Un uomo ha presumibilmente costretto centinaia di adolescenti a inviargli foto di nudo sui social media

Identità

Un uomo ha presumibilmente costretto centinaia di adolescenti a inviargli foto di nudo sui social media

Secondo quanto riferito, ha usato Facebook e Kik per costringere le ragazze.

6 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Molly Cranna
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Un uomo avrebbe costretto centinaia di ragazze adolescenti a inviare foto e video espliciti su Facebook e Kik, secondo un atto di accusa della giuria federale. I funzionari ritengono che David Ohmar Harris, un venticinquenne di Las Vegas che spesso si recava con i nomi utente Akito, Bowromes, Kami, Lelouch e Zero su tali piattaforme, potrebbe aver sfruttato fino a 500 minori negli Stati Uniti e all'estero dal 2012 .

L'accusa di agosto include due accuse di pornografia infantile, nonché stalking ed estorsione di una ragazza adolescente. BuzzFeed Notizie riferisce che il procuratore generale del Wisconsin Brad Schimel ha detto ai giornalisti che un minore si è avvicinato alle forze dell'ordine, dicendo che Harris ha minacciato di rovinare la sua reputazione se non gli avesse inviato immagini esplicite della sua masturbazione. L'inchiesta che ne è seguita ha rivelato fino a 500 vittime in più che Harris ha intimidito e molestato su Facebook e Kik tra dicembre 2016 e giugno 2018. È stato arrestato a Las Vegas ad agosto ed è detenuto in custodia federale nel Wisconsin.

que faire à la sortie du lycée

Kik, che è stato al centro di un altro caso di pornografia infantile nel New Jersey, ha detto BuzzFeed Notizie in una dichiarazione che incoraggiano gli utenti a segnalare contenuti inappropriati.

'Gli utenti sono anche in grado di bloccare altri utenti con cui non desiderano più chattare o ignorare le chat di persone che non conoscono', ha detto un portavoce. 'Sono state intraprese azioni contro gli utenti che hanno violato le norme comunitarie e i TOS di Kik, inclusa la rimozione dalla piattaforma Kik dove le circostanze lo giustificano'.

Harris potrebbe passare un minimo di 15 anni in prigione federale per ogni conteggio di pornografia infantile se condannato. Il procuratore Schimel e il procuratore americano del distretto occidentale del Wisconsin Scott Blader sollecitano chiunque abbia minacciato o chiesto di condividere immagini esplicite con qualcuno con questi nomi per contattare le forze dell'ordine al 608-224-9345 o via e-mail all'indirizzo report@doj.state.wi. noi.

ange secret victoria noir

Relazionato: Come gestire Revenge Porn, dall'avvocato Carrie Goldberg

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.