Dopo anni di teorie sulla cospirazione di George Soros, qualcuno ha preso di mira la sua casa con un dispositivo esplosivo

Politica

Dopo anni di teorie sulla cospirazione di George Soros, qualcuno ha preso di mira la sua casa con un dispositivo esplosivo

Un bersaglio frequente della speculazione di destra, Soros ora è stato preso di mira da qualcosa di ancora più sinistro.

23 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Agenzia Anadolu
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Un ordigno esplosivo è stato trovato nella cassetta delle lettere fuori dalla casa del filantropo liberale George Soros il 22 ottobre, come riportato da Il New York Times. Un dipendente delle forze dell'ordine ha riferito all'Associated Press che il dispositivo non era 'una bufala' e che aveva polvere esplosiva. Mentre gli investigatori stanno esaminando i filmati di sorveglianza per determinare come è stato consegnato il pacco, Soros non è solo il bersaglio di una paura della bomba; è stato il bersaglio di numerose teorie della cospirazione di destra per decenni.

Soros, un sopravvissuto all'Olocausto di 88 anni nato in Ungheria, ha rivendicato la fama nel 1992, quando ha guadagnato $ 1,5 miliardi dopo aver scommesso contro la sterlina britannica - il che lo ha portato a essere indicato come l'uomo che ha rotto la Banca d'Inghilterra . Da allora, Soros ha parlato delle sue convinzioni politiche e attraverso la sua fondazione, le Open Society Foundations, ha speso miliardi di dollari per sostenere la riforma di sinistra in settori quali uguaglianza e antidiscriminazione, movimenti per i diritti umani, riforma della giustizia penale e democrazia governance.

Soros ha sostenuto la campagna presidenziale del 2008 di Barack Obama, secondo Il New York Times. Nel 2016, secondo Open Secrets, ha contribuito con milioni di dollari a Hillary Clinton attraverso Soros Fund Management durante il ciclo elettorale 2016. Ha anche parlato della sua disapprovazione nello specifico di Trump, definendolo un 'aspirante dittatore', rendendo ancora più chiaro dove si trova Soros nello spettro politico.

Le cospirazioni intorno a Soros sono prevalenti dagli anni '90. Nel 1997, il primo ministro malese Mahathir bin Mohamad incolpò Soros della crisi valutaria del sud-est asiatico.

Da allora, Glenn Beck si è riferito a Soros come un 'burattinaio' che manipola i sindacati e l'amministrazione Obama, e l'ex pilastro della Fox News Bill O'Reilly lo ha definito 'un estremista che vuole frontiere aperte, una politica estera a livello mondiale, legalizzata droghe, eutanasia e così via ».

Le teorie della cospirazione relative a Soros si diffondono attraverso media conservatori come Breitbart, Fox News e Infowars, ma sono anche venuti dallo stesso presidente degli Stati Uniti. Tutto ciò significa che la diffamazione di Soros tra i conservatori ha guadagnato trazione, nonostante sia stato dimostrato più volte falso.

j'ai besoin de me masturber

Ad esempio, la più recente teoria della cospirazione - iniziata con la seduta del deputato degli Stati Uniti Matt Gaetz (R-FL) - afferma che è possibile che Soros abbia pagato i migranti honduregni per 'assaltare il confine americano'. Tale affermazione, secondo Notizie Splinter, è stato sfatato da un giornalista.

Un'altra comune teoria della cospirazione che circonda l'influenza di Soros ha a che fare con le attuali proteste - come la storica Marcia delle donne. In un post sul blog Constitution.com, Soros è stato accusato di pagare persone per protestare. Il sito citava la rivista Women in the World di Asra Nomani, in cui Nomani, un sostenitore di Trump, compilava un elenco di 403 gruppi che erano partner della marcia - 56 dei quali avevano legami (alcuni finanziari e altri non finanziari) con il filantropo di Soros organizzazione.

Nonostante quei legami, Nomani in seguito lo disse PolitiFact che lei no credo che la maggior parte delle persone che protestavano fossero pagate per farlo. 'Credo che la maggior parte delle persone fosse motivata da sincere credenze politiche e ideologiche. Credo che la maggior parte dei partecipanti alla marcia abbiano espresso sincere preoccupazioni. Non è un fatto che siano stati pagati per marciare ', ha detto.

In una dichiarazione inviata a PolitiFact, le Open Society Foundations hanno dichiarato: 'Abbiamo sostenuto a lungo una vasta gamma di organizzazioni, comprese quelle che sostengono donne e minoranze a cui storicamente sono stati negati gli stessi diritti. Molti di loro sono preoccupati per quali cambiamenti politici potrebbero essere previsti. Siamo orgogliosi del loro lavoro. Ovviamente sosteniamo il diritto di tutti gli americani di assemblare e presentare una petizione pacifica al loro governo - un pilastro vitale e tutelato costituzionalmente, di una democrazia funzionante '.

comment préparer mes cheveux pour la décoloration
Annuncio pubblicitario

Ma i miti dei manifestanti pagati hanno seguito Soros per anni, sia prima che dopo la Marcia delle donne.

Prima della marcia delle donne, il suo coinvolgimento con i gruppi di attivisti di base si è unito a lui fornendo supporto finanziario diretto alle proteste di Ferguson dopo l'omicidio di Mike Brown. Trump ha twittato all'inizio di ottobre 2018 che i manifestanti di Kavanaugh sono stati pagati da Soros. Poi c'è forse la più stravagante teoria del 'pagato per protestare': la Romania ha accusato Soros di pagare cani protestare.

Molti hanno sottolineato che questi attacchi potrebbero essere motivati ​​dall'antisemitismo, poiché a volte sono rappresentati in termini di una cospirazione globalista e, per alcuni, il termine globalista è un fischio antisemita per cani.

Accusare Soros di essere dietro a così tante delle più grandi manifestazioni di disordini civili di oggi è un metodo usato per ridurre l'impatto di questi movimenti. È anche una minaccia alla democrazia e una minaccia per Soros - resa ancora più evidente con la scoperta di un dispositivo esplosivo nella sua cassetta postale.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: La storia dei candidati di terze parti negli Stati Uniti