Un omicidio in Bangladesh ha suscitato indignazione per gli studenti di massa. Ora, i manifestanti vengono presumibilmente violentati, picchiati e messi a tacere.

Politica

Un omicidio in Bangladesh ha suscitato indignazione per gli studenti di massa. Ora, i manifestanti vengono presumibilmente violentati, picchiati e messi a tacere.

'Mentre ci stavano attaccando, cantavano gli slogan del governo'.

8 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Mashrukur Rahman
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

La scuola era finita per la giornata del 29 luglio a Dhaka, in Bangladesh. Il diciottenne Abdul Karim Rajib e il diciassettenne Diya Khanam Mim erano in piedi sul ciglio della strada quando due autobus di corsa per attraversare un cavalcavia e prendere i passeggeri vennero volando verso di loro.

Secondo il giornale del Bangladesh The Daily Star, Abdul e Diya sono morti sul posto. Innumerevoli altri studenti delle scuole superiori sono rimasti feriti.

Dopo l'incidente, decine di studenti delle scuole superiori e medie sono scesi in strada per chiedere strade più sicure per i residenti di Dhaka.

Presero le strade - letteralmente.

Per i successivi cinque giorni, gli adolescenti di età pari o superiore a 13 anni hanno bloccato il traffico e fermato auto, autobus, risciò e persino veicoli della polizia per verificare che i conducenti e i veicoli fossero adeguatamente autorizzati. In meno di una settimana, hanno organizzato quattro corsie di traffico divise tra risciò, automobili, autobus e veicoli di emergenza, come si è visto nei filmati sui social media che sono stati rimossi.

Una manifestante di 17 anni di nome Duti (nome completo nascosto per motivi di sicurezza) afferma di essere in strada a cercare licenze insieme agli amici.

'Gli studenti offrivano caramelle ai conducenti che avevano le carte giuste. E quelli che non lo hanno fatto sono stati consegnati alla polizia ', ha detto Duti. 'Ho visto il mio amico affrontare questo incidente in cui un autista si è rifiutato di mostrare i suoi documenti. Ha chiamato gli sbirri per parlargli. Ha detto che aveva cose migliori da fare. Eravamo sconvolti per questo '. Gli studenti sono preoccupati che i conducenti senza licenza possano metterli in pericolo su strada.

Sulin Chowdhury, un economista agricolo del Bangladesh-americano che ha catturato le proteste su Instagram Stories, ha affermato di non aver mai visto nulla di simile prima.

'Li ho visti chiedere ai conducenti le loro licenze per assicurarsi che guidassero legalmente. Ogni volta che un'ambulanza doveva muoversi attraverso il traffico attorno alla protesta, gli studenti aiutavano le ambulanze a tagliare il traffico facendo spostare le altre auto e risciò ', ha detto Sulin in una e-mail a Teen Vogue. 'Non ho mai visto ambulanze in Bangladesh muoversi così in fretta'.

Annuncio pubblicitario

Il Comitato Nazionale per la Protezione di Navigazione, Strade e Ferrovie (NCPSRR) ha scoperto che oltre 4.000 persone sono morte e oltre 9.000 sono state ferite da incidenti stradali nel Bangladesh nel solo 2017. Pochi conducenti aderiscono ai segnali stradali, alle corsie o alle regole di licenza, rendendo la guida o le passeggiate per le strade di Dhaka uno sforzo terrificante.

L'agenzia di trasporto del Bangladesh è anche nota per la corruzione. Secondo un rapporto del 2014 della ONG BRAC del Bangladesh, il 61% delle persone intervistate in cerca di una licenza ha dichiarato di aver subito molestie, come la necessità di corrompere funzionari o un ritardo.

Gli studenti hanno anche messo online i loro sforzi pubblicando un elenco di nove richieste di sicurezza stradale alle quali stanno chiedendo al governo di aderire.

https://twitter.com/CiaraStein/status/1025947926894338049

'Abbiamo assicurato loro che tutte le loro richieste saranno soddisfatte e una legge sarà proposta nella prossima sessione del parlamento', ha detto a Reuters il ministro degli interni Asaduzzaman Khan. 'Ma temiamo che il movimento possa diventare violento in quanto esiste una cospirazione per ... rendere il governo inoperante. Agiremo severamente contro coloro che cospirano per sfruttarlo incitando i minori.

Quindi, sono emerse notizie di violenze.

Secondo le notizie e le riprese dei social media, la violenza ha iniziato a scoppiare in alcune parti di Dhaka venerdì 3 agosto. Le cose sono aumentate il 4 agosto quando i testimoni hanno riferito che la polizia ha usato lacrimogeni e proiettili di gomma, ferendo oltre un centinaio di studenti manifestanti, secondo un AFP rapporto.

Il manifestante diciannovenne Riyan Mohiuddin afferma che uomini armati, che credeva fossero membri della Bangladesh Chhatra League (BCL), un'organizzazione studentesca pro-governo, hanno attaccato lui e i suoi amici con mazze e bastoni da hockey.

Annuncio pubblicitario

'Hanno picchiato così gravemente uno dei miei amici che gli è quasi scoppiata la testa', ha detto Riyan Teen Vogue. 'E mentre ci stavano attaccando, cantavano gli slogan del governo. Stavano cercando di etichettarci Jamaat Shibir, che è il nome del partito di opposizione in Bangladesh '.

Riyan dice di aver subito lesioni, incluso un dente rotto. Ha anche detto che c'erano donne manifestanti molestate sessualmente dagli aggressori, accuse che sono emerse in diversi altri rapporti.

