Consigli sulla carriera di Poppy Northcutt - Attivista, avvocato e primo ingegnere femminile della NASA nel controllo delle missioni

Politica

'Siamo esistiti in un mare di sessismo'.

Di Lucy Diavolo

10 luglio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Standard serale / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Poppy Northcutt è stata piste ardenti per decenni. Ha iniziato la sua carriera come prima ingegnere femminile della NASA nel controllo delle missioni e il sessismo che ha affrontato nel lavoro l'ha ispirata a perseguire una carriera legale in lotta per i diritti delle donne. Ora la presidente di stato per il capitolo dell'Organizzazione nazionale per il Texas femminile e continua a gestire il caso legale occasionale, racconta Teen Vogue che vuole che la sua poliedrica carriera sia un modello per le giovani donne di oggi.





'L'idea di avere una carriera nella tua vita - questo era quello che la gente aveva 100 anni fa', dice in un'intervista. 'In questi giorni devi essere più flessibile'.

Anche Northcutt, una donna pioniera delle scienze del duro prima ancora che esistesse l'idea di educazione o lavoro STEM Teen Vogue su come ha visto cambiare il sessismo, l'importanza di fare la cosa difficile e altro sul suo rivoluzionario lavoro alla NASA, che è documentato nella nuova serie in tre parti di PBS Esperienza americana, 'Inseguendo la luna'.

Teen Vogue: Potresti parlarci un po 'di ciò che ti ha portato al tuo lavoro alla NASA quando stavi arrivando a scuola e come hai ottenuto quella posizione?

Poppy Northcutt: Al liceo, ho sempre segnato bene nelle lezioni di matematica e mi sono divertito. Ho deciso di specializzarmi in matematica quando ero al college. I lavori stereotipati per le donne erano molto limitati. Se le donne andavano al college, avrebbero dovuto diventare segretarie, infermiere o insegnanti.

Quando sono uscito dal college, ho iniziato a cercare lavoro nella zona di Houston e alla fine ne ho preso uno con un appaltatore per la NASA. Non avevo intenzione di andare a lavorare nel programma spaziale; Ho appena avuto fortuna. Il titolo di lavoro che avevo quando ho iniziato era 'computress'. Non so se hai visto il film Figure nascoste, ma questo è il titolo che avevano anche quelle donne. Ma all'epoca non avevo idea della storia. Non sapevo delle donne a Langley.

Pensavo principalmente che il mio titolo fosse davvero strano. Prima di tutto, non sono un computer. In secondo luogo, mi dividerai come un computer?

tv: Quel titolo di genere era indicativo di come funzionava lì?

PN: Potrebbero non aver avuto il genere nel loro titolo, ma a quel tempo, quasi tutti i lavori erano altamente di genere. Se hai aperto il giornale, il giornale aveva sezioni per 'Help Wanted: Female' e 'Help Wanted: Male'. Ed era la fine degli anni '60, prima che contenziosi e dimostrazioni impedissero ai giornali di classificare i lavori in quel modo.

Ho iniziato a lavorare come computrittore di numeri per ingegneri. Dopo essere stato lì per circa sei mesi, ho avuto la mia prima valutazione del lavoro. Il capo delle operazioni di Houston mi ha detto che stavano cercando di promuovermi allo staff tecnico, che è la fraseologia che hanno usato per le persone che facevano lavori di ingegneria. Ho iniziato a lavorare su Apollo in quel primo anno in cui ho lavorato lì.

tv: Eri nel centro di controllo della missione a Houston. Com'è stato essere una donna in uno spazio del genere?

PN: Quando ero lì, ero abituato a essere l'unica donna nella stanza perché quella era solo una specie della situazione normale. Non c'erano molte donne che svolgevano funzioni tecniche. Abbiamo avuto alcune donne che stavano programmando un computer.

tv: Ci sono state delle sfide specifiche che hai affrontato da giovane facendo questo incredibile lavoro scientifico?

Annuncio pubblicitario

PN: Non sono stato solo io. Era tutti le donne in quel momento. Siamo esistiti in un mare di sessismo. Le acque sono un po 'più chiare ora. Non sono torbidi come lo erano 50 anni fa. Ma tutte le donne a quel tempo, in tutti i luoghi del mondo, vivevano in un mare di sessismo.

Se eri l'unica donna in una determinata area, ti distinguevi perché eri diversa e avevi la sensazione che le persone ti guardassero di più. Alcune persone potrebbero sperare che tu abbia fallito.

Sono stato fortunato a lavorare per un'azienda che era molto progressista per il momento. Potresti non pensare che fossero molto progressisti, guardandoli attraverso gli occhi di oggi, ma se avessi lavorato in una delle altre società, non avrei potuto essere promosso. La promozione è stata molto difficile da ottenere per la mia azienda.

