Il veto della cura dell'aborto da parte del governatore della California nel campus è un altro esempio di uomini che non ascoltano le donne

Identità

Il veto della cura dell'aborto da parte del governatore della California nel campus è un altro esempio di uomini che non ascoltano le donne

Ho iniziato il movimento, ma il governatore Jerry Brown lo ha concluso.

8 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
David McNew / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, Adiba Khan, che ha contribuito a iniziare gli sforzi per ottenere cure per l'aborto nei campus della California, spiega perché il veto del governatore è negativo per le giovani donne.

Questa settimana, gli americani hanno osservato mentre potenti istituzioni, e in particolare gli uomini bianchi che le gestiscono, hanno dato la priorità alle esperienze vissute delle donne. Il sistema di valori non detto del nostro paese, che colloca i bianchi in alto e le donne - in particolare le donne di colore - in fondo diventano particolarmente esplicite quando alcuni senatori del comitato giudiziario del Senato reagirono furiosamente alla possibilità che l'accusa di aggressione sessuale di una donna potesse rallentare la traiettoria di un uomo destinato al potere. Le sue esperienze non sembravano avere importanza quando i senatori confermarono Brett Kavanaugh alla Corte suprema. Solo il guadagno politico dell'uomo sembrava avere importanza.

Il governatore Jerry Brown ha fatto qualcosa che sembrava mandare un messaggio simile quando ha posto il veto a una legislazione unica nel suo genere che avrebbe richiesto a tutti i centri sanitari studenteschi delle università pubbliche della California di offrire l'aborto farmacologico. Nel suo messaggio di veto, ha dichiarato che il disegno di legge non era 'necessario', nonostante il fatto che lo stesso studio a cui faceva riferimento concluda che andare fuori dal campus per accedere all'aborto può essere finanziariamente e logisticamente proibitivo per alcuni studenti. Con il veto dell'SB 320, il Governatore Brown sembrava dichiarare di conoscere meglio dei sei elettori californiani su 10 che hanno appoggiato il disegno di legge, l'Assemblea e il Senato che hanno approvato il disegno di legge e gli studenti che hanno iniziato il movimento per l'aborto nel campus dopo aver riconosciuto la necessità nella loro stessa vita. Ancora una volta, i racconti delle donne vengono ripetutamente e sistematicamente ignorati, messi a tacere e posto il veto.

Quando avevo 16 anni, conoscevo qualcuno che era costretto ad affrontare la realtà che non sarebbe stata in grado di ottenere un aborto nel luogo in cui viveva. Il fornitore di aborti più vicino era a poche ore di distanza e la legge statale richiedeva il consenso dei genitori. Ha finito per viaggiare per centinaia di miglia per ottenere le cure di cui aveva bisogno, ma, di conseguenza, apparentemente ha perso troppe lezioni e ha dovuto abbandonare la scuola per il semestre.

filles pop cerise

Quello che ho scoperto una volta che ho iniziato la scuola alla UC Berkeley è che questa è la sfortunata realtà anche per troppi studenti universitari in California. Per molte persone, compresi gli studenti universitari, le leggi sull'aborto in California non si traducono in accesso. Gli studenti delle università pubbliche californiane a basso reddito, provenienti da comunità emarginate o studenti universitari di prima generazione affrontano i maggiori ostacoli per ottenere l'assistenza sanitaria di cui hanno bisogno.

I servizi di aborto non sono disponibili presso il centro sanitario del campus Berkeley - come in ogni altra università pubblica dello stato - e gli studenti non hanno altra scelta che andare fuori dal campus per cercare assistenza. Devono prendersi il tempo necessario per recarsi nelle cliniche della comunità e sopportare lunghe attese per un appuntamento. Poiché la maggior parte degli appuntamenti sono offerti contemporaneamente alla maggior parte delle lezioni, gli studenti possono essere costretti a scegliere tra il loro rendimento scolastico e seguire la loro decisione di interrompere una gravidanza.

Esistono centri sanitari nei campus, quindi gli studenti non devono sacrificare le loro attività accademiche durante l'accesso alle cure sanitarie. L'aborto farmacologico è l'assistenza sanitaria ed è probabilmente più semplice da fornire rispetto ad alcune delle altre cure già offerte nei centri sanitari universitari. Quindi, ho preso provvedimenti: all'epoca non sapevo di aver avviato un movimento che avrebbe avuto un impatto su tutto lo stato della California.

Insieme agli studenti della UC Berkeley Phoebe Abramowitz e Marandah Field-Elliot, abbiamo organizzato il supporto di studenti universitari, laureati e docenti per rendere disponibili i servizi di aborto farmacologico presso il centro sanitario del campus della UC Berkeley. Pur avendo i finanziamenti richiesti e un vasto supporto a livello di campus, la nostra amministrazione universitaria ha aumentato il costo stimato del programma, dandoci un prezzo.

Annuncio pubblicitario

Inesorabile, alla fine abbiamo collaborato con più organizzazioni per creare una campagna in tutto lo stato per approvare SB 320 e portare servizi di aborto farmacologico in tutti i centri sanitari universitari pubblici della California.

chapeau de tri cible harry potter

Per gli studenti nelle aree rurali o meno progressive di Berkeley, i centri sanitari dei campus spesso possono essere gli unici posti in cui ricevere assistenza sanitaria senza viaggiare per ore. Essere in grado di ottenere cure per l'aborto nel campus è cruciale per essere in grado di prendere una decisione su se e quando i genitori. Con SB 320, la California ha avuto l'opportunità di cambiare in modo permanente il panorama dell'accesso all'aborto in meglio, e invece il governatore Brown ha scelto di guardare dall'altra parte.

Poiché gli attacchi ai diritti riproduttivi si intensificano a livello federale, è diventato fondamentale per gli stati approvare una legislazione coraggiosa che garantisca un vero accesso all'aborto. Ogni studente dovrebbe essere in grado di prendere le decisioni migliori per le proprie circostanze e il proprio futuro. L'accesso all'assistenza sanitaria riproduttiva, compreso l'aborto, è fondamentale per renderla realtà, qualunque cosa l'uomo al potere ritenga migliore per il corpo femminile.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.