Come The Daily Star Secondo quanto riferito, BCL è stato accusato di aver stuprato ragazze adolescenti e di aver tenuto in ostaggio molti altri studenti negli uffici del partito al potere, vicino a dove i manifestanti hanno affrontato la violenza sabato pomeriggio. I leader del BCL hanno negato queste accuse.

Duti ha detto Teen Vogue la protesta di quel sabato la terrorizzava.

'Un uomo ha camminato verso di me e mi ha detto che sembro una famiglia decente', ha spiegato attraverso un messaggio di Facebook. 'Dovrei andarmene se voglio salvare la mia reputazione'.

Secondo The Dhaka Tribune, il fotografo Shahidul Alam è stato arrestato in seguito al suo livestream dello scontro. Secondo quanto riferito, diversi giornalisti sono stati attaccati mentre coprivano le proteste la scorsa settimana. Tanvir Chowdhury di Al Jazeera ha affermato che la comunità dei giornalisti ha sollevato 'gravi preoccupazioni' a seguito del pestaggio di alcuni dei suoi membri.

Prima dell'arresto dell'attivista Shahidul, la comunità internazionale è rimasta in gran parte silenziosa riguardo alle proteste, nonostante il fatto che i social media siano stati pieni di informazioni. Un blackout mediatico locale ha contribuito solo al silenzio, ma i giovani bangladesi usano hashtag virali come #WeWantJustice e #RebootBangladesh per combattere.

https://twitter.com/toidybloidy/status/1026438949798076421

La situazione ha continuato a manifestarsi quando il servizio Internet si è bloccato e le autorità hanno represso le proteste di strada.

Durante il fine settimana, il governo del Bangladesh ha limitato Internet mobile, costringendo gli studenti a utilizzare il Wi-Fi a casa per diffondere informazioni. Un alto funzionario anonimo delle telecomunicazioni ha dichiarato ad AFP: 'Il BTRC ha rallentato Internet su ordine del governo'.

Annuncio pubblicitario

Un movimento iniziato dagli studenti delle scuole superiori è degenerato in un terrore violento quando le notizie di violenza sono continuate durante il fine settimana fino a lunedì per il nono giorno di proteste, come The Dhaka Tribune segnalati. Secondo quanto riferito, gli studenti delle università private sono stati attaccati dalla polizia con lacrimogeni e proiettili di gomma, mentre studenti e membri dell'amministrazione sono rimasti bloccati all'interno mentre ne seguiva la violenza.

Lo ha detto un professore senior di un'università privata che desiderava rimanere anonimo Teen Vogue che gli studenti non avevano nulla con cui combattere, tranne i bastoncini che avevano trovato nel campus.

'Come insegnanti e docenti, abbiamo detto agli studenti di non diventare aggressivi perché non saranno in grado di uscire e combattere con la polizia o le persone del partito al potere', ha spiegato l'insegnante. 'Sono armati, hanno armi con loro. Hanno molto supporto. I nostri studenti non hanno nulla. Hanno solo quei bastoncini con loro. Tuttavia, non ci hanno ascoltato. Si infuriarono e uscirono dal cancello. Mentre uscivano, abbiamo appena sentito la polizia lanciare gas lacrimogeni contro di loro '.

L'insegnante ha aggiunto che uno degli studenti 'aveva bisogno di punti in testa' e aveva 'lividi su tutto il corpo. Nessuno degli studenti lo merita per una semplice protesta '.

'A tutti gli studenti viene consigliato di rimanere a casa perché ogni volta che escono, controllano gli ID e arrestano gli studenti', ha detto l'insegnante. 'Non ho idea del perché lo stiano facendo'.

https://twitter.com/nabela/status/1026320032136142848

L'attuale lotta ha radici nella recente storia elettorale del Bangladesh.

Ci sono stati grandi disordini politici da quando l'attuale amministrazione del primo ministro Sheikh Hasina è salita al potere nel 2014. Come riportato all'epoca dalla CNN, le controverse elezioni si sono concluse con la violenza, hanno visto una bassa affluenza elettorale e sono state boicottate da partiti politici opposti. All'inizio di quest'anno, il think tank tedesco Bertelsmann Foundation ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che il Bangladesh è ora sotto un governo autocratico e non soddisfa più gli standard minimi di democrazia.

Questa non è la prima protesta studentesca su larga scala che l'attuale governo del Bangladesh ha affrontato di recente. Ad aprile, i manifestanti hanno iniziato un movimento per rimuovere una quota del governo che secondo loro è truccata per favorire il partito al potere. Il governo ha promesso ai manifestanti che le loro richieste sarebbero state soddisfatte, ma presto sono tornate indietro, come riportato da Al Jazeera.

Le proteste studentesche sono integrate nel DNA del Bangladesh e gli studenti dell'Università di Dhaka sono stati fondamentali per avviare il movimento che ha aiutato a ottenere l'indipendenza del Bangladesh dal Pakistan nel 1971. L'attuale generazione è cresciuta su una storia di attivismo di base degli studenti ma ha incontrato resistenza sotto l'attuale amministrazione quando si inizia il proprio.

'Il governo ha calcolato male. Pensava che la paura e la repressione sarebbero bastate, ma non è possibile domare un'intera nazione in questo modo ', ha detto il fotografo Shahidul Alam ad Al Jazeera prima del suo arresto.

Segnalazione aggiuntiva di Sheikh Lamiya Simran.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

tenue de tongs

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: In che modo il cambiamento climatico in Bangladesh influisce su donne e ragazze