I migliori momenti della settimana della moda di New York 2019

notizia

Marc Jacobs ha portato il dramma alla fine del NYFW.

Di Jessica Andrews

14 febbraio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • E-mail
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • E-mail

La settimana della moda di New York è alle porte e stiamo tenendo d'occhio qualsiasi cosa ci ecciti: momenti di passerella che cambiano il gioco, look di moda e bellezza che non vediamo l'ora di provare, i nostri modelli preferiti e avvistamenti di celebrità. E per la prima volta nella storia della settimana della moda, Harlem's Fashion Row e 11 Honore sono nel calendario ufficiale. Inoltre, stiamo contando i giorni in cui lo stilista di moda delle celebrità Jason Rembert fa il suo debutto alla NYFW con il suo nuovo marchio, Aliette. I nostri redattori stanno raccontando questa stagione condividendo i momenti preferiti degli spettacoli.





Resta sintonizzato e ci vediamo alla settimana della moda!

    • Pinterest
    Victor Virgile / Getty Images 1/5

    La settimana della moda di New York è finita. Sono sopravvissuto, ma è stato abbastanza deludente, a parte una manciata dei miei designer preferiti di questa stagione che non avevano paura di correre rischi. I nuovi arrivati ​​Christopher John Rogers, con sagome voluminose, e Tomo Koizumi, con abiti da ballo color palloncino dai colori vivaci, presi in prestito pesantemente dagli anni '80. La scorsa notte Marc Jacobs ha continuato la relazione amorosa degli anni '80 con ampi mantelli stampati, abiti scintillanti con maniche più grandi della vita, un abito giallo fluttuante con cappuccio e uno spettacolare abito punteggiato fatto di tulle tagliuzzato. Basti dire: hanno portato tutto il dramma.

    Di più è sempre stato di più con Jacobs. Anche la produzione del suo spettacolo era teatrale. Un singolo riflettore illuminava ogni modello mentre camminava e poi quando raggiunsero la fine della passerella, la luce si spense bruscamente, bagnando la stanza nell'oscurità.

    Quando Christy Turlington Burns è scesa in passerella con un vestito di piume nero e un cappello abbinato, tornando da una pausa di 25 anni, scoppiavano applausi dalla folla. Fu il finale perfetto per il NYFW: dramma, immaginazione, un omaggio al passato e un cenno di speranza verso il futuro. - Jessica Andrews, Editor delle caratteristiche della moda

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Christopher John Rogers 2/5

    Christopher John Rogers

    Christopher John Rogers è stato il talk della New York Fashion Week, anche prima della sua presentazione dell'autunno 2019. Una foto di Whoopi Goldberg in un etereo abito bianco dello stilista, disegnata da Solange Franklin per Box auto rivista, era su tutti i social media e persino fatto un cameo La vista. Martedì, quando le porte si sono aperte per la presentazione di Rogers, l'aspettativa ha raggiunto il picco - e il designer non ha deluso.

    C'erano molti abiti sbalorditivi: una confezione di tulle blu con l'immagine di una donna nera dipinta sul corpetto, un abito che era fondamentalmente un'esplosione di volant gialli e non riuscivo a smettere di guardare un abito bianco e nero che era a quadretti, a metà zebra. Anche i separati erano degni di nota, come una camicetta e una gonna a pieghe che all'inizio sembravano tradizionali, ma Rogers l'ha modellata con lamé oro e un fiocco oversize sul collo.

    Lo spettacolo aveva anche alcuni modelli degni di nota: la modella e star di Instagram Richie Shazam, che lo ha ucciso in passerella questa stagione, ha posato in una camicetta di peplo stampata sul viso e una gonna a sfera mentre editori e fotografi scappavano via.

    Christopher John Rogers offre immaginazione e drammaticità in un momento in cui i designer di New York si accontentano di noiosi e sicuri. Nella sua seconda stagione, Rogers si sta rapidamente facendo un nome nella moda americana. Attenzione ora! - Jessica Andrews, Editor delle caratteristiche della moda

    • Pinterest
    Mike Coppola 3/5

    Prabal Gurung

    Prabal Gurung è uno dei pochi grandi designer a sostenere l'inclusività nella moda. Lancia costantemente una vasta gamma di modelli e ha fatto notizia per la sua campagna pubblicitaria tutta asiatica dell'autunno 2018. La sua collezione autunno 2019 ha continuato la sua missione, catturando la bellezza di uno 'scambio culturale di idee ed esperienze', secondo le note dello spettacolo.

    Gurung ha tratto ispirazione dalle sue esperienze personali durante la sua crescita in Nepal e i suoi viaggi, tra cui in India e nelle Americhe. Le sue referenze hanno attraversato il globo: colorati patchwork di broccato dall'India, fluenti chiffon in stile anni '70 ispirati ai designer parigini, maglioni di cashmere lavorati a mano dal Nepal e pantaloni cargo, come un cenno al moderno abbigliamento sportivo americano. Gli abiti della sua collezione, intitolata 'Stronger in Color', testimoniavano la bellezza delle culture che si uniscono e vivono in armonia.

