I modelli di pistola stampati in 3D sono stati pubblicati da un gruppo di diritti di pistola

Politica

I modelli di pistola stampati in 3D sono stati pubblicati da un gruppo di diritti di pistola

Una coalizione di gruppi per i diritti delle armi ha affermato che i piani sono protetti dal Primo Emendamento.

dernières tendances sac à dos
1 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Era Scarff
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Abbiamo visto stampanti 3D utilizzate per realizzare diversi prodotti, dal mascara al rossetto a un'intera casa. Ma queste macchine vengono ora realizzate per una capacità diversa: la stampa di pistole di plastica.

Un sito gestito dalla difesa senza scopo di lucro del Texas Distributed pianificò di pubblicare pubblicamente progetti su come costruire un'arma chiamata Liberator e molte altre armi da fuoco, tra cui quelle simili a un AR-15, fino a quando un giudice federale a Seattle concesse un temporaneo ordine restrittivo nazionale su 31 luglio, che aveva lo scopo di impedire il rilascio dei piani, secondo il Washington Post.

Nonostante la sentenza di quel giudice, NBC News ha riferito il 1 ° agosto, Code Is Free Speech, una coalizione di cinque gruppi per i diritti delle armi della West Coast, ha pubblicato i piani, sostenendo che la pubblicazione era protetta per motivi di libertà di parola del Primo Emendamento.

Le pistole di plastica sono create allo stesso modo di qualsiasi cosa stampata in 3D: la macchina impila strati di materiale per formare un oggetto. Ma le pistole prodotte da stampanti 3D presentano un particolare fattore di rischio: non sono rintracciabili. La CNN ha riferito che queste pistole sono chiamate 'pistole fantasma', perché non hanno un numero seriale e non richiedono alcun controllo in background per essere possedute.

faire pousser les cheveux en couches

Nel 2013, il fondatore di Defence Distributed Cody Wilson ha pubblicato un video di lui che licenziava il Liberator - tutto in plastica e stampato in 3D, salvo un percussore metallico - e caricato i piani online. Secondo la CNN, alcuni giorni dopo gli fu servito un ordine di cessazione e desistenza dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti; il Dipartimento di Stato ha sostenuto che i piani di Wilson potrebbero aver violato le normative sul traffico internazionale di armi perché ha divulgato le informazioni a persone al di fuori degli Stati Uniti.

A giugno, Wilson arrivò a un accordo con l'amministrazione Trump che implicava che sarebbe stato in grado di pubblicare i suoi piani, secondo The Verge. Nove avvocati in disaccordo, definendo l'insediamento 'incostituzionale'.

Secondo il Orlando Sentinel, Il senatore Bill Nelson (D-FL) ha cercato di approvare la legislazione dell'ultimo minuto che blocca la pubblicazione, affermando che 'la sicurezza nazionale americana sarà irreversibilmente indebolita a causa delle azioni dell'amministrazione'. Il suo sforzo è stato bloccato dal senatore Mike Lee (R-UT), che ha sollevato preoccupazioni sul Primo Emendamento, secondo il Sentinella.

Chris Cox, direttore esecutivo dell'Institute for Legislative Action della NRA, ha affermato che anche se si può essere in grado di pubblicare progetti, è ancora 'illegale fabbricare, importare, vendere, spedire, consegnare, possedere, trasferire o ricevere un'arma non rilevabile' . Il vice segretario stampa della Casa Bianca Hogan Gidley ha fatto eco a questo sentimento, dicendo che possedere una pistola completamente in plastica è illegale.

Le stampanti 3D sono generalmente costose, ma sono disponibili in una vasta gamma di prezzi, come documentato da All3DP. La proliferazione di progetti aumenta la possibilità di una produzione illegale e non rintracciabile di armi da fuoco stampate in 3D, che potrebbe essere creata da chiunque con i mezzi, indipendentemente dal loro background o intenzione.

Un avvocato di Wilson ha criticato l'ordine restrittivo come una violazione dei suoi diritti di primo emendamento. Secondo NBC News, Defence Distributed non era responsabile della pubblicazione martedì e aveva accettato di non pubblicare i documenti, in attesa delle sentenze del tribunale.

In una dichiarazione, il procuratore generale di New York Barbara Underwood ha criticato il precedente insediamento dell'amministrazione Trump con Defence Distributed, dicendo: 'È ... folle fornire ai criminali gli strumenti per costruire pistole stampate in 3D non tracciabili e non rilevabili con il semplice tocco di un pulsante '.

'Eppure questo è esattamente ciò che l'amministrazione Trump ha deciso di consentire', ha detto Underwood.

sacs à dos ados mignons

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: La Florida non ha eseguito controlli di base sui permessi per armi nascoste per oltre un anno