Una donna è stata presumibilmente cacciata dal centro commerciale per aver indossato pantaloncini

Stile

Una donna è stata presumibilmente cacciata dal centro commerciale per aver indossato pantaloncini

'Ho le cosce più grandi ed è troppo caldo per i jeans che non posso fare a meno di salire un po ''.

6 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Per gentile concessione di Facebook.
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Una donna dell'Alabama è stata presumibilmente molestata e cacciata da un centro commerciale a causa di ciò che indossava. Gabrielle Gibson, 19 anni, è andata su Facebook per condividere la sua esperienza, che sostiene essere centrata sui suoi pantaloncini troppo corti. Secondo Gabrielle, il 1 agosto due guardie di sicurezza di The Shoppes a Bel Air in Mobile, Alabama, avrebbero minacciato di chiamare la polizia a causa del suo abbigliamento.

'Mi sono sentito violato e molestato per essere onesto', racconta Gabrielle Teen Vogue. 'Sono uscito da lì il più velocemente possibile ma ho prima ottenuto i nomi di tutti. Tante ragazze hanno raggiunto e detto che lo stesso uomo ha fatto la stessa cosa per loro. I messaggi si stanno riversando '.

Quando le guardie si sono avvicinate per la prima volta a Gabrielle, lei dice che era 'sotto shock' e che 'non riusciva a credere' a ciò che afferma che le stavano dicendo. 'La guardia pensava che fossi solo. Ecco perché si è avvicinato a me come ha fatto. Di solito non vado da solo, ma dovrei essere in grado di farlo.

In un post di Facebook diventato virale, Gabrielle afferma di aver provato a spiegare perché indossava i pantaloncini.

'Ho detto loro che ho le cosce più grandi ed è troppo caldo per i jeans che non posso fare a meno di salire un po'. Non mi dà fastidio, quindi non dovrebbe disturbarti ', ha scritto. Ha aggiunto che 'tutti avevano brevi shorties' e che la temperatura quel giorno era di 100 gradi perché è, lo sai, agosto.

cheveux mourants bleu clair

Gabrielle afferma che rendere pubbliche le sue accuse non è stato privo di sfide. 'Non mi siedo qui e faccio finta che sia stato tutto facile', dice. 'Ho così tanto odio per il mio corpo. La gente diceva cose come: 'Volevi quell'attenzione. Chi colpirebbe una ragazza più grande '?'

Dice che spera che la sua storia incoraggi anche donne e uomini di ogni forma e dimensione a sentirsi a proprio agio nel parlare. 'Va bene dire a qualcuno cosa è successo. Mi sono sentito obbligato a raccontare la mia storia perché non volevo che succedesse a nessun altro. Dobbiamo alzarci ed essere aperti al (fare) il cambiamento '.

Il centro commerciale ha rilasciato la seguente dichiarazione a WKRG-TV: 'Considerato l'alto livello di importanza che attribuiamo al mantenimento di un ambiente di shopping adatto alle famiglie, la nostra politica richiede a tutti i nostri clienti di vestirsi in modo da riflettere il nostro codice di condotta. Chiunque violi questa politica sarà invitato a cambiare o lasciare i locali '.

Teen Vogue ha contattato The Shoppes a Bel Air per un commento. Aggiorneremo questa storia se sentiamo di nuovo.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

Questi studenti delle scuole superiori sono stati senza amore per protestare contro il loro codice di abbigliamento scolastico