11 marchi di moda nativi che dovresti supportare

Shopping

11 marchi di moda nativi che dovresti supportare

Il giorno del ringraziamento e oltre.

paroles inspirantes de taylor swift
24 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • E-mail
Per gentile concessione di Valerie Reynoso, Jenniffer Quezada e Kim Sierra
  • Facebook
  • cinguettio
  • E-mail

Secondo l'autore Sean Sherman e come elaborato dalle donne native, è apparso in Teen Vogue nel novembre 2016, il 1627 segna il primo caso in cui fu menzionato il concetto di ringraziamento, in seguito al brutale massacro di un intero villaggio di Pequot da parte dei colonizzatori inglesi, che poi celebrarono questa atroce atrocità. La scrittrice Sarah Josepha Hale convinse Abraham Lincoln a fare una festa ufficiale del Ringraziamento nel 1863. La rappresentazione dei pellegrini e dei nativi che avevano festeggiato insieme proveniva dall'era progressista degli Stati Uniti (1890-1920). I protestanti statunitensi che avevano assassinato in massa i nativi non volevano essere sfollati dall'ondata di immigrati europei che arrivarono in quel momento. Hanno stabilito questo mito coloniale sanificato come la narrazione che è stata normalizzata da allora. Alla luce delle crudeltà, i nativi hanno e continuano a sperimentare a causa del capitalismo-imperialismo, di seguito sono riportati alcuni designer nativi che puoi sostenere e dare il dovuto rispetto a questa stagione del Ringraziamento.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Sho Sho Esquiro / 1/12

    Sho Sho Esquiro

    Sho Sho Esquiro è una stilista di discese di Kaska Dene e Cree, incorpora le sue forme tradizionali di arte nativa e la costruzione di indumenti nella produzione del suo abbigliamento. Nel 2013, Sho Sho ha creato una giacca coperta Pendleton che è stata descritta nella Sfilata di moda nativa: stile indiano nordamericano libro del Peabody Essex Museum di Karen Kramer. Sho Sho ha utilizzato tessuti dei capi del marchio Pendleton Woollen Mills, che fabbrica abiti di ispirazione nativa pur non essendo un marchio di proprietà nativa, per invertire sostanzialmente l'appropriazione culturale realizzando capi con design moderni in autentici stili nativi.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Valerie Reynoso 2/12

    Valerie Reynoso

    Valerie Reynoso è un'artista visiva e stilista multimediale che sta usando la sua arte per contrastare il colonialismo, l'occidentalizzazione e l'invisibilità indigena ed è della nazione Taino della Repubblica Dominicana. Valerie ha recentemente creato un abito Taino ispirato al tradizionale Taino Nagua su cui è stato presentato Teen Vogue, come illustrato sopra - che sarà cucito a mano e realizzato in cotone e bordato a mano utilizzando le tradizionali tecniche di perline di semi indigeni, per riprodurre una versione in rilievo delle stampe Taino precolombiane sulle parti superiore e inferiore del vestito. Lo scopo di fabbricare questo vestito sarebbe quello di propagare la continuità culturale di Taino e aumentare la quantità di abbigliamento indigeno contemporaneo, autentico e innovativo presente nel mondo della moda moderna.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Gabrielle Vazquez 3/12

    Gabrielle Vazquez

    Gabrielle 'Gabby' Vazquez (immagine in alto) è un'artista multimediale che usa la sua arte per creare un cambiamento sociale ed è della nazione Taino. Attraverso il suo lavoro, affronta la decolonizzazione e lavora per la decostruzione dei miti coloniali. L'immagine sopra è di indumenti che lei stessa ha progettato e fabbricato come parte di una mostra intitolata Latinx - esposto ai Parsons Open Studios nell'autunno 2017 - che serve per affrontare lo spettro dell'identità culturale indigena che viene trascurata a causa delle origini coloniali della latinidad e della conquista spagnola delle Americhe, quindi Vasquez voleva dare potere agli altri nativi che si sentono persi in termini di identità dovuti all'assimilazione forzata coloniale. Altre sue opere sono state recentemente presentate in Teen Vogue.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Instagram / @ notjenniffer 4/12

