Un adolescente è stato presumibilmente attaccato con un bastone da un uomo di 67 anni descritto come un 'vagabondo'

Politica

Un adolescente è stato presumibilmente attaccato con un bastone da un uomo di 67 anni descritto come un 'vagabondo'

L'uomo più anziano è stato accusato di aggressione con un'arma mortale.

13 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Sergei Konkov
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Un alterco tra un senzatetto e un adolescente a Laredo, in Texas, solleva interrogativi sul trattamento dei senzatetto da parte delle forze dell'ordine e del pubblico. Francisco Javier Aranda, 67 anni, ha detto alla polizia di Laredo che l'adolescente senza nome lo stava fissando fuori da un negozio di alimentari il 10 agosto, secondo il Laredo Morning Times.

Aranda, che è stato descritto come un 'vagabondo' nel rapporto fatto alla polizia, secondo il Morning Times pezzo, presumibilmente ha risposto colpendo il ragazzo con un bastone da passeggio sul viso e sulla spalla destra. Il 67enne viene accusato di aggressione aggravata con un'arma mortale. Attualmente è tenuto dietro le sbarre in una prigione locale.

produits de soins de la peau à tendance acnéique

Ma la vera storia della violenza dei senzatetto è molto più di un anziano che brandisce la sua canna da adolescente: circa 553.742 persone negli Stati Uniti vivono i senzatetto - e la fame, l'esaurimento e lo stress che derivano dal non avere un posto sicuro dove dormire sono intensificato solo da leggi che criminalizzano la vita di strada e rendono più difficile la sopravvivenza.

Ad esempio, alcune città hanno messo al bando la condivisione del cibo con i senzatetto bisognosi e alcuni governi locali hanno messo al bando il panhandling, che può essere un modo efficace per molti senzatetto di ottenere denaro per acquistare le necessità. In stati come il Colorado e l'Illinois, queste leggi sono state abbattute dai tribunali federali come una violazione del diritto alla libertà di parola del Primo Emendamento. Ma, secondo il Legal Information Institute della Cornell Law School, la 'vagabondaggio' stessa è un crimine in alcuni luoghi.

Secondo l'American Psychological Association, uno studio della New York University del 2008 ha scoperto che le repressioni sui reati di senzatetto non violenti, comprese le leggi anti-panhandling, possono costringere i senzatetto a passare a crimini più gravi.

habiller comme colombe cameron

'L'attività criminale non è una caratteristica fondamentale di queste persone', ha affermato Sean Fischer, ricercatore in quello studio che all'epoca era uno studente universitario della New York University. 'Potrebbe essere più preciso pensarli come persone che lottano per cavarsela'. Lo studio ha scoperto che i tassi di criminalità violenta tra una popolazione di senzatetto possono effettivamente essere più elevati quando le persone si spostano tra i rifugi rispetto a quando sono per strada.

'Rimbalzare da un posto all'altro può essere molto stressante', ha spiegato Fischer. 'Spostarli rapidamente in alloggi (permanenti) piuttosto che fare affidamento su rifugi temporanei è probabilmente un buon modo per prevenire questi combattimenti'.

Un rapporto del 2009 pubblicato dalla National Coalition for the Homeless ha anche indicato che dal 20 al 25 percento dei senzatetto soffrono di gravi malattie mentali, come riportato dall'abuso di sostanze e dall'amministrazione dei servizi di salute mentale, e talvolta possono avere difficoltà ad accedere ai servizi di cui hanno bisogno. Ma come ha notato la Harvard Medical School in una revisione della ricerca del 2011, non c'è quasi nessuna indicazione che la malattia mentale da sola contribuisca alla probabilità di un individuo di commettere un crimine violento.

se masturber avec de la lotion

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: In che modo i periodi perpetuano i senzatetto