Una teenager transgender ha chiamato il primo ministro australiano per un commento transfobico

Identità

Una teenager transgender ha chiamato il primo ministro australiano per un commento transfobico

'Abbiamo un'infanzia e la mia mi è stata rubata da atteggiamenti come questo'.

6 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Lydia Ortiz
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il primo ministro australiano Scott Morrison è stato assunto alla televisione nazionale da un cittadino di 13 anni che non era d'accordo con uno dei suoi tweet.

où se trouve ta cerise

'Sono andato in una scuola cristiana dove ho dovuto fingere di essere un ragazzo e ho trascorso settimane in terapia di conversione', ha detto Evie Macdonald, un'adolescente transgender in un video registrato. 'Abbiamo un'infanzia e la mia mi è stata rubata da atteggiamenti come questo'.

Evie stava rispondendo a una dichiarazione rilasciata dal Primo Ministro Morrison quando ha risposto su Twitter a Daily Telegraph riferire che gli insegnanti della scuola vengono formati per identificare gli studenti che potrebbero essere transgender. L'articolo diceva che alcune scuole hanno iniziato a coinvolgere esperti per parlare con gli insegnanti del genere e insegnare loro ad ascoltare frasi chiave, come 'Mi sento diverso', 'Sono androgino' e 'Sono nato con due spiriti' .

In risposta, Morrison ha twittato: 'Non abbiamo bisogno di' sussurri di genere 'nelle nostre scuole. Lascia che i bambini siano bambini.

Macdonald ha inviato il suo video per ricordare a Morrison: 'Ci sono migliaia di bambini in Australia che sono di genere diversi, e non meritiamo di essere così mancati di rispetto attraverso i tweet del nostro primo ministro', secondo l'Australia SBS News.

Morrison ha risposto che ciò che intendeva con il suo tweet era che gli insegnanti non dovevano prendere il posto dei genitori o essere coinvolti nelle decisioni prese dalle famiglie. Ha anche detto che c'è bisogno di consulenza e consulenza clinica. In un precedente saggio per Teen Vogue, Zoey Luna, un'adolescente transgender, ha spiegato perché il sostegno ai giovani transgender e di genere non conformi nelle scuole è così essenziale. Offre a questi giovani l'opportunità di sentirsi affermati e vedere un futuro per se stessi.

'Abbraccia il tuo dovere di garantire che i giovani trans nelle tue scuole e nelle tue comunità sappiano che non sono soli', ha scritto Zoey.

La dottoressa Elizabeth Riley, consulente e specialista di genere, ha anche affermato che il sostegno agli studenti transgender è fondamentale nelle scuole. È stata citata nel Daily Telegraph articolo e ha consigliato 40 scuole private, pubbliche e cattoliche negli ultimi tre anni.

'' Lascia che i bambini siano bambini '? È esattamente quello che stiamo facendo ', ha detto a SBS News. 'E molto di tutto ciò sta lasciando che i bambini siano se stessi'.

Relazionato: Una bambina di 10 anni sbatté la transfobia in una frase

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

noah centineo selena gomez

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.