Gli attacchi a Greta Thunberg provengono da una rete coordinata di negazionisti del cambiamento climatico

Politica

Gli attacchi a Greta Thunberg provengono da una rete coordinata di negazionisti del cambiamento climatico

Proteggi Greta a tutti i costi.

23 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Questo pezzo è originariamente apparso nel blog di DeSmog. È stato ripubblicato qui come parte di Covering Climate Now, una collaborazione globale di oltre 250 punti vendita per rafforzare la copertura della storia del clima.

'Accidenti di yachting si verificano ...'

Fu così che l'uomo d'affari britannico, l'alleato di Trump e il bankroller della Brexit Arron Banks hanno risposto alla notizia che Greta Thunberg, la teenager svedese che ha ispirato il movimento degli scioperi del clima scolastico, stava navigando verso l'America per partecipare al vertice dell'azione per il clima delle Nazioni Unite. Il suo disprezzo non era unico.

Molte persone hanno già versato migliaia di parole di commento che spiegano come gli attacchi personali a Greta - spesso lanciati da vecchi bianchi, a volte deridendo i suoi Asperger - siano inaccettabili. Ma capire da dove provengono quegli aggressori, ideologicamente e professionalmente, getta una luce importante su alcune delle loro dichiarazioni oscure.

bonnet feldstein nu

Questo perché una vasta sottosezione del commentario che guida l'abuso di Greta fa parte di una rete consolidata di gruppi di lobby radicali a libero mercato - una rete che ha legami saldi con l'industria dei combustibili fossili e finanziatori della negazione delle scienze del clima.

Attacchi europei

Greta è arrivata per la prima volta alla ribalta in Europa, ed è qui che è emersa la prima fanghiglia.

https://twitter.com/Arron_banks/status/1161747086616010752?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1161747086616010752&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.desmog.co.uk%2F2019%2F09%2F15%2Fattacks- greta-Thunberg-destra-libero mercato-network

Il tweet di Banks è stato uno dei più di alto profilo. È tra i più importanti finanziatori della Brexit, con legami di lunga data con il Partito dell'Indipendenza del Regno Unito e il suo ex leader Nigel Farage. Il politico dell'UKIP, Neil Hamilton, è stato uno dei primi ad essere chiamato per la pubblicazione di quello che è stato percepito da molti come un tweet di bullismo diretto a Greta, che ha 16 anni.

Farage ha ora creato un nuovo vestito, il Brexit Party, anch'esso finanziato da Banks. Il partito ha 29 membri al Parlamento europeo, molti dei quali negazionisti della scienza del clima, grazie alla vittoria del 30 percento dei voti alle elezioni di maggio.

Resistendo alle chiamate a formare un'alleanza ufficiale, gli eurodeputati del Partito Brexit si uniscono ad altri partiti populisti di estrema destra a Bruxelles, tra cui il Raduno nazionale di Marine Le Pen (ex Front National) e Alternative for Germany (AfD). Tutti sono uniti nel loro odio per Greta. Due parlamentari del National Rally hanno recentemente boicottato la sua visita in Francia e rappresentanti di AfD hanno effettuato attacchi coordinati sui social media.

Queste aggressioni sono state orchestrate dall'Istituto europeo per il clima e l'energia (EIKE), un'organizzazione nota per sponsorizzare eventi con il think tank statunitense del libero mercato, l'Istituto Heartland.

Potshots transatlantici

Non è forse sorprendente scoprire che molti dei commentatori statunitensi che aggrediscono verbalmente Greta hanno anche legami con l'Istituto Heartland, dato il finanziamento del Big Oil dell'organizzazione e la lunga storia di promozione della negazione delle scienze del clima.

Annuncio pubblicitario

Il sito web dell'istituto ha pubblicato un lungo post sul blog di uno dei suoi 'esperti di politica', Gregory Wrightstone, che ha tentato di confutare molte delle argomentazioni di Thunberg sull'azione per il clima. 'È ora che torni a scuola per imparare ciò che non sa e per disimparare così tanto di ciò che le è stato insegnato', ha concluso.

hilary duff hilary duff

Molti altri critici di Greta negli Stati Uniti sono legati a un altro dei finanziatori di Heartland, la famiglia Koch, proprietaria della più grande compagnia energetica privata degli Stati Uniti.

Marc Morano, direttore delle comunicazioni del comitato per la campagna Committee for a Constructive Tomorrow (CFACT) e relatore regolare negli eventi dell'Heartland Institute, ha una lunga storia di diffusione di disinformazione sul cambiamento climatico.

