Aerie Real Model Model Brenna Huckaby sulle difficoltà dello shopping con disabilità

Stile

'Se non mi sento a mio agio e fiducioso, allora non fa per me'.

disney stars engagé

Di Asia Milia Ware

16 maggio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Ali Mitton
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

L'industria della moda sta lentamente diventando più inclusiva delle dimensioni, ma c'è ancora molta strada da fare. Oltre a realizzare abiti che si adattano meglio alle curve o che si estendono in taglie forti, c'è un altro gruppo di persone che l'industria dimentica: le persone con disabilità. #AerieReal modello di ruolo, Brenna Huckaby sa tutto di questo. I modelli di ruolo #AerieReal sono 'una fonte di ispirazione' per i clienti e le donne di Aerie che acquistano con il marchio. Aerie è sempre rimasta fedele al lavoro con donne che hanno storie uniche, corpi reali e voci influenti. Brenna è una di quelle donne.





È entrata a far parte della famiglia di modelli di ruolo all'inizio di quest'anno, dove spera di 'aiutare a cambiare gli stimmi delle disabilità' come parte di questa campagna. La medaglia d'oro per lo snowboarder le è stata amputata una gamba nel 2010 dopo essere stata diagnosticata un cancro a 14 anni e il suo intero mondo è cambiato. Teen Vogue chiacchierato con Brenna sulle difficoltà dello shopping con disabilità e su cosa significhi essere un modello per lei.

Brenna è una delle prime donne a far parte di questa campagna con disabilità fisiche. Come donna con uno stile rilassato e in movimento, ama la moda con un po 'di funzionalità ma non è stata una transizione facile nello shopping quando il suo corpo è cambiato per la prima volta. 'Quando ho perso la gamba non avevo idea di come sarei apparso. Pensavo di andare in giro con una gamba elastica ', come quelli che i corridori usano nelle Paralimpiadi. 'Non avevo idea che avrei vissuto una vita normale', ammette Huckaby dei suoi pensieri iniziali dopo l'amputazione.

A causa della mancanza di rappresentanza e delle persone con disabilità 'nascoste' per così tanto tempo, Huckaby non sapeva come sarebbe stata la sua esperienza di acquisto. 'Trovo davvero difficile trovare cose che mi lusingano la mia gamba protesica. La mia gamba protesica è significativamente più piccola della mia gamba reale, quindi un lato è di solito più robusto dell'altro e questo è stato davvero frustrante nella mia vita ', dice il modello di Aerie Teen Vogue.

Brenna ha dovuto sviluppare la mentalità per sapere che l'abbigliamento che indossava non la definiva, ma la sua sicurezza lo fa. 'Una volta che ho imparato ad accettare me stesso e ad accettare il mio corpo, lo shopping è diventato molto più facile', dice. In un recente post di Instagram ha ammesso di essere più imbarazzata con un paio di pantaloni. 'C'è una parte di me a cui non importa e che ama se stessa, ma quella fastidiosa voce nella mia testa che guarda le foto e dice' oh no piccola cosa stai facendo 'esiste ancora', ha scritto.

Ora indossa la sicurezza meglio di qualsiasi paio di pantaloni. 'So che qualcosa funziona quando mi guardo allo specchio e sono tipo' Dang ragazza, la stai uccidendo ', è allora che so di comprarla. Non guardo ciò che non va bene, guardo come mi fa sentire ', dice Brenna. Ammette che a volte lotta ancora perché 'alcuni abiti attillati o aderenti sono super scomodi'. Brenna pensa che sia giunto il momento per l'industria di 'essere consapevoli che (le persone con disabilità) esistono, amano i vestiti e amano sentirsi in cima al mondo in ciò che (indossano)'.