Una cheerleader di San Francisco 49ers prese un ginocchio contro la brutalità della polizia

Stile di vita

Una cheerleader di San Francisco 49ers prese un ginocchio contro la brutalità della polizia

Si unisce a molti altri atleti che partecipano a proteste pacifiche contro l'ingiustizia razziale.

quelle est la profondeur de la cerise d'une femme
4 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Giovedì 1 novembre, una cheerleader per i San Francisco 49ers si è messa in ginocchio durante l'inno nazionale, poco prima dell'inizio di una partita di calcio tra i 49er e gli Oakland Raiders allo Levi's Stadium di Santa Clara, California, riferisce NPR.

Il giornalista della NBC Bay Area Damian Trujillo ha condiviso un primo piano della cheerleader a metà ginocchio; anche i fan presenti al gioco hanno documentato il momento.

https://twitter.com/newsdamian/status/1058155145182175233

https://twitter.com/GatorLenny/status/1058151230537576448

décharge acide blanche

Mentre la cheerleader 49ers non ha commentato le sue motivazioni, la sua azione sembrerebbe far parte delle proteste pacifiche in corso contro l'ingiustizia razziale in America. Colin Kaepernick ha fatto notizia quando si è inginocchiato per la prima volta alla fine del 2016; il quarterback di allora 49ers ha spiegato che il gesto era una protesta contro l'ingiustizia razziale e la brutalità della polizia contro i neri. Altri atleti di tutte le età e stati professionali si sono uniti al movimento. (Da allora Kaepernick è stato abbandonato dai 49er e non è stato dimesso da nessuna squadra della NFL nonostante la sua abilità di giocatore. New York Times, ora sostiene che l'organizzazione si è collusa per discriminare lui per la sua difesa politica.)

I critici della protesta, incluso il presidente Donald Trump, hanno erroneamente definito l'azione come 'una protesta contro l'inno nazionale'; come hanno spiegato Kaepernick e il suo ex compagno di squadra Eric Reid, tuttavia, la mossa ha lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle difficoltà e l'ingiustizia che i neri negli Stati Uniti affrontano per mano delle forze dell'ordine e di altri sistemi legali.

Secondo il Notizie di San Jose Mercury, secondo quanto riferito, questa è la terza volta che una cheerleader della squadra dei 49ers prende un ginocchio. In precedenza, due cheerleader 49ers si erano messe in ginocchio prima di una partita di dicembre 2017 contro i Jacksonville Jaguars. Anche molte cheerleader non appartenenti alla NFL hanno aderito alle proteste. Nel 2016, un'intera squadra di cheerleader alla Howard University si è inginocchiata durante l'inno, dopo essere stata ispirata a prendere posizione contro l'ingiustizia e la disuguaglianza in America. E nel 2017 cinque cheerleader della Kennesaw State University e una ballerina della Georgia Tech si sono messe in ginocchio durante l'inno nazionale prima delle partite nei rispettivi campus, prendendo parte alla protesta nazionale contro la violenza della polizia.

Nel maggio 2018, la NFL ha dichiarato che i giocatori devono stare in piedi durante l'inno nazionale o altrimenti rimanere negli spogliatoi. Tuttavia, molti atleti continuano a sostenere le proteste, nonostante la sentenza dell'organizzazione.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Relazionato: Secondo quanto riferito, Rihanna ha rifiutato il Super Bowl Halftime Show per Colin Kaepernick

pouvez-vous éclater votre cerise avec un doigt