È stato anche uno dei più forti critici della visita di Greta negli Stati Uniti, apparendo su Rebel Media di Ezra Levant per descrivere il giovane attivista come 'esca' per intrappolare i critici della politica climatica. Levant era stagista presso la Charles Koch Foundation e in seguito ha lavorato per il Fraser Institute, finanziato da Koch.

Gli argomenti di Morano sono stati ripresi sul sito Web di CFACT da Joe Bastardi, un meteorologo che ha lavorato per AccuWeather, una società di previsioni private che negli anni '90 è stata coinvolta nel Global Climate Coalition (GCC) - un gruppo di facciata dell'industria dei combustibili fossili ormai defunto che si è fortemente opposto al mondo politiche di riduzione dei gas a effetto serra.

CFACT ha ricevuto donazioni significative da compagnie petrolifere tra cui Exxon e Chevron, nonché dal miliardario petrolifero Richard Scaife.

Uno dei critici più importanti di Greta è stato Steve Milloy, un 'pioniere' autodidatta che combatte contro 'dati scientifici errati usati per avanzare programmi speciali e spesso nascosti'. Milloy è, tra le altre cose, uno studioso aggiunto presso il Competitive Enterprise Institute (CEI).

https://twitter.com/JunkScience/status/1160291833227948037?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1160291833227948037&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.desmog.co.uk%2F2019%2F09%2F15%2Fattacks- greta-Thunberg-destra-libero mercato-network

Il direttore dell'energia e dell'ambiente del CEI, Myron Ebell, faceva parte del team di transizione dell'Agenzia per la protezione ambientale del presidente Trump ed è tristemente famoso per aver fatto apparizioni mediatiche regolari diffondendo disinformazioni sfacciate sui cambiamenti climatici.

La CEI ha raccolto milioni di dollari in donazioni dall'industria dei combustibili fossili, tra cui ExxonMobil e le fondazioni della famiglia Koch.

Ritorno alla Brexit

L'influenza della rete Koch non è limitata ai media statunitensi. Uno degli attacchi più crudeli contro l'attivista del clima per adolescenti è arrivato da Brendan O'Neill, editore del sito web finanziato da Koch Spiked. Scrisse di Greta:

'Questa povera giovane donna sembra sempre più un membro di culto. La voce monotona. Lo sguardo di terrore apocalittico nei suoi occhi. Il discorso esplicito del prossimo grande 'fuoco' che ci punirà per i nostri peccati ecologici. C'è qualcosa di agghiacciante e positivamente pre-moderno nella signora Thunberg '.

Annuncio pubblicitario

I commenti di O'Neill sono stati 'la prova' che O'Neill e molti altri che scrivono sulla piattaforma di Spiked erano 'a corto di idee', secondo la editorialista del Guardian Aditya Chakrabortty.

Uno di questi collaboratori regolari è James Delingpole, che ora scrive prevalentemente per il sito web di altissima destra Breitbart. Uno dei suoi ultimi articoli descrive Greta come il 'Santo Patrono dell'Età dello Stupido'.

Gli articoli di Delingpole citano spesso il principale outlet di disinformazione sul clima del Regno Unito, la Global Warming Policy Foundation (GWPF). Come Breitbart, anche il sito web di Conservative Woman, curato dalla regista della GWPF Kathy Gyngell, ospita numerosi articoli che attaccano Greta. Breitbart era precedentemente gestito da Steve Bannon, ex capo stratega del presidente Donald Trump.

Il che ci riporta ad Arron Banks.

Bannon ha avuto un ruolo chiave nei primi giorni della campagna Brexit guidata da Banks e Farage. Bannon è stato anche direttore di Cambridge Analytica, la società di consulenza politica coinvolta in uno scandalo sull'uso dei big data durante il referendum sulla Brexit e che è stato coinvolto con il gruppo Banks.EU di Farage e Farage.

Il Partito Brexit è in prima linea negli sforzi per fare pressioni affinché il Regno Unito lasci l'Unione europea senza alcun accordo il 31 ottobre. Tale eventualità potrebbe eventualmente aprire la porta alla liberalizzazione di massa dei mercati del Regno Unito, una distruzione delle tutele ambientali del Regno Unito e una vendita al fuoco di beni nazionali per le società americane favorite - provoca vicino al cuore di tutti i gruppi dietro gli individui che attaccano Greta.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: 7 citazioni ispiratrici di Greta Thunberg perfette per il tuo segno di protesta per lo sciopero del clima

cole sprouse et son frère