Al Testimonianza congressuale di Mark Zuckerberg, i legislatori AOC, Maxine Waters, Rashida Tlaib e Kate Porter hanno istruito il fondatore di Facebook

Politica

Al Testimonianza congressuale di Mark Zuckerberg, i legislatori AOC, Maxine Waters, Rashida Tlaib e Kate Porter hanno istruito il fondatore di Facebook

'Questo è uscito da un episodio di Specchio nero'.

qu'est-ce qu'une sorcière
24 ottobre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Foto: Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg ha testimoniato di nuovo al Congresso mercoledì 23 ottobre, ed è stato duramente criticato per una serie di politiche della sua compagnia da legislatori della Camera come il rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez (D-NY). In una testimonianza programmata per discutere della Bilancia, l'avventura di Facebook nella criptovaluta, Zuckerberg ha ripetutamente inciampato su come rispondere alle domande su come il suo social network può influenzare le elezioni - un problema al microscopio dal 2016.

AOC ha avuto forse lo scontro di più alto profilo con Zuckerberg, facendogli conoscere la notizia che Facebook avrebbe permesso di mentire nella pubblicità politica. Dopo essersi aperto con uno scavo sull'uso da parte di Facebook della predittiva I.I., Ocasio-Cortez ha affermato che qualsiasi considerazione della Bilancia richiedeva 'scavare (ging) nel tuo comportamento passato e nel comportamento passato di Facebook rispetto alla nostra democrazia'.

AOC ha chiesto a Zuckerberg dettagli sulla sua conoscenza di Cambridge Analytica, la società di cui faceva parte, come ha affermato la deputata del Bronx, 'il maggiore scandalo dei dati relativi alla tua azienda che ha avuto impatti catastrofici sulle elezioni del 2016 '. Quando Zuckerberg ha detto di non conoscere le risposte alle sue domande, ha continuato a testare i limiti delle politiche pubblicitarie di Facebook chiedendo se poteva usare Facebook per colpire i distretti di voto prevalentemente neri con annunci che affermavano che le date delle elezioni erano errate.

https://twitter.com/cspan/status/1187098428737753091

Zuckerberg ha affermato che non sarebbe permesso, rilevando che il contenuto che reprime gli elettori sarebbe stato eliminato. AOC ha risposto con un'altra domanda, chiedendo: 'Quindi ... c'è qualche soglia in cui verificherai i fatti politici'? Ha quindi chiesto se poteva pubblicare annunci su Facebook indirizzati ai repubblicani alle elezioni primarie sostenendo falsamente di aver votato per una delle sue proposte di polizza firmata, il New Deal verde.

'Non conosco la risposta dalla mia testa', rispose Zuckerberg. 'Penso, probabilmente'. AOC quindi chiese se Zuckerberg avesse riscontrato un potenziale problema con la mancanza di verifiche di fatto, e disse: 'Penso che mentire sia male. E penso che se tu dovessi pubblicare un annuncio che aveva una bugia, sarebbe male '.

Ma il male non è la stessa cosa che violare la politica di Facebook. Chiesto da AOC se Facebook avesse messo a tacere le bugie, Zuckerberg ha detto: 'In una democrazia, credo che le persone dovrebbero essere in grado di vedere da soli ciò che i politici che possono o non possono votare stanno dicendo e giudicano il loro personaggio da soli'.

https://twitter.com/cspan/status/1187017285803880453

Ciò fece eco a ciò che Zuckerberg aveva detto in precedenza al rappresentante Maxine Waters (D-CA), la presidente del comitato dei servizi finanziari, quando gli chiese se i politici sarebbero stati controllati su Facebook.

Annuncio pubblicitario

Il rappresentante della squadra di AOC Rashida Tlaib (D-MI) era altrettanto preoccupato per le politiche sul discorso politico, ma a livello personale.

'È un discorso di odio', ha affermato Tlaib sulla disinformazione politica su Facebook. 'E sta portando a violenze e minacce di morte nel mio ufficio'.

Waters, Tlaib e Ocasio-Cortez non furono gli unici legislatori democratici a scontrarsi con Zuckerberg durante l'interrogatorio. Dopo avergli fatto sapere che Internet si stava prendendo in giro per il suo taglio di capelli, il rappresentante Katie Porter (D-CA) ha posto domande mirate su quella che lei ha definito 'ipocrisia' di Facebook sulla politica sulla privacy. Porter ha dato a Zuckerberg la possibilità di affermare che la società si preoccupa della privacy degli utenti e poi ha chiesto perché la società stesse anche sostenendo in tribunale che non era sua responsabilità legale tutelarla. Ha quindi contestato Zuckerberg per le politiche di moderazione dei contenuti di Facebook.

'Facebook è noto come un ottimo posto dove lavorare - cibo gratuito, tavoli da ping pong, grandi benefici per i dipendenti - ma Facebook non usa i suoi dipendenti per i lavori più difficili dell'azienda', ha detto Porter. 'Hai circa 15.000 appaltatori che guardano omicidi, pugnalate, suicidi, altri video raccapriccianti e disgustosi per la moderazione dei contenuti, giusto'?

Zuckerberg ha dichiarato di aver creduto che fosse corretto e poi Porter ha continuato: 'Paghi molti di quei lavoratori con meno di $ 30.000 all'anno e li hai tagliati fuori dalle cure per la salute mentale quando lasciano l'azienda, anche se hanno PTSD a causa del loro lavoro. per la tua azienda. È corretto'? Zuckerberg ha risposto evidenziando le politiche sui salari minimi di Facebook.

https://twitter.com/technology/status/1187067573239795714

Porter ha poi detto: 'Secondo un rapporto che ho - e questo è uscito da un episodio di Specchio nero - questi lavoratori ottengono nove - nove - minuti di tempo di supervisione al giorno. Ciò significa che nove minuti per piangere nella tromba delle scale mentre qualcuno li osserva '. Porter ha quindi chiesto a Zuckerberg se avrebbe trascorso un'ora al giorno per l'anno successivo facendo il lavoro di moderazione dei contenuti di cui lei stava chiedendo con un livello simile di benefici.

'Non sono sicuro che sarebbe meglio servire la nostra comunità per me passare così tanto tempo', ha detto Zuckerberg prima che Porter lo interrompesse per chiedere, 'Stai dicendo che non sei qualificato per essere un monitor dei contenuti'? Zuckerberg disse che non era quello che stava dicendo, a cui Porter rispose: 'Allora stai dicendo che non sei disposto a farlo'.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: AOC ha chiamato la pattuglia di frontiera per le condizioni di detenzione e un gruppo segreto di Facebook che ha pubblicato su di lei