Simone?

Annuncio pubblicitario

NP: 'Merlo'.

SMH: È un po 'strano come ... stavo anche parlando di Mahalia Jackson, perché anche lei invoca quel tipo di spirito.

EB: C'è una canzone di Mahalia Jackson a cui stai pensando?

SMH:_ Penso che sia 'Trouble of the World'. Mi ha davvero colpito nello stesso posto in cui mi ha colpito la canzone di Nakiyah. Sembrava molto vecchio e in un certo senso annuire a questo tipo di amore che arriva nei periodi di transizione tra qualunque sia il problema e la casa, tra il problema e Dio. Inoltre, quel Dio conduce a questa famiglia, a questo calore o qualcosa che desideri sempre desiderare, e qualunque cosa non desideri ardentemente è il problema.

È lì che ho iniziato a rispondere al tuo pezzo: come posso riportare quella libertà a me stesso e come ri-centrare la libertà dalle cose che dovremmo fare o scappare dalle cose che desideriamo, così che possiamo ottenere un po 'di quella via di fuga dal disturbo o dall'isolamento. Possiamo desiderare che qualcuno ci tenga per mano. Possiamo voler rimanere soli per un secondo e avere quel piccolo momento come le chiavi della libertà.

EB: Nakiyah, come ti senti sentire la tua canzone di tanto in tanto e vedere il pezzo di Shawne? E come ci si sente ora a vedere la persona e parlare con la persona che ha realizzato quel pezzo?

jolis pulls d'automne

NP: È bello sapere che ho ispirato qualcuno e parlare con qualcuno del mio pezzo e avere una visione diversa da come l'ho visto - o un significato diverso da come l'ho scritto. Quindi, ci si sente bene.

La scultura di Shawne

Chelsea Ross

SMH: Quello è buono. Penso che la mia più grande paura fosse come 'Oh mio Dio, Nakiyah lo odierà'. Non volevo fare la cosa ovvia perché mi sentivo come se avessi meritato più una lettura del tuo pezzo che - avrei potuto disegnare uccelli, avrei potuto disegnare qualcosa che riguardasse solo il livello della superficie, il che è bello. Ma (volevo fare) qualcosa che era un po 'più profondo e che cercava davvero di capire la forma della canzone e quello che stavi dicendo. Ne sono ancora un po 'autocosciente perché si suppone che questo sostenga il tuo lavoro.

Volevo leggerti un po 'di scritti che avevo fatto sul pezzo. Ho detto che questa è la seconda metà della didattica che sarà sul muro là fuori. Dice: 'Questa scultura risponde con una serie di chiavi nere assortite di vari decenni, appese a un anello d'argento, attaccate a un piccolo chiavistello. Per sbloccare il meccanismo è necessario rimuovere le chiavi. Dopo aver rimosso le chiavi, vedi che nessuna ti aiuterà a sbloccare il chiavistello. Lo 'sblocco' ora diventa ciò che può aprire la levetta di estrazione.

Annuncio pubblicitario

Le chiavi per il piccolo dispiacere o ciò che è stato raccolto sono le chiavi e le chiavi sono tutte nere, che è il titolo del pezzo, è un semplice enigma che illustra il sentimento che nel rispondere con la mano dell'artista, noi, armati di conoscenza, leggiamo le chiavi o leggiamo l'aiuto del passato. La nostra forza può spezzare ciò che ci lega.

Quindi, se siamo gli unici in grado di sbloccare qualcosa e abbiamo tutte queste chiavi, quelle sono nere - che era una specie di gesto per usare ciò che le nostre famiglie e ciò che le persone che ci assomigliano e raccontano le storie che noi dì: possiamo sbloccare quella forza dentro di noi per trovare qualunque sia l'opposto del problema. Ecco perché l'ho fatto. Ed è davvero bello conoscerti. Ho la sensazione che non sono l'unico a cui hai ispirato questo lavoro.

NP: Grazie.

EB: Come ti senti a sapere che ora hai l'opportunità di esibirti in pubblico 'Libertà'?

NP: È bello perché in realtà non pensavo che la mia canzone sarebbe arrivata così lontano o che fosse uscita dal centro di detenzione minorile o che qualcuno l'avrebbe ascoltata. Pensavo che agli anziani piacesse per la melodia e le parole.

EB: Come ti è sembrato che così tanti giovani abbiano risposto al tuo pezzo?

NP: È stato bello e diverso. E ora penso al pezzo in modo diverso. Pensavo che non avrebbero ascoltato o saputo relazionarsi perché non erano nella mia situazione.

SMH: Canti con la tua famiglia?

NP: Con le mie sorelle e le mie, sì amiche. Mia mamma cantava.

EB: Come ci si sente a sentirti cantare ora?

NP: Buona. Ha sempre voluto che cantassi.

SMH: Dove speri che ti porti il ​​tuo canto o la tua poesia?

NP: Nella mia carriera. Voglio diventare un cantante e voglio essere anche un imprenditore.

SMH: Ti piace il lato tecnologico della musica? O ti stai semplicemente concentrando sulla tua voce e sul modo in cui scrivi?

NP: La mia voce e il modo in cui scrivo. E tu?

SMH: È divertente, sono un artista a tempo pieno, per la maggior parte. Quando non realizzo opere d'arte per un museo o per una commissione, insegno. È una battaglia costante. Sai, c'è questo sogno quando vai alla scuola d'arte per essere solo questa persona che rende questa cosa che puoi vendere per tutti questi soldi. Ogni volta che lo faccio, sono così infelice.

Non è perché non mi piace fare quello che sto facendo. È perché so che non andrà da nessuna parte. Si blocca semplicemente sul muro di qualcuno per nulla o va in un grande magazzino, e non è toccante la gente che può ispirare. In molti modi, la mia opera d'arte mi ha permesso di insegnare e stare con le persone che ti ispirano di più, che sono persone che imparano sempre, che vogliono sempre fare di più. Mentre quando qualcuno ti compra un'opera d'arte, è come se stessero cercando di comprarti. Sono proprio come non fico con la gente che mi compra.

Mi sento davvero fortunato a causa dei luoghi in cui la mia opera d'arte mi ha conquistato negli anni. Questi tipi di conversazioni sono quelle che amo così tanto perché è tornato a ciò a cui teniamo così profondamente, che si collega davvero con mia madre che era anche un'artista, eppure non capisce perché faccio la stessa cosa. Non sono super riuscito; Non ho molti soldi e ricchezze. Ma mi sento davvero di successo.

Annuncio pubblicitario

EB: Come ci si sente ora a conoscere il processo di creazione di queste cose? Per vedere dove non solo la tua storia con questo pezzo, ma cosa ha fatto finora questo pezzo. Cosa stai pensando? Il tuo modo di pensare è cambiato?

SMH: Sono super entusiasta di supportare questo pezzo. Non pretendo mai di conoscere nessuno o di sentirmi connesso a nessuno, basandomi solo su alcune somiglianze. Ma è bello come le storie possano sovrapporsi e andare nello stesso posto e prendere percorsi simili - e anche divergere in questa particolare città perché è così piccola in un certo modo quando hai una certa età.

leonardo dicaprio saint tropez

Come se ci fossero posti e risorse che usi ed è così bello vedere che questa storia del pezzo è anche una storia in cui possiamo trovare la bellezza in quelle risorse e trovare un posto per esprimerci. Sono davvero felice di supportare quella storia.

Il ricevimento di chiusura per In conversazione è questo sabato 29 giugno dalle 18 alle 22 presso il Dipartimento d'arte di Chicago.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Perché avere libri dietro le sbarre è così importante