Barbie è ora su una sedia a rotelle e ha una gamba protesica

Identità

Barbie è ora su una sedia a rotelle e ha una gamba protesica

È più inclusiva che mai.

11 febbraio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Per gentile concessione di Mattel
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Ormai vecchia di sei decenni, Barbie è molto diversa da come era una volta. Cioè, non c'è nessun modo in cui Barbie sembri ora. Molto lontana dalla sproporzionata bionda, donna bianca con cui ha iniziato, Barbie oggi è molto più rappresentativa dei giovani che giocano con lei. È ancora bianca e bionda, sì, ma grazie all'ultima aggiunta di Mattel alla sua linea Barbie Fashionista, è anche nera, bruna, magra, formosa - e, ora, su una sedia a rotelle.



Mattel ha annunciato nuove aggiunte alla linea Fashionista l'11 febbraio, aggiungendo Barbie con trecce di capelli intrecciati, nuovi tipi di corpo e disabilità. Barbie ora avrà una sedia a rotelle e un'altra bambola avrà una protesi rimovibile. Mentre la linea ha aggiunto più di 100 nuovi look negli ultimi anni per rendere le sue scorte sempre più diverse - come i giovani che giocano con le Barbie - le ultime aggiunte sono una risposta diretta a ciò che i fan di Barbie vogliono.

'Presenteremo una bambola su una sedia a rotelle e una bambola che rappresenta disabilità fisiche. Ha un arto protesico ', ha detto Kim Culmone, vicepresidente di Barbel Design di Mattel Teen Vogue. '(Ci saranno) ulteriori dimensioni del corpo - una Barbie con un busto più piccolo e una vita meno definita. Una sedia a rotelle o una bambola su una sedia a rotelle era uno degli articoli più richiesti attraverso il nostro servizio clienti ... hotline. È importante per noi ascoltare i nostri consumatori.

Al fine di rappresentare correttamente le persone disabili, Mattel ha lavorato con loro per creare la sedia a rotelle di Barbie - in cui si inserirà una delle Barbie della collezione 'Made to Move' e la Barbie con un arto protesico. Oltre a lavorare con un team dell'UCLA per creare la sedia a rotelle, Mattel ha lavorato con il dodicenne Jordan Reeves, che ha un braccio protesico. Secondo Culmone, Jordan ha aiutato il team di progettazione con dettagli sugli arti protesici, come chiedere che la protesi fosse rimovibile per essere più realistica.

'Questa è stata una delle nostre prime grandi ahas', ha detto Culmone della richiesta di Jordan di rimuovere la protesi. 'Non è necessariamente qualcosa che avremmo realizzato quanto sarebbe importante per qualcuno che vive con questa esperienza'.

Per le persone con determinati tipi di disabilità, vedere Barbie che assomigliano a loro può essere un grosso problema. Molti studi hanno dimostrato che l'aspetto di una bambola può influenzare il giovane che ci gioca (gli studi su come le bambole con disabilità incidono sui giovani disabili sono limitati, tuttavia, poiché nei giocattoli non c'è un'abbondanza di rappresentazione della disabilità). E le linee di bambole come American Girl che hanno bambole disabili sono apprezzate dai consumatori. Come per chiunque, è affermativo e validante vederti rappresentato nei media, qualcosa che la giornalista Rebecca Atkinson, che ha avviato la campagna #ToyLikeMe per rendere i giocattoli più inclusivi per la disabilità, precedentemente spiegato.

'Quando stavo crescendo, non ho mai visto una bambola come me. Che cosa dice questo ai bambini sordi e disabili? ha detto a Il pollo zoppicante. 'Che non ne valgono la pena? Che sono invisibili nei giocattoli con cui giocano? Che sono invisibili nella società?

Barbie, ovviamente, non era sempre così inclusiva come lo è ora. Fu solo nel 2016 che Mattel, la casa madre di Barbie, lanciò le sue bambole 'sinuose' (che, va notato, presentano ancora una bambola con alcune caratteristiche sottili e una zona del busto e dell'anca più robusta). Ha anche preso il marchio fino al 1969 per lanciare la sua prima Barbie nera. E anche con le recenti aggiunte di tipi di corpo più diversi e una gamma più ampia di colori della pelle, il marchio ha affrontato un contraccolpo sulla consistenza dei capelli, la disponibilità delle bambole più diverse nei negozi e, naturalmente, che per anni le bambole potrebbero aver contribuito agli standard corporei non realistici per le ragazze.

Secondo Culmone, Mattel ha ascoltato le critiche e, a partire dal 2015 circa, ha risposto.

'Il feedback che abbiamo ricevuto sulla bambola e sul marchio non era in linea con le nostre intenzioni. L'abbiamo preso sul serio ', ha detto Culmone. 'Ne è derivato un aumento dell'etnia, del tipo di corporatura - tutte le cose che avevamo esplorato sul marchio in precedenza negli ultimi 20 anni ero stato qui. Quindi abbiamo deciso che ci sarebbe stata una cadenza di revisioni fatte al marchio '.

Ha detto Culmone Teen Vogue che Mattel intende continuare ad ascoltare ciò che i suoi consumatori vogliono vedere per Barbie in futuro.

'È una continuazione della nostra missione mostrare davvero a tutte le ragazze che hanno un potenziale illimitato, che non è la fine', ha detto Culmone della nuova linea. 'Questo è solo un impegno continuo che riguarda il presente e il futuro'.

quelle est la profondeur d'un hymen

La nuova linea di bambole sarà disponibile per l'acquisto nell'autunno 2019.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.