Il capo delle operazioni di Houston mi disse in seguito che avrebbe potuto licenziarmi più facilmente e mi avrebbe assunto di nuovo che ottenere quella promozione perché l'aumento della retribuzione era così grande. Hanno queste rigide regole su quanto può essere grande l'aumento di stipendio che qualcuno può ottenere, quindi ha dovuto lottare per questo. Molte persone non avrebbero avuto qualcuno che avesse combattuto così duramente per loro.

Anche dopo aver ottenuto la promozione, mi disse: 'Sei ancora sottopagato'. Tutto quello che poteva fare era portarmi in fondo a quella categoria retributiva, ma disse: 'Continuerò a lavorare per cercare di migliorarlo'.

Questo è un problema che le donne hanno ancora oggi. Se sei stato assunto e sottopagato, è estremamente difficile recuperare il ritardo perché i tuoi futuri datori di lavoro basano così spesso la tua nuova retribuzione sulla retribuzione precedente.

tv: Cosa ti ha fatto venire voglia di andare a scuola di legge dopo aver lavorato alla NASA?

PN: Ero diventato molto consapevole del movimento per i diritti delle donne, in parte a causa delle mie esperienze essendo l'unica donna e con disparità retributive. Sono anche diventato molto consapevole del fatto che sono stato davvero fortunato. Anche se ero discriminato, non stavo vivendo quasi tanto quanto la maggior parte delle donne era nella forza lavoro.

Sono stato coinvolto nell'Organizzazione nazionale per le donne ed ero nel loro consiglio di amministrazione nei primi anni '70 e sono diventato un attivista. Di conseguenza, sono stato contattato da un nuovo sindaco eletto a Houston, un nuovo giovane sindaco progressista. Si era impegnato a nominare un 'avvocato femminile' nel suo staff. Ho avuto la fortuna di finire in quel ruolo.

Annuncio pubblicitario

Parte di quello che stavo facendo era guardare alla parità di retribuzione e ad altri tipi di discriminazione. Stavo esaminando il trattamento delle vittime di stupro da parte della polizia e del nostro dipartimento sanitario e cercando di aumentare il numero di donne che facevano parte delle commissioni e delle commissioni. Sono diventato sempre più consapevole di come le leggi ci influenzano e possono aiutare a colmare alcune di queste lacune. Ho finito per andare a scuola di legge.

tv: Sembra che quella serie di attivisti abbia portato a termine il tuo lavoro con Jane's Due Process, l'organizzazione no profit che garantisce tutele legali per le donne incinta in Texas.

PN: Lavoro ancora con loro! Avevo lavorato per l'ufficio del procuratore distrettuale della Contea di Harris, e quando lo abbiamo istituito sono stato il primo procuratore criminale nell'unità di violenza domestica. Per quanto riguarda l'attivismo, ho sempre cercato di fare qualcosa per migliorare lo status delle donne.

tv: Le persone possono pensare di studiare lo STEM e studiare legge come percorsi molto separati. Cosa diresti ai giovani che vogliono avere la gamma che hai avuto nella tua carriera - che hanno questa serie di attivisti e potrebbero anche essere nella scienza?

PN: Dovrebbero andare per questo. L'idea di avere una carriera nella tua vita - era quello che la gente aveva 100 anni fa. Ma la nostra durata della vita è notevolmente aumentata a questo punto.

Potrebbero anche voler cambiare carriera o potrebbe essere effettivamente una necessità. In questi giorni devi essere più flessibile. Penso che devi prestare maggiore attenzione a ciò che sta accadendo nel mondo intorno a te in termini economici ed essere flessibile.

tv: Qualsiasi altro consiglio per Teen Vogue lettori?

PN: Il mio grande consiglio è di tornare a leggere ciò che John F. Kennedy ha detto quando ha presentato il suo piano per andare sulla luna e capire che la missione - atterrare un uomo sulla luna e tornare in salvo sulla terra - era un obiettivo specifico . Ma è stato anche seguito dal motivo per cui: lo facciamo non perché è facile, ma perché è difficile.

Dovremmo guardare tutti a fare le cose difficili, soprattutto quando fissiamo obiettivi per la nostra carriera. Fai le cose che ti sfideranno. Ecco dove troverai davvero il tuo potenziale. E darai anche maggiori contributi alla società nel suo insieme.

Puoi guardare 'Chasing the Moon' su YouTube o trovare tutte e tre le parti sul sito Web di PBS.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: L'Apollo 11 Moon Landing Anniversary è un promemoria dell'importanza delle donne nello STEM

brenda chanson ayant des rapports sexuels