'Cappellino, abito, voto'! Aiuta a registrare gli studenti delle scuole superiori ammissibili per votare

Politica

'Cappellino, abito, voto'! Aiuta a registrare gli studenti delle scuole superiori ammissibili per votare

'Non stanno solo dicendo' registrati per votare ', ma' ecco gli strumenti '.'

14 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
MINNEAPOLIS, MN - 14 AGOSTO: Jack Nachtigal regge il suo adesivo `` I Voted '' dopo aver compilato la sua scheda elettorale nelle elezioni primarie del Minnesota 2018 presso il seggio elettorale del Weisman Art Museum il 14 agosto 2018 a Minneapolis, Minnesota. Anche il Connecticut, il Vermont e il Wisconsin oggi tengono primarie. (Foto di Stephen Maturen / Getty Images) Stephen Maturen / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

'Il movimento giovanile in questo momento ha molta energia', racconta Lane Murdock, 16 anni Teen Vogue. Il giovane emergente alla Ridgefield High School nel Connecticut ha avviato la petizione online che ha scatenato il National School Walkout che si è svolto il 20 aprile e ritiene che 'con qualsiasi movimento, si tratta davvero di trasformare tutta quella passione in azione'.

Con le primarie in corso negli Stati in tutto il paese e poco più di due mesi prima delle elezioni di metà mandato del 6 novembre, i giovani, da Parkland, in Florida, a Santa Fe, in Texas e oltre, sono stati in prima linea in questo momento spartiacque in Politica americana. Un sondaggio sulla gioventù condotto a marzo dall'Istituto di Politica di Harvard mostra che il 37% di coloro che hanno meno di 30 anni dichiareranno 'sicuramente' di votare alle prossime elezioni di novembre, quindi c'è molta attesa che l'azione della gioventù si trasformerà in potere elettorale.

Al crocevia tra 'passione' e 'azione' si trova Let America Vote. Istituito nel 2017 da Jason Kander, un attuale candidato sindaco di Kansas City, Missouri, che ha iniziato il gruppo in seguito alla sua perdita per un seggio al Senato, il suo scopo è quello di aiutare ad abbattere le barriere che impediscono agli americani di votare. Ad aprile ha lanciato Cap, Gown, Vote !, un'iniziativa nazionale in collaborazione con i sindaci di tutto il paese per aumentare la registrazione degli elettori tra gli studenti delle scuole superiori ammissibili.

Jason, 37 anni, non ricorda di essersi registrato per la prima volta al voto, ma ricorda che il suo diritto di voto è stato particolarmente significativo per lui quando è stato in grado di esprimere un voto mentre prestava servizio come ufficiale dell'intelligence militare in Afghanistan. Dopo che Jason è diventato il primo millenario nel paese eletto a carica statale come segretario di stato del Missouri nel 2013, una delle sue prime azioni in carica è stata quella di promuovere la legislazione per rendere più comodo e sicuro il voto degli assenti in Missouri.

'Molto di questo è venuto dalla mia esperienza', racconta Jason Teen Vogue. 'Penso che dovremmo iniziare a trattare gli elettori meno come criminali e più come clienti'. Jason è stato un critico schietto delle leggi sull'identificazione degli elettori e delle loro conseguenze, in particolare per gli elettori che sono poveri, afroamericani, latini o anziani. Per Jason, forse più famoso per la sua campagna pubblicitaria virale del Senato del 2016 in cui ha assemblato un AR-15 mentre era bendato per sostenere i controlli sui precedenti per i proprietari di armi, la sua visione per Let America Vote è nata da ciò che quelli nel mondo degli affari potrebbero chiamare crescita sostenibile, ma laddove si ottengono guadagni sotto forma di progresso, anziché di profitto. Parlando con un gruppo di studenti della Georgetown University a marzo, Jason ha definito l'organizzazione come una macchina di lobbying nazionale, proprio come Big Pharma per l'industria farmaceutica. 'Fino a quando non abbiamo creato Let America Vote, non c'era nulla che si potesse definire' Big Voter ', ha detto agli studenti.

Le elezioni di medio termine sono state storicamente una sfida quando si tratta di mobilitare gli elettori, compresi i giovani. Sebbene recenti sondaggi dimostrino che i giovani di oggi si sentono più dotati che mai, gli esperti sono consapevoli di un divario storico tra l'attivismo e l'urna elettorale, in particolare durante gli anni di medio termine. Nel 2014, le elezioni di medio termine hanno visto il più basso tasso di registrazione e partecipazione degli elettori mai registrato negli ultimi 40 anni tra gli elettori dai 18 ai 29 anni, con solo il 19,9% degli elettori ammissibili che hanno votato.