    Nel programma dello spettacolo, inviato via e-mail per ridurre gli sprechi, Prabal ha elencato l'etnia di ogni modello con il loro nome: con Ashley Graham (americana), Winnie Harlow (britannica-giamaicana), Dilone (domenicana-americana), Marquita Pring (afro-americana) , Bella Hadid (palestinese-olandese) e altro; il cast era vario come i riferimenti di Gurung. Si mostrano chiusi con modelle che camminano lungo la passerella per 'Stand by Me'.

    Al suo meglio, la moda è un riflesso dei tempi. Durante un periodo di intensa xenofobia in Europa e negli Stati Uniti, Gurung non si limita a riflettere, ma offre un'alternativa gioiosa: guarda cosa può accadere quando ci abbracciamo e festeggiamo l'un l'altro. - Jessica Andrews, Editor delle caratteristiche della moda

    • Pinterest
    Getty Images 4/5

    cromato

    Quando ho visto Becca McCharen-Tran pubblicare su Instagram Stories da Miami pochi giorni prima della settimana della moda, la mia mente è andata in un milione di posti: sta saltando la stagione? È in vacanza? Sta prendendo ispirazione per la nuova collezione? Era il secondo. La designer Chromat, che ha recentemente aperto uno studio a Miami, ha trovato l'ispirazione per la sua collezione autunno 2019 sulle spiagge della città più meridionale dell'America. Ha spostato la sua attenzione come designer.

    rencontres bella thorne et tana

    'Dato che vivo a Miami più a lungo, sono diventato più interessato ai cambiamenti climatici e al riscaldamento globale e al modo in cui stiamo contribuendo alla devastazione ambientale', ha scritto nelle note dello spettacolo. 'Miami è in prima linea nei cambiamenti climatici con l'aumento delle acque e l'aumento delle inondazioni'.

    I disegni erano inondati dai colori del mare: verdi brillanti, blu oceanici e arance bruciate. Anche gli accessori sono stati ispirati dalla natura. 'La forma è stata influenzata dai fiori in quanto l'ambiente era un grande tema dello spettacolo', ha dichiarato lo stilista di Chromat Rajni Jacques. 'Per quanto riguarda gli accessori, volevo che i gioielli fossero grandi per colore e forma. E abbiamo usato sneaker color neon '.

    Teen Vogue la cover girl Mama Cax è tornata di nuovo in passerella quest'anno, uscendo con un abito al neon mentre il pubblico applaudiva. Altri modelli indossavano fiori e vegetazione come ali d'angelo. E alla fine dello spettacolo, la vita vegetale era sparita. Al suo posto c'era un treno progettato per assomigliare a una rete da pesca che cattura immondizia, un presagio agghiacciante del disastro del cambiamento climatico a venire.

    • Pinterest
    Getty Images 5/5

    argomento

    Sapevo di avere una sorpresa quando l'invito di Telfar ha colpito la mia casella di posta. Il grafico mostrava una bandiera americana bruciata fino a diventare nitida, rimanendo solo il contorno. La collezione, in collaborazione con Jeremy O. Harris, era intitolata 'Country', una commedia sulla musica, sulla terra e sulla nazione. (Harris è il genio dietro Schiavo con Teyonah Parris. A dicembre l'ho visto con la mascella sul pavimento e da allora non ho più smesso di parlarne.) Con il brillante approccio di Harris alla narrazione e l'immaginazione e la visione di Telfar, non hanno deluso.

    Una bandiera americana decostruita fiancheggiava tutti e quattro gli angoli del palco. Uno per uno, i modelli sono apparsi sul palco. Senza preavviso, caddero in mezzo alla folla, a volte di fronte al pubblico, a volte cadendo all'indietro. Quindi, invece di camminare, navigarono in folla.

    Gli abiti erano di ispirazione occidentale: stivali color sporco, gambali di jeans, giacche a tasca frontale e dolcevita strappati a brandelli al polso. Mi ha fatto pensare ai cowboy neri spesso dimenticati e al modo in cui la cultura occidentale è ampiamente associata al candore. Alla fine, Telfar è uscito con una maglietta 'Black Lives Matter' e ha fatto surfare il pubblico, con un fragoroso applauso, seguito da un'esibizione degli Ho99o9, una band fondata a Newark, nel New Jersey, che fonde hip-hop con hardcore punk.

    Lo spettacolo sembrava porre la domanda: a chi appartiene (questo) paese? Alla fine della notte, la risposta era chiara. - Jessica Andrews, Editor delle caratteristiche della moda

La settimana della moda di New York