Una mancanza di sesso può influire sul modo in cui alcuni studenti universitari praticano il consenso, afferma la ricerca

Identità

Una mancanza di sesso può influire sul modo in cui alcuni studenti universitari praticano il consenso, afferma la ricerca

'Se sono le 1:00 del mattino ... e inviti qualcuno nella tua stanza, c'è così un accordo non verbale'.

20 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Arvida bystrom
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Per alcuni studenti universitari, il consenso significa un 'You up'? testo. Per altri, significa essere nel dormitorio di qualcuno a tarda notte perché 'se sono le 1:00 del mattino ... e tu inviti qualcuno nella tua stanza, c'è così un accordo non verbale'. Per alcuni studenti, non dire di no è un indicatore di consenso, e per altri il consenso è presente solo quando si dice esplicitamente di sì. Inoltre, il consenso per alcuni studenti è un chip di contrattazione. 'Ti do un pompino in modo che io possa ... andarmene di qui', una studentessa ha raccontato ai ricercatori sul sesso orale che ha accettato di esibirsi nonostante non volesse davvero. Se una cosa sul consenso è chiara dalle nuove ricerche condotte presso la Columbia University, è che molti studenti universitari non ritengono che il consenso sia strettamente verbale e ciò potrebbe essere costoso.

In uno studio recentemente pubblicato in The Journal of Adolescent Health, i ricercatori della Columbia University hanno esplorato la differenza tra quanti studenti eterosessuali di cisgender hanno imparato a dare e ottenere il consenso attraverso un corso di formazione 'Sì significa sì' del college durante il loro anno di matricola, e come impiegano effettivamente il consenso durante gli incontri sessuali. Attraverso più di 150 interviste con studenti universitari nel corso di 16 mesi, che includevano osservazioni dei partecipanti e focus group, i ricercatori hanno rivelato un'area grigia sociale - quella in cui i giovani fanno sesso consensuale, ma non necessariamente la praticano nel modo furono insegnati in quella lezione di matricola. Ciò può essere dovuto al fatto che, dicono i ricercatori Jennifer Hirsch e Claude Mellins Teen Vogue, i giovani hanno bisogno di molto più di un corso unico per educarli sul sesso e il consenso.

'Penso che un asporto davvero importante sia il costo - quello che definirei il' costo dell'aggressione sessuale '- di quale brutto lavoro stiamo facendo a livello sessuale in America (in termini di) comprensione delle persone del proprio diritto all'auto- determinazione e il loro riconoscimento di tale diritto negli altri, ha detto Hirsch Teen Vogue. 'Gli studenti arrivano al college e non sono preparati a navigare nel sesso (o) che tipo di sesso vogliono avere'.

diagramme de la vulve de la femme

A dicembre 2017, l'Istituto Guttmacher riferisce che solo 24 stati hanno incaricato l'educazione sessuale. Se viene insegnata l'educazione sessuale, 37 stati richiedono che includa informazioni sull'astinenza e 27 di questi stati richiedono che l'educazione all'astinenza sia stressata. Mentre 12 stati impongono che le informazioni sull'orientamento sessuale siano incluse nell'educazione sessuale, tre di questi stati richiedono che siano solo informazioni negative. Ciò significa che molti giovani non ricevono alcuna educazione sessuale a scuola e altri stanno ricevendo un'istruzione incompleta o non inclusiva.

Penso che un costo davvero importante sia il costo, quello che definirei il 'costo dell'aggressione sessuale'.

Come il giovane che ha dato a qualcuno il sesso orale come strumento di contrattazione, Hirsch afferma che il modo in cui i giovani pensano al sesso è attraverso una serie di atteggiamenti socialmente prodotti. In altre parole, questi atteggiamenti possono essere cambiati migliorando l'educazione o revisionando ciò che attualmente conosciamo come educazione sessuale e rendendo il consenso una parte normale del sesso e non potenzialmente spaventosa - un modo in cui alcuni studenti dicono che è attualmente percepito, osserva Mellins .

'Cambiare il comportamento con la paura non è efficace quanto effettivamente fornire alle persone le capacità, le conoscenze e la comprensione', ha detto Mellins Teen Vogue. 'Facciamo molto per indurre la paura, ma dobbiamo pensare al rovescio (lato) di quello'.

Ciò è particolarmente importante in quanto la paura è uno dei sette contesti sociali in cui i ricercatori hanno determinato il consenso dei giovani. La paura di non farlo bene, spiegano, si affianca ad altri scenari come gli script di genere, cosa pensano gli amici, razza, dove sei, come comprendi la tua sessualità e ubriachezza. Certo, ci sono alcuni avvertimenti. Molti studenti fanno sesso consensuale, dicono Hirsch e Mellins, e molti lo fanno ottenendo il consenso verbale ed entusiasta. E tutte queste scoperte si applicano solo ai giovani eterosessuali, ma c'è una ragione per questo. Le esperienze che i ricercatori stavano ascoltando da studenti etero, cisgender e studenti LGBTQ erano così profondamente diverse che 'non aveva senso schiacciare tutto insieme', dice Hirsch. Quello, dicono, è un documento di ricerca completamente diverso.

Molti uomini non hanno la lingua per etichettare ciò che è accaduto loro come un assalto.

Alla fine, Hirsch, Mellins e i loro co-autori raccomandano nove strategie per ridurre le aggressioni sessuali nei campus universitari che rientrano in alcune categorie: Due di queste categorie comportano un'educazione sessuale migliore e più completa. Le altre categorie sono i cambiamenti nelle politiche sull'alcol e l'inclusione di spazi più sicuri nei campus. Un semplice suggerimento, afferma Hirsch, è quello di iniziare a parlare di genere e potere in modo da chiarire che è responsabilità di tutti ottenere il consenso.

Annuncio pubblicitario

'Parliamo di sceneggiature sessuali di genere e dei modi in cui l'educazione al consenso enfatizza le capacità degli uomini di ottenere il consenso, e questa idea preesistente che gli uomini sono agenti sessuali. Ciò che rende invisibile sono le stesse esperienze degli uomini di essere aggrediti ', afferma Hirsch. 'Molti uomini non hanno la lingua per etichettare ciò che è successo a loro come un assalto. Una politica specifica da portare a casa è che, nell'educazione al consenso, è bene variare i pronomi, ma deve davvero (discutere) il genere '.

Nonostante il panorama attuale, in cui l'educazione sessuale nella migliore delle ipotesi è irregolare e le molestie e le molestie sessuali sono ancora cancellate come 'dirottamenti adolescenziali' o 'chiacchiere negli spogliatoi' nonostante il movimento #MeToo, Hirsch afferma di sperare che un cambiamento significativo possa arrivare dai risultati di questo rapporto.

'Sono un vero ottimista. Sì, abbiamo questo panorama da stato a stato incredibilmente variabile ', afferma Hirsch. 'Quello che stiamo cercando di fare è mettere in primo piano il costo dell'aggressione sessuale dell'analfabetismo sessuale dei bambini. Stiamo producendo la generazione in cui apprendono principalmente sul sesso guardando il porno. È come imparare a guidare guardando video di incidenti stradali. Il punto del sesso non è dire ai bambini di fare sesso o di non fare sesso. È per aiutarli a capire cosa vogliono. Potremmo fare un ottimo rebranding '.

Relazionato: Tutto quello che devi sapere sul consenso che non hai mai imparato in Sex Ed

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

pouvoirs Saweetie et Keith

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.