Con il lancio di Cap, Gown, Vote !, le prime nove città - tra cui Reno, Nevada; Birmingham, Alabama; e Nashua, New Hampshire - fungeranno da incubatori, dove i leader locali lavoreranno con studenti delle scuole superiori, insegnanti e amministratori per incoraggiare la registrazione degli elettori. Il gruppo ha inoltre collaborato con Rock the Vote per sviluppare un nuovo strumento online che gli studenti possono utilizzare per registrarsi, indipendentemente dal fatto che vivano in una delle nove città pilota.

Annuncio pubblicitario

'È una metrica piuttosto semplice', afferma Jason. 'Quando guardi i numeri, il fatto che ci siano milioni di studenti, giovani, che la gente dice che non è probabile, non è previsto che votino, anche se sono elettori idonei, c'è molto spazio per crescere e c'è molto spazio per fare una grande differenza qui '.

Secondo un sondaggio del 2018, il 20% dei giovani elettori non vota mai alle elezioni primarie. La ricerca ha anche dimostrato che le abitudini di voto si formano spesso durante l'infanzia e l'adolescenza. Inoltre, la partecipazione alle prime tre elezioni in cui un giovane è idoneo a votare può determinare il comportamento del voto a vita.

Evelyn Lees, insegnante di scienze presso la Lincoln Middle School di Kearny, nel New Jersey, si offre volontaria con Cap, Gown, Vote! per registrare studenti delle scuole superiori e racconta Teen Vogue che 'l'apprendimento non finisce tra le mura della classe'.

comment les personnes obèses ont-elles des relations sexuelles

'Come educatrice, modellare la cittadinanza attiva per le giovani generazioni è il mio obbligo', afferma. 'Le scuole sono un microcosmo dell'ambiente degli studenti'.

Gli studenti in questo momento hanno una vasta gamma di opzioni quando si tratta di sfruttare il loro potere politico. Ma Lane, che sostiene pubblicamente Cap, Gown, Vote! nella sua veste di direttore esecutivo della National School Walkout, afferma di avere un'organizzazione come Cap, Gown, Vote! contribuire a fornire assistenza e gli strumenti per ottenere tale azione sono davvero molto importanti. (Stanno) non solo dicendo 'registrati per votare', ma 'ecco gli strumenti'.

Tra questi strumenti c'è un programma per ambasciatori degli studenti che consente agli studenti di servire come mentori peer-to-peer, avviare conversazioni sull'importanza del voto e registrare i loro colleghi tramite il toolkit online. Una funzione di classifica consente agli studenti e alle scuole di 'competere' con gli altri nella contea per registrare il maggior numero di studenti. È un approccio simile alla strategia di 'innovazione collaborativa' utilizzata per aumentare la registrazione degli elettori nei campus universitari ed è stata fondamentale nel promuovere miglioramenti in settori come i senzatetto e la sicurezza dei pazienti ospedalieri, di cui David Bornstein ha discusso in un recente New York Times op-ed.

Finora, tra le diverse dozzine di licei e college che si sono iscritti per partecipare, una maggioranza 'schiacciante' è pubblica, secondo il direttore delle comunicazioni di Let America Vote Jason Noble. Gary Simcox, un attivista studentesco di 15 anni e giovane in liceo alla Pottsgrove High School di Pottstown, in Pennsylvania, ha recentemente condotto un giro di registrazione degli elettori con il toolkit online di Cap, Gown, Vote! Teen Vogue, 'La nostra scuola in particolare aveva molti studenti interessati a partecipare a questi movimenti giovanili, ma non aveva esattamente le risorse o le conoscenze su come farlo'. Gary cita il ruolo di ambasciatore degli studenti come qualcosa che ha aiutato a migliorare le risorse disponibili per i coetanei e educarli su 'l'importanza della registrazione degli elettori e della partecipazione democratica'.

Da parte sua, Jason afferma di essere 'sbalordito' da politici che si riferiscono ai giovani come aventi diritto. 'Quando vedo i giovani essere coinvolti davvero in questo momento e molto attivi e vedo persone che li criticano, sono tipo, No, stanno cercando di migliorare il loro paese e non aspetteranno fino ai 40 anni o Anni '50 per farlo. Lo faranno adesso, e tutto ciò che li rende sono i patrioti '.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • L'età delle votazioni potrebbe essere ridotta in risposta a #NeverAgain
  • La tua guida al voto per la prima volta