4 modi in cui potresti accidentalmente perpetuare lo stigma della salute mentale

Identità

4 modi in cui potresti accidentalmente perpetuare lo stigma della salute mentale

E come fermarsi.

cheveux blancs à bleus
28 dicembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Chris Madden / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Mentre la conversazione sulla malattia mentale sta decisamente migliorando sia nella sua frequenza che nel suo sentimento, sfortunatamente, molti si sentono ancora stigmatizzati. Nonostante quanto possa essere comune la malattia mentale, coloro che la sperimentano spesso affrontano vergogna e discriminazione da parte di coloro che li circondano in base a queste condizioni. È un problema sociale che molti, tra cui organizzazioni come la National Alliance on Mental Illness (NAMI) e celebrità come Halsey, stanno lavorando per cambiare in meglio.

Naturalmente, spostare una narrazione va oltre le celebrità e il non profit. Importa anche nei nostri pensieri, linguaggio e azioni di tutti i giorni. In effetti, alcune di queste piccole cose perpetuano lo stigma in modi che non potremmo nemmeno realizzare. Mentre potremmo non mantenere lo stigma in vita intenzionalmente, l'intenzione non porta necessariamente a un impatto. Diventare più consapevoli del linguaggio che usiamo e delle cose che facciamo è un modo per aiutare a combattere questo problema. Di seguito sono riportati cinque modi in cui potremmo perpetuare lo stigma che circonda la salute mentale e ciò che invece possiamo fare.

Usare i disturbi della salute mentale come aggettivi.

Quante volte hai sentito qualcuno descrivere una persona meticolosa come 'DOC'? Che dire di chiamare il tempo fluttuante 'bipolare'? La risposta è probabilmente molto. Secondo Femminismo quotidiano, l'uso dei disturbi della salute mentale al posto degli aggettivi diminuisce la gravità delle malattie mentali, contribuendo ulteriormente allo stigma e diffondendo disinformazione su cosa significhi realmente essere malati di mente. Invece, il consulente professionista con licenza Mallory Gollick raccomanda di educare noi stessi su queste condizioni per comprenderle meglio in modo da non usarle come parole d'ordine.

'Usiamo molta terminologia della salute mentale come parole d'ordine', dice Gollick Teen Vogue. 'Questo alimenta le incomprensioni della salute mentale e perpetua lo stigma. Il disturbo bipolare, ad esempio, è una delle diagnosi di salute mentale più fraintese da parte del grande pubblico e una delle più comuni da usare come parola d'ordine. Dobbiamo educare noi stessi in cosa consiste effettivamente il disturbo bipolare e come appare, così possiamo fermare lo stigma ed educare gli altri quando sentono la salute mentale usata in questo modo '.

Usando frasi come 'Basta scappare'!

Questo non solo delegittima la malattia mentale di qualcuno, ma dà anche la colpa alla persona che la vive, facendola sembrare una sorta di scelta. Chiedere a qualcuno di 'fermarsi' o 'scappare' è come chiedere a qualcuno, per esempio, con l'appendicite, di fermare l'infiammazione nella loro appendice pensando in modo positivo. La salute fisica non funziona in questo modo e nemmeno la salute mentale.

Invece, puoi chiedere come si sente e ascoltare qualcuno, o semplicemente convalidare ciò che sta provando la persona interessata. A volte, solo sapere che qualcun altro sta ascoltando può fare la differenza nel mondo.

Trattando i farmaci psichiatrici in modo diverso rispetto ai farmaci che assumeresti per una malattia fisica.

C'è molta disinformazione intorno ai farmaci usati per curare le malattie mentali - e c'è anche molta vergogna. I farmaci possono spesso essere visti come una stampella o qualcosa di cui solo le persone 'pazze' hanno bisogno. Questo, ovviamente, non è vero.

'Lo stigma intorno ai farmaci per la salute mentale è che dovremmo' essere in grado di tirarci fuori da esso. Invalutiamo costantemente chi ha problemi di salute mentale con convinzioni come questa ', afferma Gollick. 'La realtà è che se fosse possibile' tirarci fuori da essa ', il suicidio non sarebbe la decima causa di morte più comune negli Stati Uniti e l'unica tra le prime 10 che tende a sbagliare direzione.

Annuncio pubblicitario

'I farmaci per la salute mentale non sono diversi dai farmaci che qualcuno dovrebbe prendere per una condizione fisica', spiega Gollick. 'Per mantenere una pressione sanguigna sana, qualcuno con ipertensione prende un beta-bloccante giornaliero per stabilizzare la pressione sanguigna. Allo stesso modo, qualcuno con disturbo bipolare può assumere uno stabilizzatore dell'umore quotidiano per stabilizzare il proprio umore '.

Non discutendo affatto di salute mentale.

'Un modo in cui noto lo stigma è la nostra passività nel modo in cui come società parliamo di salute mentale', afferma Gollick. 'Non ci viene insegnato il linguaggio per discutere della salute mentale e su come rispondere ad essa nel modo in cui risponderemo a una condizione fisica che sta accadendo nel corpo. Il nostro cervello è l'organo più complesso, eppure siamo terrorizzati a parlare di ciò che sta accadendo in gran parte del cervello della nostra popolazione.

Anche se non sempre spetta a coloro che soffrono di malattie mentali sopportare il peso della responsabilità nell'educare e discutere la propria salute mentale, se hai un momento in cui o se ti senti in grado di condividere ciò che provi, fallo. Questo aiuta a demistificare le condizioni che colpiscono così tante persone. Inoltre, se sei una persona che non lotta con una malattia mentale, non aver paura di educare te stesso, porre domande e affrontare questo argomento con sensibilità e una posizione non giudicante. Spetta a tutti noi affrontare lo stigma, che ti colpisca direttamente o no, e farlo è fondamentale.

Secondo la Mayo Clinic, gli effetti collaterali dello stigma della salute mentale sono quelli che lottano per rifiutarsi di chiedere aiuto, mancanza di comprensione da parte della famiglia e degli amici, minori opportunità di lavoro e scuola, bullismo e altro ancora.

Se stai lottando con la tua salute mentale, ti preghiamo di sapere che non sei solo. 'Se non sei supportato, trova il capitolo NAMI locale o il centro di salute mentale della comunità per il supporto', suggerisce Gollick. La salute mentale può essere un'esperienza incredibilmente spaventosa e isolante, ma non deve esserlo. Contatta, parla e ottieni aiuto. È là fuori.

risorse:

emma roberts et evan peters 2015

52 risorse per la salute mentale per disabili, POC, persone LGBTQ e altro

Risorse per la salute mentale degli adolescenti

Come trovare un terapista quando i tuoi genitori non aiutano

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.