    Jenniffer Quezada

    Jenniffer Quezada è una stilista di origine guapontelig proveniente dall'Ecuador ed è la terza generazione nel campo della produzione nella sua famiglia, ha sviluppato le sue capacità di produzione tessile che applica oggi ai progetti dalla nonna indigena, che risiedeva nella regione di Cuenca in le Ande dell'Ecuador, dove iniziò a tessere usando una tradizionale macchina tessile di legno chiamata Macana per vestire la sua famiglia, e poi passò queste tradizioni ai suoi nipoti. Jenniffer Quezada ha incorporato questi tradizionali metodi di tessitura Guapontelig nelle sue collaborazioni con marchi come Alexander Wang tramite il suo team presso la fabbrica di New York dove lavora. I due articoli che ha contribuito a produrre per Alexander Wang provengono dalla collezione prêt-à-porter della primavera 2019, presentata a giugno 2018. Ha anche recentemente aperto il suo servizio di abbigliamento personalizzabile chiamato Digital Moda.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Instagram / @ artesanianuhi 5/12

    Kim Sierra

    Kim Sierra è un'artista e designer di discese di Tuscarora e Taino che crea accessori intrecciati e con perline usando le tradizionali tecniche di perline che le hanno insegnato da bambina dalle altre donne native della sua famiglia. Attraverso le perline, si esprime ed è anche un mezzo per lei per rafforzare la sua connessione con la sua comunità indigena. Di recente ha creato orecchini di perline ispirati ai fiori di ibisco che si trovano comunemente nel suo nativo Porto Rico, che vende insieme ad altre creazioni tramite il suo Instagram.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Elias Lopez e Yunuen Lopez 6/12

    Elias Lopez e Yunuen Lopez

    Elias Lopez e Yunuen Lopez sono due artigiani nativi del Messico che gestiscono il negozio Etsy Aramara dove vendono una varietà di accessori indigeni messicani realizzati a mano da Yunuen Lopez e altri artigiani indigeni utilizzando le tradizionali tecniche di perline native. Hanno un'incredibile collana di perline Huichol disponibile per l'acquisto nel loro negozio.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di LeatherByDar 7/12

    LeatherByDar

    LeatherByDar è un negozio Etsy gestito da una famiglia di donne Manitoba Metis che fabbricano mocassini a mano. L'immagine sopra è uno dei loro mocassini disponibili per l'acquisto.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di Dennis Gonzalez 8/12

    Dennis Gonzalez

    Dennis Gonzalez - noto anche come Ciba Bo Dgon - è un artigiano multimediale Taino di Porto Rico che crea a mano gioielli Taino, mortai e pestelli, pietre Taino cemi, copricapo e altri articoli usando una varietà di rocce, legni indigeni Taino come guayacan, pietre preziose e tessuti. In precedenza aveva realizzato una collana per un cliente in legno di Guayacan, rocce vulcaniche e pietra a occhio di tigre con tre pendenti che raffiguravano le principali armi di Taino: il makana (un bastone di legno guayacan), la lancia e l'ascia.

    premier tatoueur
    • Pinterest
    Per gentile concessione di Peaceful Beadwork 9/12

    Perline pacifiche

    Se più colore è ciò di cui il tuo armadio ha bisogno, gli squisiti e intricati orecchini di Peaceful Beadwork sono stati creati per te. Da una collezione fatta a mano di dimensioni variabili, c'è qualcosa qui per tutti.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di A Touch of Native Beauty 10/12

    Un tocco di bellezza nativa

    Vai al negozio Etsy di A Touch of Native Beauty per articoli di qualità che non rovineranno la banca. Che tu stia cercando un acchiappasogni o una collana di perline, c'è molto da scegliere. C'è anche una promozione in corso con una varietà di anelli che vendono a $ 36 e meno - che include la spedizione gratuita. Al designer è stato insegnato come realizzare ogni pezzo da suo padre ed è parte di The Dine 'o the People of the Navajo.

    • Pinterest
    Per gentile concessione di ThunderKin 11/12

    ThunderKin

    Secondo il suo account Etsy, il produttore di gioielli ha sede nel Minnesota ed è membro di una tribù riconosciuta a livello federale. Anche se ha appena iniziato con solo alcuni accessori nel suo negozio, almeno ogni pezzo di dichiarazione è unico nel suo genere e assicura ai suoi seguaci che c'è ancora molto da scoprire.

    • Pinterest
    12/12
Parole chiave grazie dare nativi americani designer americani nativi