Cardi B nega di pubblicare un meme transfobico sulla sua pagina Facebook

Identità

Cardi B nega di pubblicare un meme transfobico sulla sua pagina Facebook

Dice che la persona responsabile non è più un 'membro del team'.

17 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Jamie McCarthy / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Durante il fine settimana, secondo quanto riferito, l'account Facebook ufficiale di Cardi B ha pubblicato un meme transfobico. Cardi, tuttavia, dice che non è stata lei a pubblicarlo. Al contrario, afferma, tramite una dichiarazione tweet di domenica, che la persona responsabile era un 'ex membro del team'.

'Mi è venuto in mente che sono stati pubblicati post offensivi su quella che era la mia pagina Facebook', ha scritto. 'Nell'ultimo anno e mezzo un ex membro del team è stato l'unico ad avere accesso all'account'. Sebbene il post sia stato eliminato, tabellone osserva che era ancora in diretta quando ha pubblicato il tweet.

Cardi ha dovuto affrontare il suo uso del linguaggio transfobico in precedenza. Nel mese di gennaio, secondo tabellone, il rapper ha dichiarato in uno streaming live di Twitter che non sapeva che era offensivo usare un insulto transfobico specifico.

'Non sapevo che quella era una parola che non puoi usare, soprattutto perché i miei amici trans lo usano e crescendo, i miei genitori non mi hanno mai detto che era una parolaccia', ha detto durante il live streaming, per tabellone. 'Sai, ci sono parolacce che i tuoi genitori ti insegnano che non dovresti dire. Nessuno ci ha insegnato questo. Nessuno ce lo ha insegnato nella nostra scuola '.

https://twitter.com/iamcardib/status/1041401463745011713

Nonostante sembri essere all'altezza delle sue azioni, Cardi ha anche precedentemente difeso i testi omofobi di suo marito Offset. 'Non lascerò che qualcuno lo definisca omofobo quando so che non lo è', ha detto durante lo streaming in diretta a gennaio, per tabellone. 'Lo sto dicendo perché lo vedo in giro per i gay, e li tratta con lo stesso rispetto che tratta tutti. Non si comporta mai a disagio e non gliene importa niente.

In definitiva, usare omofobici, transfobici o insulti non è affatto giusto perché non sta solo danneggiando una persona, ma sta perpetuando un sistema di oppressione. Per questo motivo, diventa particolarmente importante che le persone a cui sono rivolte le insulti non debbano spiegare perché l'aggressore abbia sbagliato a usare il linguaggio. E se non sei sicuro che una parola sia offensiva o meno, è meglio sbagliare con cautela. C'è un intero libro pieno di parole che puoi usare al posto di uno che ritieni possa essere problematico.

comment réduire naturellement la taille des pores

Relazionato: Nicki Minaj ha affrontato la sua alterazione con Cardi B.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.