3 Dr. Martin Luther King Jr. Discorsi poco conosciuti, ma importanti

Politica

3 Dr. Martin Luther King Jr. Discorsi poco conosciuti, ma importanti

'Voglio che tu sappia stasera che noi, come popolo, arriveremo alla terra promessa'.

28 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Esattamente 55 anni fa oggi, il Dr. Martin Luther King Jr. si trovava ai gradini del Lincoln Memorial a Washington, DC, e tenne uno dei discorsi più influenti nella storia americana. Oltre 200.000 persone si erano radunate nel National Mall per la marcia di Washington a favore di Jobs and Freedom, in cui King parlava di un sogno in cui 'figli di ex schiavi e figli di ex proprietari di schiavi potranno sedersi insieme al tavolo di fratellanza'. Mentre molti avranno familiarità con il ritornello climatico che King usava per concludere il suo discorso climatico, pochi ricorderanno le circostanze uniche con cui il ministro nato ad Atlanta arrivò a quelle famose quattro parole: 'I have a dream'. In effetti, King era a metà delle sue osservazioni programmate quando la cantante gospel Mahalia Jackson ha esortato il reverendo a 'raccontare loro il sogno'.

Obbligò, improvvisando le osservazioni che sarebbero continuate a radicarsi nella coscienza collettiva americana: 'Ho un sogno', dichiarò il dottor King, 'Ho un sogno che i miei quattro bambini piccoli vivranno un giorno in una nazione dove non saranno giudicati dal colore della loro pelle ma dal contenuto del loro carattere '.

Sono trascorsi più di cinquant'anni dallo storico discorso di King, ma poiché il razzismo flagrante, la disuguaglianza dilagante nella giustizia criminale e gli appelli ai diritti di voto continuano a dominare i titoli dei giornali, le parole del leader dei diritti civili continuano a sembrare inquietantemente aspiranti come fecero nell'agosto 1963. Inoltre , mentre molti ricordano il credo di quattro parole del Dr. King sull'ideologia liberazionista nera, non così tanti riconosceranno gli oltre 350 discorsi pronunciati da King durante la sua campagna permanente contro la disuguaglianza.

tubes attachés à 21

Per onorare questo ultimo anniversario del famoso discorso di I Have a Dream di King, ecco tre dei discorsi meno conosciuti dei reverendi.

Discorso di King in onore della proclamazione preliminare sull'emancipazione in vista del suo centesimo anniversario

Il 12 settembre 1962, il Dr. King tenne questo discorso al Park Sheraton Hotel di New York City. L'occasione è stata il 100 ° anniversario dell'avvertimento poco noto del presidente Abraham Lincoln agli stati confederati che avrebbe liberato i loro schiavi se non avessero cessato la loro ribellione entro 100 giorni dalla stesura di Lincoln. Nel suo discorso, il dottor King ha usato la proclamazione dell'emancipazione di Lincoln - che ha ufficialmente liberato gli schiavi degli stati ribelli durante la guerra civile - come esempio della capacità del governo di essere una forza di ampia riforma sociale.

'(The Emancipation Proclamation) è stato un uso costruttivo della forza della legge per sradicare un ordine sociale che ha cercato di separare la libertà da un segmento di umanità', ha spiegato King. Da questa idea di base del potere del governo federale di promuovere il cambiamento sociale, King ha continuato a condannare il problema in corso della segregazione. Nelle settimane precedenti a questo discorso al Park Sheraton, tre chiese secondarie erano state bruciate ad Albany, in Georgia, una città che il reverendo e i suoi alleati avevano tentato di integrare senza successo.

La registrazione presentata nel video qui sotto è stata considerata persa per decenni. In effetti, è stato solo quando un tirocinante al New York State Museum di Albany si è imbattuto in un nastro audio sconosciuto nel 2013 che questa singolare versione del discorso di King è stata recuperata.

Discorso di 'The Other America' ​​di King

Annuncio pubblicitario

Dieci giorni dopo aver pronunciato uno dei suoi discorsi più audaci e controversi, 'Beyond Vietnam: A Time to Break Silence', in cui King si è opposto per la prima volta alle ingiustizie della guerra del Vietnam in un modo così pubblico e senza battere ciglio, Pubblico della Stanford University delle ingiustizie che si verificano a casa. Il reverendo lo fece in modo rivoluzionario il 14 aprile 1967: descrivendo l'America come due nazioni separate, una in cui 'milioni di giovani crescono alla luce del sole delle opportunità' e un'altra in cui 'milioni di persone si trovano a vivere in baraccopoli infestate di ratti e piene di parassiti ». Il reverendo stava parlando dell'ingiustizia della segregazione.

Il discorso di King 'The Other America' ​​è caratterizzato da linee orribilmente oneste, come 'sostengo che per quanto spiacevole sia, dobbiamo onestamente vedere e ammettere che il razzismo è ancora profondamente radicato in tutta l'America. È ancora profondamente radicato nel Nord, ed è ancora profondamente radicato nel Sud '.

Il discorso di King 'I'm Been to the Mountaintop'

garde-robe d'adolescentes

L'ultimo discorso di King fu pronunciato il 3 aprile 1968, vigilia del suo assassinio, e 'I'm Been to the Mountaintop' è considerato uno dei più ispiratori del reverendo. Fu dato al Mason Temple di Memphis, nel Tennessee, dove King stava sostenendo uno sciopero del lavoro tenuto dal dipartimento principalmente nero degli operatori sanitari della città.

Attingendo alle origini religiose di King, il discorso posiziona spesso il reverendo come un moderno Mosè che conduce il suo popolo non dai mali dell'Egitto, ma piuttosto da quelli dell'America. All'inizio del discorso, King assicura al suo pubblico lo slancio essenziale del particolare momento storico in cui vivono. Avendo elencato una varietà di altri periodi, conclude: 'Stranamente, mi rivolgerei all'Onnipotente e dire:' Se mi permetti di vivere solo pochi anni nella seconda metà del 20 ° secolo, sarò felice. & # x27' ;

Quella notte il reverendo Dr. King incarnava la persona del profeta che era disposto a morire per il progresso del suo popolo, ma anche capace di vedere ben oltre la mente normale, 'Come chiunque, vorrei vivere una lunga vita. La longevità ha il suo posto. Ma non me ne preoccupo adesso. Voglio solo fare la volontà di Dio. E mi ha permesso di salire sulla montagna '.

'E ho guardato oltre. E ho visto la Terra Promessa ', ha detto King.

'Potrei non arrivarci con te. Ma voglio che tu sappia stasera che noi, come popolo, arriveremo nella terra promessa ', ha detto.

Il giorno successivo, James Earl Ray avrebbe usato il suo fucile Remington per sparare un colpo contro King, che si trovava sul balcone del secondo piano della sua stanza al Lorraine Motel. Il leader dei diritti civili è morto poco dopo essere arrivato all'ospedale St. Joseph di Memphis. King aveva 39 anni.

Ma i suoi discorsi e il messaggio radicale di pace, speranza e libertà in essi contenuti sono sopravvissuti.

nouveaux sacs à dos d'école

Nota dell'editore: Questo articolo è stato pubblicato originariamente il 28 agosto 2017, in occasione del 54 ° anniversario del famoso discorso di I have a dream di King.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Martin Luther King Jr. era più radicale di quanto ricordiamo